Progetto di ricerca condotto da OBC Transeuropa e CeSPI con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – MAECI (contributo straordinario ex articolo 2 della legge 948/82) nel quadro del Processo di Berlino per l’integrazione europea dei paesi dei Balcani occidentali. Obiettivo: monitorare e raccogliere gli stimoli dei Fora della società civile e dei centri studi europei riunitisi in preparazione del vertice intergovernativo di Trieste (12 luglio 2017) al fine di elaborare raccomandazioni di policy utili tanto al governo italiano quanto al processo di allargamento dell’Ue

04/07/2017 - 

Coordinato da OBCT e realizzato in collaborazione con CeSPI, questo progetto di ricerca si propone di monitorare le dinamiche politiche e le iniziative transnazionali messe in campo dalle società civili dei dodici paesi coinvolti dal “Processo di Berlino”, l’iniziativa diplomatica avviata dalla Germania per il quadriennio 2014-2018 con l’obiettivo di rilanciare la prospettiva dell’allargamento dell’Ue ai Balcani Occidentali.

Partecipano al Processo a trazione tedesca sei paesi in fase d’accesso (Albania, Bosnia Erzegovina, Kosovo, Macedonia, Montenegro e Serbia) e sei paesi membri dell’Ue (Germania, Austria, Francia, Italia, Slovenia, Croazia). Dopo i vertici di Berlino (2014), Vienna (2015) e Parigi (2016) il quarto summit dei Capi di Stato e di governo di questi paesi è ospitato in Italia, a Trieste, il 12 luglio 2017. In parallelo, il capoluogo giuliano è anche sede del Forum della società civile , spazio di dibattito per le organizzazioni della società civile italiana e del Sud Est Europa.

Cogliendo l’“anno italiano” del Processo di Berlino come un’occasione per riaccendere il dibattito sul futuro europeo di un’area cruciale per il nostro Paese e sul ruolo che le reti transnazionali della società civile possono svolgere a favore dell'integrazione europea dei Balcani occidentali, la ricerca OBCT-CeSPI non si limiterà a seguire i lavori dei capi di Stato e di governo riuniti a Trieste, ma raccoglierà gli stimoli dei Fora della società civile e dei centri studi europei riunitisi in preparazione del vertice intergovernativo, al fine di elaborare raccomandazioni di policy utili anche al governo italiano.

 

La ricerca OBCT-CeSPI verrà presentata e discussa nell’ambito di un seminario presso il MAECI e sarà diffusa attraverso i canali degli istituti promotori in vista del prossimo vertice del Processo di Berlino nel 2018.

 

Partner

Osservatorio Balcani e Caucaso (Transeuropa); Centro Studi di Politica Internazionale (CeSPI)

 

Ente Finanziatore

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI)