Sofia | Francesco Martino | 3 settembre 2020

Arrivate al secondo mese consecutivo, le proteste in Bulgaria contro il governo Borisov hanno segnato ieri una brusca radicalizzazione. L'esecutivo tenta di guadagnare tempo con la proposta di riforme costituzionali, ma la piazza rilancia e chiede dimissioni immediate

Bulgaria e Macedonia del nord, l'eredità contesa di Gotse Delchev

Nuovi problemi sulla strada europea della Macedonia del nord: risolta la questione del nome con la Grecia, ora è la Bulgaria a minacciare il veto all'inizio dei negoziati di adesione, stavolta a causa della disputa sull'identità dell'eroe conteso Gotse Delchev. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [19 settembre 2020]

Bulgaria: due mesi di proteste contro il governo Borisov

Continuano ormai da più di due mesi le proteste di piazza contro il governo di centro-destra in Bulgaria, accusato di corruzione e gestione opaca del potere. Il premier Boyko Borisov non sembra però disposto a presentare le dimissioni. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [12 settembre 2020]

Transeuropa

Bulgaria, fanalino di coda nella libertà dei media
25/5/2018 - Nella recente conferenza di Sofia, a latere del summit UE-Balcani, si è parlato della difficile...
Il rischio povertà diminuisce in Romania e Bulgaria
21/2/2018 - A partire dal loro ingresso nell'UE, la Bulgaria e la Romania stanno conoscendo una diminuzione...