ita eng
Progetti svolti da OBCT

EDJNet – European Data Journalism Network

Stimolare le redazioni a seguire gli affari europei e offrire al pubblico strumenti per capire meglio l’Europa attraverso il data-journalism è l'obiettivo di un ampio consorzio di media europei riuniti nella rete "EDJNet – European Data Journalism Network". Guidata da OBC Transeuropa e VoxEurop.eu, nell’arco di tre anni l’iniziativa prevede la produzione e pubblicazione di notizie data-driven, consulenze sul data-journalism e lo sviluppo di prodotti avanzati di analisi/fruizione di banche dati. Da ottobre 2017, i contenuti e i servizi di EDJNet saranno disponibili sulla piattaforma multilingue della rete www.edjnet.eu e sui siti dei partner.

ECPMF

Tutelare la libertà di stampa e promuovere il dibattito pubblico transnazionale sulle violazioni registrate nell'Unione europea, nei paesi dell'allargamento e del partenariato orientale sono gli obiettivi del progetto European Centre for Press and Media Freedom (ECPMF), che nel 2017 è entrato nel suo terzo anno di attività grazie al rinnovato sostegno della Commissione europea. Tra i servizi garantiti dalla partecipazione di OBCT al consorzio, lo sviluppo e la cura del Resource Centre on Media freedom in Europe e un costante lavoro di informazione e approfondimento su temi chiave per le democrazia europea, in rete con numerosi media partner in Italia e nel sud-est Europa

Modulo Jean Monnet

Il Modulo Jean Monnet The EU and the political development in South-East Europe/EUSEE è un progetto triennale [2015-2018] promosso dal Centro di eccellenza Jean Monnet dell’Università di Trento in collaborazione con Osservatorio Balcani e Caucaso e con il sostegno dell’Unione europea.

The Testimony - Truth or Politics

A 25 anni dallo scoppio delle guerre jugoslave, è ancora necessario lavorare per integrare le memorie legate a questo capitolo di storia recente nella riflessione sul più ampio spazio europeo della memoria. THE TESTIMONY – TRUTH OR POLITICS si propone di riflettere pubblicamente sulla dissoluzione jugoslava portando al centro le testimonianze individuali di chi il conflitto l’ha vissuto da combattente o invece opponendo resistenza.

Il Parlamento dei diritti

Il progetto "Il Parlamento dei diritti" vuole contribuire a una migliore comprensione del ruolo del Parlamento europeo nella vita democratica dell’Unione e nella definizione delle politiche europee per la tutela e promozione dei diritti fondamentali

Alleanza per lo sviluppo e la valorizzazione dell’agricoltura familiare nel nord dell’Albania

Valorizzare il paesaggio e l’agricoltura a dimensione famigliare per ripopolare e sviluppare il nord Albania. Riconoscendo la valenza sociale di questo tentativo, OBCT Transeuropa segue da vicino, in qualità di mediapartner, sviluppi, successi e difficoltà di questa scommessa. Lanciato con il sostegno dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, il progetto triennale promosso da Reggio Terzo Mondo e COSPE investe sui saperi tradizionali, sulle produzioni tipiche e sull’emancipazione femminile. Obiettivo: rilanciare l’economia di una della aree più depresse d’Europa

Il processo di Berlino: attori, relazioni e sfera pubblica transnazionale

Progetto di ricerca condotto da OBC Transeuropa e CeSPI con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – MAECI (contributo straordinario ex articolo 2 della legge 948/82) nel quadro del Processo di Berlino per l’integrazione europea dei paesi dei Balcani occidentali. Obiettivo: monitorare e raccogliere gli stimoli dei Fora della società civile e dei centri studi europei riunitisi in preparazione del vertice intergovernativo di Trieste (12 luglio 2017) al fine di elaborare raccomandazioni di policy utili tanto al governo italiano quanto al processo di allargamento dell’Ue

La governance internazionale dei flussi misti tra Europa e Africa. Tendenze recenti, ostacoli e opportunità di sviluppo

Progetto di ricerca condotto da OBC Transeuropa, FIERI e CeSPI , grazie al sostegno dell’Unità Analisi, Programmazione e Documentazione storico-diplomatica del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (contributo straordinario ex articolo 2 della legge 948/82). Nel quadro di tale progetto OBC Transeuropa ha condotto la ricerca L’implementazione dell’accordo UE-Turchia. Gli effetti sull’accoglienza

La Strategia dell’Unione Europea per la regione adriatico-ionica: le fatiche della costruzione di un processo

Nell'ottobre 2014 è stata lanciata EUSAIR, la Strategia macroregionale dell'Unione Europea per l'area adriatico-ionica. OBC e CeSPI, ad un anno dal lancio della Strategia, hanno analizzato i primi passi, le sfide e le opportunità di questo nuovo strumento di governance multi-livello

Cercavamo la Pace

Progetto di ricerca realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto e della Provincia autonoma di Trento. [2014]

Durante i conflitti nei Balcani degli anni '90 furono decine di migliaia gli italiani che parteciparono a missioni umanitarie in favore delle popolazioni colpite dalla guerra. A oltre vent'anni dall'inizio di quella mobilitazione, “Cercavamo la pace” intende indagare questo importante capitolo della storia politica e sociale europea.

Safety Net for european journalists

Il progetto "Safety Net for European Journalists. A Transnational Support Network for Media Freedom in Italy and South-east Europe" è cofinanziato dall'Unione Europea [2014]

La libertà d'espressione e di stampa è al cuore di una società democratica. Ciononostante, in Europa accade che i giornalisti vengano minacciati, censurati, intimiditi, colpendo il diritto all'informazione dei cittadini. OBC, insieme a SEEMO, Ossigeno Informazione, la Professoressa Eugenia Siapera (Dublin City University) e ad un'ampia rete di media partner in 11 paesi europei, dedicherà un intero anno alla libertà di stampa in Italia, sud-est Europa e Turchia.

BeEu

Il progetto "BeEU - 8 Media outlets for 1 Parliament" è cofinanziato dall'Unione Europea nel quadro dei programmi di comunicazione del Parlamento Europeo [2014]

Il progetto “BeEU” vuole contribuire alla discussione transnazionale nell'anno delle elezioni europee. Grazie al lavoro di una rete di 8 media (web, radio e stampa) di 6 paesi membri (BG, HR, CYP, GR, RO, SLO), “BeEU” stimola lo scambio di informazioni ed il dibattito transnazionale in 5 lingue (IT, FR, RO, HR, EN) sul Parlamento europeo, unica istituzione democraticamente eletta che rappresenta gli interessi di tutti i cittadini dell'UE. Contrastando l'idea che il Parlamento europeo sia solo un mero riflesso della politica interna di ogni paese membro, “BeEU” intende aiutare a comprendere il ruolo ed il funzionamento dell'istituzione sovranazionale ed evidenziare il contributo del Sud-Est Europa al suo processo decisionale. Infine, “BeEU” favorisce la partecipazione dal basso al processo deliberativo del PE ed evidenzia la centralità del Parlamento nell'affrontare le sfide politiche contemporanee.

Per una leadership italiana nei Balcani: oltre le eredità degli anni '90, verso l'integrazione nell'UE

Il progetto di ricerca L'Italia e i Balcani tra interessi nazionali e leadership europea: il ruolo italiano nel processo di allargamento comunitario all'area balcanica è promosso da Osservatorio Balcani e Caucaso e Fondazione Circolo Fratelli Rosselli con il co-finanziamento dell’Unità Analisi, Programmazione e Documentazione Storico Diplomatica (UAP) del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) nel quadro della Legge 948/82, ex Art. 2 [2015]

Per il progetto OBC ha realizzato la ricerca L'Allargamento inevitabile? Bosnia Erzergovina e Kosovo verso l'integrazione nell'UE

Racconta l'Europa all'Europa

Il progetto "Racconta l'Europa all'Europa" è cofinanziato dall'Unione Europea [2013]

OBC è protagonista - assieme a numerosi partner - del progetto europeo "Racconta l'Europa all'Europa". Sul web, nelle sale dei cinema, in radio, nelle scuole e con eventi pubblici. Un anno dedicato all'Europa allargata, all'Europa dei cittadini, all'Europa che risponde alla crisi con una nuova e forte progettualità politica.

SeeNet II

SeeNet II (South East Europe Network) è un partenariato di cooperazione decentrata italo-balcanica attualmente attivo, costituito da Regioni italiane, Enti locali dei Balcani occidentali e numerosi soggetti della società civile italiani e sud-est europei. [2013]

Nell'ambito di SeeNet II, OBC ha prodotto analisi e informazione approfondendo i contesti socio-politici dei Balcani Occidentali e gli ambiti tematici interessati dal Programma. Prevista nel progetto la pubblicazione del libro "Balcani Bio"

Giovani e politica nel Caucaso

Progetto di ricerca dal titolo "I giovani nel Caucaso settentrionale: associazionismo, identità e patria in una complessa realtà multietnica" realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto. [2011]

Nel Caucaso sta crescendo una nuova generazione che non ha memoria diretta dell'URSS. Giovani che si costruiscono un futuro, che cercano lavoro e che sempre più spesso hanno un ruolo attivo in politica. Usano internet per tenersi in contatto e per fare dell'attivismo. In Caucaso del nord, il governo russo cerca di contrastare disoccupazione e movimenti estremisti sostenendo imprenditorialità e patriottismo. In Caucaso del sud, i giovani prendono parte alla vita politica spesso scontrandosi con chi è al potere.

Gli orfani bianchi

Realizzato nell'ambito del progetto di ricerca europeo "Children rights in action" dell'associazione L'Albero della Vita e di una ricerca post-dottorato sostenuta dalla Fondazione CARITRO. [2011]

Che impatto hanno i fenomeni migratori sui diritti dei bambini? In questo reportage Cristina Bezzi, antropologa, visita la Moldavia romena, una delle aree più povere della Romania e più colpita dall'emigrazione

Storie di cinema

Progetto realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto. [2008]

Un progetto di ricerca e divulgazione sulla storia culturale e sociale dell'Europa balcanica attraverso lo studio di una delle sue più interessanti industrie: quella del cinema. Con interviste a registi, sceneggiatori, attori, tecnici e produttori. Uno sguardo sulla "grande storia" attraverso quella degli individui che l'hanno vissuta. Nell'ambito del progetto anche la pubblicazione del libro "Il mestiere del cinema nei Balcani"

AestOvest

Il progetto "AestOvest. Memorie all'incrocio di fascismo, comunismo e nazismo. Dal confine italo-jugoslavo a un confine interno europeo", è stato realizzato grazie ad un co-finanziamento della Provincia autonoma di Trento e dell'Unione Europea - programma "Europa per i cittadini 2007-2013" - [2008]

OBC nel progetto AestOvest dedica una sezione e un DVD multimediale per le scuole percorre quel ''confine mobile'' che molto ha diviso, ma che ora è divenuto più che mai un'opportunità di relazioni.

I memoriali della II Guerra Mondiale nella ex Jugoslavia

Progetto sui Memoriali del XX secolo in ex Jugoslavia, sostenuto dalla Direzione Generale dell'Istruzione e della Cultura della Commissione europea e Provincia autonoma di Trento con l'obiettivo di svolgere un'indagine sui luoghi della memoria della Seconda guerra mondiale nella ex Jugoslavia. [2007]

Per il progetto OBC ha condotto un’indagine sui luoghi della memoria della Seconda guerra mondiale nella ex-Jugoslavia e ha realizzato il documentario Il cerchio del ricordo. Si è organizzato inoltre un convegno internazionale a Vienna.

Balcani Cooperazione

Progetto realizzato nell'ambito del Programma Seenet I – "I governi locali motori dello sviluppo", avviato dal 2003 al 2006 e promosso dalla Regione Toscana e dalla Regione Istriana e cofinanziato dal Ministero degli Affari Esteri italiano. [2003]

OBC ha realizzato il Database Re.Te. uno strumento per esplorare e fotografare la realtà della cooperazione decentrata italiana con il sud-est Europa. Il database raccoglie i progetti realizzati nell'area e gli accordi territoriali sottoscritti dagli enti locali sulle due sponde dell'Adriatico. Le relazioni che legano i territori italiani e balcanici sono ricercabili nel database in forme aggregate.