Interviste

Kosovo: nonostante tutto, più attenzione all’educazione per l’infanzia

23/05/2022 -  Davide Sighele

Matteo Mancini è coordinatore del progetto Pedakos in Kosovo, dedicato alla prima infanzia. Con lui abbiamo parlato dei risultati raggiunti sino ad ora, dell’importanza di una formazione di qualità e dell’efficacia degli scambi internazionali

Bulgaria: media, leggi e libertà di informazione

16/05/2022 -  Francesco Martino Sofia

In Bulgaria la libertà dei media è tradizionalmente limitata da zone d'ombra, e i giornalisti spesso sottoposti a forti pressioni. In questa intervista con Nelly Ognyanova, una delle principali esperte bulgare di diritto dei media, i fattori legislativi che definiscono la cornice di lavoro del giornalismo nel paese

Aggressione dell’Ucraina, una guerra senza lieto fine

03/05/2022 -  Francesco Brusa

L’invasione di Putin è anche il risultato del fragile equilibrio che si è venuto a creare in Europa dopo il 1989. Secondo Paul D’Anieri, autore di "Ukraine and Russia: From Civilized Divorce to Uncivil War", si era su una “autostrada verso la guerra”. Nostra intervista

Libertà dei media in Croazia: il problema non sono le leggi ma la loro applicazione

28/04/2022 -  Giovanni Vale

951 processi contro giornalisti, richieste di risarcimento danni per 10,3 milioni di euro. Numeri che testimoniano come il mondo dei media in Croazia sia sotto pressione. Ne abbiamo parlato con Vanja Jurić, avvocatessa specializzata in libertà di espressione

Rada Iveković: tutte le culture sono incomplete e di conseguenza interdipendenti

28/04/2022 -  Bojan Munjin

In questa intervista per il settimanale Novosti la filosofa Rada Iveković parla del suo nuovo libro dedicato alle varie forme di traduzione, intese come veri e propri esercizi di trasgressione delle formule imposte, interrogandosi sulla possibilità di pensare ciò che in determinate circostanze sembra politicamente impensabile

“In corpore sano”, l’inno alla salute della Serbia all’Eurosong di Torino

21/04/2022 -  Nicola Dotto Belgrado

“(Umetnica) mora biti zdrava” [(L’artista) deve essere sana] è il monito e il richiamo alle responsabilità di tutti sul tema della salute lanciato dall’artista serba Konstrakta, che si esibirà sul palco del prossimo “Eurovision Song Contest” di Torino. L’abbiamo intervistata

Moramo: l’onda verde della Serbia

11/04/2022 -  Luca Boccoli Belgrado

Doppia intervista con Predrag Momčilović, coordinatore della segreteria internazionale di Ne Davimo Beograd e membro della coalizione verde Moramo che per la prima volta, dopo la tornata elettorale di domenica 3 aprile, siederà in Parlamento, e con Thomas Waitz, co-presidente del Partito Verde Europeo

Moldavia, l’accoglienza delle persone Lgbt in fuga dalla guerra

01/04/2022 -  Francesco Brusa Chișinău

Anastasia Danilova è la direttrice dell'associazione di tutela e promozione dei diritti Lgbt Genderoc con sede a Chișinău. L'abbiamo incontrata, per capire qual è la situazione dopo un mese di guerra

Immaginare l'Europa

31/03/2022 -  Luisa Chiodi

Movimenti civici che superano i confini nazionali, populismo e costruzione della casa comune europea. Ne abbiamo parlato con il sociologo Paul Blokker, partendo da quanto sta accadendo con la "Conferenza sul Futuro dell'Europa"

Un dialogo sul giornalismo nell’era della sorveglianza

22/03/2022 -  Dimitri BettoniFederico Caruso

Dall'inchiesta sullo spyware Pegasus alla sorveglianza di massa: un dialogo con il ricercatore Philip Di Salvo per capire l'impatto delle nuove tecnologie per tutti coloro che sono coinvolti nel giornalismo e non solo

A Zagabria la coalizione rosso-verde alla prova del governo

18/03/2022 -  Dimša Lovpar

Nella primavera del 2021, la coalizione guidata da Tomislav Tomašević vinse trionfalmente le comunali a Zagabria con un programma molto ambizioso, ambientalista e progressista. L'economista Hrvoje Štefan analizza quanto fatto sino ad ora. Un’intervista

Il governo russo chiude la radio “Eco di Mosca”

15/03/2022 -  Martina Stefanoni

La giornalista Irina Babloyan ha lasciato la Russia dopo che il Roskomnadzor, l'autorità russa che regola le comunicazioni, ha bloccato le trasmissioni della storica emittente Ekho Moskvy, Eco di Mosca, per la sua copertura dell’invasione russa dell’Ucraina. Un'intervista

Srećko Horvat: l’unico futuro possibile è un futuro transnazionale

11/03/2022 -  Goran Borković

"Affinché l’umanità sopravviva è necessario abbandonare la ristretta logica del nazionalismo e dello stato-nazione, perché l’unico futuro possibile è un futuro transnazionale" intervista al filosofo e attivista croato Srećko Horvat

Guerra: pensieri dall’Ucraina

09/03/2022 -  Redazione

Aleksandr V. è originario del Donbass. Sino al 24 febbraio lavorava a Kiev, nell’ambito di progetti di cooperazione e sviluppo. In questi giorni siamo riusciti a raccogliere le sue impressioni su quanto sta avvenendo

Nadezhda Azhgikhina: il giornalismo è un bene pubblico

08/03/2022 -  EFJ

La Federazione europea della stampa ha dialogato con Nadezhda Azhgikhina, direttrice del Centro PEN di Mosca, già vicepresidente della Federazione europea dei giornalisti dal 2013 al 2019, sul ruolo dei media nel conflitto in corso in Ucraina

Guerra in Ucraina: la grande paura della Moldavia

04/03/2022 -  Florentin Cassonnet Chișinău

Sarà la Moldavia il prossimo obiettivo della Russia? Mosca ha il suo cavallo di Troia nella repubblica secessionista della Transnistria e chiede la "federalizzazione" del piccolo paese ancora ai margini dell'Unione europea. Un’intervista all’analista politico Igor Boțan

Sonja Biserko: l’invasione russa dell’Ucraina scatenerà il caos nei Balcani

25/02/2022 -  Jasmin Agić

"Fin dall’inizio della crisi ucraina i Balcani occidentali hanno rappresentato, e rappresentano tuttora, una sorta di secondo fronte di guerra, che potrebbe aprirsi in qualsiasi momento", così descrive la situazione Sonja Biserko fondatrice e presidente dell'Helsinki Committee for Human Rights in Serbia

Kosovo: la scuola di quartiere

15/02/2022 -  Davide Sighele

Da 15 anni lavorano in un quartiere periferico di Gjakova, in Kosovo, in particolare gestendo una scuola per l'infanzia. Abbiamo parlato di minoranze e diritto all'istruzione con Bernadeta Palucaj, coordinatrice dell'associazione locale “Shpresa e Jetës”

Croazia: cosa hanno in comune Mate Rimac e Elon Musk

08/02/2022 -  Dimša Lovpar

Mate Rimac, fondatore della “Rimac automobil”, è un imprenditore croato che produce "supercar" elettriche di nuova generazione. Sogna di essere l'Elon Musk dei Balcani. Tutti, a cominciare dal governo croato, lodano il suo successo, ma la storia è lontana dall'essere una favola

Montenegro, come uscire dallo stallo politico

03/02/2022 -  Jerko Bakotin

Il Montenegro è attraversato da una crisi politica prolungata. Pochi i cambiamenti dopo la sconfitta del partito di Đukanović alle elezioni del 2020. L'esecutivo in carica è reso fragile da una maggioranza risicata e litigiosa. Come uscirne? Intervista con la politologa montenegrina Daliborka Uljarević

Serbia: un milione e mezzo dei cittadini non sa che aria respira

28/01/2022 -  Dina Đorđević

Perché molti cittadini serbi non sanno cosa ci sia nell’aria che respirano? Perché in Serbia i dati sull’inquinamento dell’aria non vengono pubblicati tempestivamente? Quali sono le conseguenza di un monitoraggio inadeguato della qualità dell’aria? Lo spiega in questa intervista Dejan Lekić, uno dei fondatori dell’Associazione ecologista nazionale

Prima infanzia in Kosovo: imparare dal cibo

17/01/2022 -  Davide Sighele

Il cibo è cultura, memoria ma anche chimica, antropologia, matematica. E le cucine possono - e dovrebbero - essere fulcro del progetto educativo delle scuole per l'infanzia. Abbiamo intervistato Paola Cavazzoni, amministratrice delegata di Pause Atelier dei Sapori, dopo una sua esperienza in Kosovo

Aleksandar Trifunović: la cricca al potere in Bosnia Erzegovina se ne frega dei cittadini

12/01/2022 -  Buka Banja Luka

Ospite della trasmissione “Nedjeljom u 2” [Di domenica alle 2] sulla Radiotelevisione croata (HRT), Aleksandar Trifunović, caporedattore del portale Buka di Banja Luka, ha commentato l’attuale crisi istituzionale in Bosnia Erzegovina. Riportiamo alcuni stralci dell'intervista

Allargamento UE, come ripartire?

30/12/2021 -  Simone Benazzo Bruxelles

Far ripartire il processo di adesione dei Balcani occidentali all'Unione europea trasformandolo in un percorso a tappe? Ne abbiamo parlato con Michael Emerson membro del think tank CEPS e curatore di una recente proposta sulla riforma del processo di allargamento dell'UE

La Romania e le carceri ai tempi del covid-19

28/12/2021 -  Mihaela Iordache

Sono oltre 21mila i detenuti nelle carceri romene alloggiati in un totale di 45 strutture. Quali sono le condizioni di detenzione? E quanto ha influito la pandemia sulla situazione carceraria in Romania? Lo abbiamo chiesto a Georgiana Gheorghe, direttrice esecutiva dell'Associazione per la Difesa dei Diritti dell'Uomo in Romania - Comitato Helsinki

Condividere conoscenze, per salvaguardare l’Adriatico e lo Ionio

09/12/2021 -  Serena Epis

“I paesi candidati all'adesione all'UE lavorano davvero sodo, sono competenti, ma l'esperienza delle istituzioni partner nei paesi membri UE è inestimabile”. Quando le reti transnazionali aiutano l’integrazione europea e l'ambiente. Un’intervista

In Bosnia Erzegovina l’UE deve credere in se stessa

06/12/2021 -  Luisa Chiodi

Uno sguardo limpido sul presente e su un futuro della Bosnia Erzegovina che rischia di essere tragico. Ma Valery Perry, ricercatrice che vive dalla fine degli anni ’90 a Sarajevo, non perde la fiducia nella forza della cittadinanza e nelle potenzialità dell’Ue. Un’intervista

Kosovo e giustizia di transizione: affrontare il passato, affrontare il presente

01/12/2021 -  Fiorella Bredariol

In un recente saggio pubblicato da Oltre Edizioni si approfondisce la storia ed il presente delle Kosovo Specialist Chambers, nate per non lasciare impuniti i crimini commessi in Kosovo durante il conflitto 1998-1999. Abbiamo intervistato l'autrice Benedetta Arrighini

Montenegro: servono vere riforme per rafforzare lo stato di diritto

24/11/2021 -  Željka Vučinić

Secondo Tena Prelec, ricercatrice della London School of Economics and Political Science (LSE), tutti gli attori politici in Montenegro dovrebbero mostrare maggiore disponibilità affinché si attuino realmente le riforme sullo stato di diritto, così da accelerare il percorso verso l'UE

Boris Dežulović: irrecuperabile Croazia

18/11/2021 -  Giovanni Vale Zagabria

Trent'anni fa terminava l'assedio della città di Vukovar, uno dei simboli della guerra nella ex Jugoslavia. Boris Dežulović, giornalista di punta della Croazia, in un suo recente editoriale che abbiamo tradotto cerca di mettere in luce le profonde contraddizioni in cui vive Vukovar oggi. Per questo però è stato minacciato di morte. Lo abbiamo intervistato