Da vent’anni OBC Transeuropa racconta il sud-est Europa, la Turchia ed il Caucaso. Lo fa grazie ad una comunità ampia di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti voi lettori. Progetti culturali come il nostro spesso si trovano costretti a navigare in acque perigliose. Dai naviganti abbiamo però imparato la tenacia e la passione del viaggio non ci ha mai abbandonato. Per continuare nel nostro cammino insieme - fatto di un giornalismo d'approfondimento, attento alle fonti e ai lettori, ampio nei temi e nell'area di copertura - proponiamo ora un abbonamento. 2 euro al mese per essere compartecipi di quanto ogni giorno pubblichiamo e per leggere alcuni nostri articoli in anteprima e altri in esclusiva.

Per il servizio di abbonamento ci avvaliamo della piattaforma Patreon. Cliccando sul pulsante "abbonati" verrai invitato ad iscriverti e diventare sostenitore di OBC Transeuropa. Potrai quindi procedere al pagamento dell'abbonamento che avrà cadenza mensile. La somma di 2 euro verrà addebitata il primo giorno di ogni mese. Potrai in ogni momento interrompere il tuo abbonamento nella sezione dedicata della piattaforma Patreon. Una volta sottoscritto l'abbonamento, avrai accesso a tutti i materiali in esclusiva previsti per i nostri abbonati. Per informazioni: segreteria@balcanicaucaso.org



Abbonamento a OBCT

abbonati a OBCT

 

Racconta in questa sezione perché leggi OBCT e perché hai deciso di abbonarti. Inserisci qui il tuo nominativo se intendi firmare il tuo messaggio, altrimenti compila solo il campo testo. Se ti va lascia anche il nome del tuo profilo Twitter e ti ringrazieremo pubblicamente per il tuo sostegno.



Se hai problemi con l’inserimento dati scrivici a segreteria@balcanicaucaso.org.

Grazie per il tuo sostegno!




materiali in anteprima e/o in esclusiva

3mesiDi: il Caucaso del Sud nel nuovo quadro internazionale

Marilisa Lorusso | 26/04/2022

La guerra in Ucraina, le sanzioni alla Russia e il nuovo assetto internazionale che si sta formando, sono tutti elementi che hanno scombinato gli equilibri nel Caucaso del Sud

ESCLUSIVA
Immagine: Mappa della regione © Peter Hermes Furian/Shutterstock

3mesiDi: Moldavia, alle porte del conflitto

Francesco Magno | 28/03/2022

L’aggressione del regime di Putin all’Ucraina ha ulteriormente approfondito i timori della Moldavia rispetto al Cremlino. Una rassegna degli ultimi tre mesi

ESCLUSIVA
Chișinău, l’impianto sportivo Manej riadattato per l'accoglienza dei profughi dall'Ucraina - © Sid0601/Shutterstock

3mesiDi: Romania, il governo di larghe intese

Francesco Magno | 23/02/2022

Nuovo governo di larghe intese, dibattito pubblico sul prezzo dell’energia e il superamento dell’ondata pandemica

ESCLUSIVA

Madonna sulla neve di Cercivento

| 17/02/2022

Božidar Stanišić - Cercivento è uno di quei microcosmi italiani rimasti fuori dal sistema del turismo di massa. Vanta una natura incantevole e antiche tradizioni tramandate fino ai giorni nostri. Ed è luogo dove riflettere sull'umanità e la solidarietà

ANTEPRIMA

 

Il surrealismo poetico di Ivan Kalcina

| 9/02/2022

Božidar Stanišić - Il futuro dell’arte sta nel poter esprimere se stessi liberamente e con sincerità. Incontro con il chitarrista, pittore e architetto sarajevese Ivan Kalcina

ANTEPRIMA

 
Immagine: In onore di I. Ljubović - olio su tela - 100/80 cm - Ivan kalcina 1998

“Stiamo perdendo la lince dei Balcani”

| 21/01/2022

Marco Ranocchiari - I risultati degli ultimi rilevamenti sulla lince dei Balcani, la sottospecie della lince presente solo nelle montagne di Macedonia del Nord, Albania e Kosovo, non lasciano presagire nulla di buono sul futuro di uno dei mammiferi più a rischio d’Europa

ANTEPRIMA

 
La lince dei Balcani - Shutterstock

3mesiDI: Nagorno Karabakh, il quadro di fine anno

Marilisa Lorusso | 11/01/2022

Un tumultuoso finale d’anno per il Nagorno Karabakh e le diramazioni del suo conflitto, la principale delle quali è la crisi transfrontaliera fra Armenia e Azerbaijan

ESCLUSIVA

3mesiDI: La Grecia alle prese con la quinta ondata Covid-19

Mary Drosopoulos | 23/12/2021

La quinta ondata di Covid-19 si è rivelata la più pesante per la Grecia. Il governo Mitsotakis spinge alla vaccinazione con la tecnica del bastone e della carota. Nei mesi passati novità nel campo delle partnership strategiche internazionali e il tragico aumento dei femminicidi

ESCLUSIVA
Immagine: Atene, foto Shutterstock

La Serbia si affaccia sul turismo mondiale

| 16/12/2021

Nicola Dotto - Mentre Novi Sad si prepara a vivere il suo anno da Capitale europea della cultura, una rivista mette la Serbia tra le 22 migliori destinazioni turistiche dell’anno a venire e la località di Mokra Gora vince un premio come uno dei migliori villaggi turistici al mondo

ANTEPRIMA

 
Novi Sad - Shutterstock

3mesiDI: La Georgia e il rischio isolamento

Marilisa Lorusso | 26/11/2021

La Georgia sta affrontando un difficile periodo: è colpita duramente dalla pandemia e si trova ad affrontare una complessa situazione di politica interna che ha ripercussioni evidenti anche sui rapporti con i partner occidentali, UE in primis. In esclusiva per i nostri abbonati una rassegna sugli ultimi mesi del paese

ESCLUSIVA
Immagine: Seggio elettorale a Tbilisi durante le elezioni di ottobre © EvaL Miko/Shutterstock

Slovenia: stop alla diga sulla Sava, un fiume però già a pezzi

| 21/11/2021

Marco Ranocchiari - Un tribunale amministrativo della Slovenia ha fermato la costruzione della diga di Mokrice, sulla Sava: il danno ambientale supera di gran lunga i benefici energetici della nuova centrale, fortemente voluta dal governo. Ma nel tratto sloveno del grande fiume molte altre nuove centrali sono in progetto o già costruite

ANTEPRIMA

 
Il fiume Sava nei pressi di Lubiana - Flystock/Shutterstock

3mesiDI: Romania, dalla crisi politica alla crisi sanitaria

Francesco Magno | 26/10/2021

In esclusiva per i nostri abbonati una rassegna sugli ultimi mesi della Romania

ESCLUSIVA
Un'ambulanza a Bucarest - M.Moira/Shutterstock

“VivaBiH”: vegani in Bosnia Erzegovina

| 13/10/2021

Nicola Dotto - “VivaBiH” è la prima organizzazione che si batte per i diritti degli animali registrata in Bosnia Erzegovina. Dal 2016, attraverso progetti e campagne mediatiche, persegue la completa abolizione dei sistemi che sfruttano tutti gli animali, promuovendo il veganismo. Un’intervista

ANTEPRIMA

 
Cartellone a Banja Luka “Non voglio che mio figlio finisca sullo spiedo” firmato “una mamma pecora anonima” - foto Dotto

Georg Weifert e il birrificio più antico dei Balcani

| 27/09/2021

Nicola Dotto - Georg Weifert nato a Pančevo sotto l’allora Impero austro-ungarico - da una famiglia di origini tedesche - è stato un industriale visionario. Le sue gesta e la storia della sua famiglia si legano indissolubilmente alla città natale e al birrificio più vecchio di tutti i Balcani

ANTEPRIMA

 
Il vecchio birrificio Weifert di Pančevo - foto di Mickey Mystique (CC)

3mesiDI: Montenegro, tempo di crisi

Željko Pantelić | 22/09/2021

Il governo Krivokapić è sempre più in difficoltà, stretto tra le rivalità interne alla maggioranza e i ripetuti tentativi di destabilizzazione da parte del presidente della Repubblica Đukanović, che ancora non accetta di aver perso il potere

ESCLUSIVA
 Sede del parlamento montenegrino

Macedonia: Borce Stamenov, il programmatore solidale

| 1/09/2021

Aleksandar Samardjiev - Con la pandemia e le lezioni online si è scoperto che in Macedonia molte famiglie non posseggono e non possono permettersi un computer. Ma c’era chi se ne era già accorto ed aveva iniziato a rimboccarsi le mani

ANTEPRIMA

 
Borce Stamenov

3mesiDI: Slovenia, Janša e il virus

Stefano Lusa | 16/08/2021

Un paese diviso politicamente tra sostenitori del premier Janez Janša e i suoi oppositori. L’esecutivo non gode della maggioranza in parlamento ma per ora resta a galla. Nel frattempo la partita politica in Slovenia si gioca anche sulla campagna vaccinale, ad oggi ferma al 45% della popolazione

ESCLUSIVA
Immagine: Lubiana, giugno 2021 - © BalkansCat/Shutterstock

3mesiDI: Croazia, venti nuovi

Giovanni Vale | 20/07/2021

Cambiamenti radicali negli ultimi tre mesi in Croazia: arrivano dalle amministrative a Zagabria e Spalato e da due importanti sentenze su diritti dei migranti e diritti delle coppie LGBT

ESCLUSIVA
Alcuni partecipanti al Pride 2020 a Zagabra - © fLokii/Shutterstock

Mare d'Azov: la polvere di ferro di Mariupol

| 5/07/2021

Claudia Bettiol - Nonostante la vicinanza al conflitto del Donbass, a Mariupol, in Ucraina, si respira un'aria di normalità. Ma quella stessa aria è pesantemente inquinata dallo storico complesso metallurgico della Metinvest

ANTEPRIMA

 
La spiaggia lungo il porto di Mariupol - Claudia Bettiol

Buon compleanno Gustavo!

| 21/06/2021

Božidar Stanišić - Gustavo fu un cartone animato ungherese che arrivò in Jugoslavia negli anni '80 e che ben presto conquistò le simpatie di molti telespettatori. Una serie di 120 episodi realizzata da tre maestri del cinema ungherese: Attila Dargay, József Nepp e Marcell Jankovics

ANTEPRIMA

 
Il cartone animato "Gustavo"

3mesiDI: Ucraina, una primavera di tensioni

Claudia Bettiol | 7/06/2021

Non è stata una primavera facile per l’Ucraina. A rendere inquieti i suoi cittadini in particolare l’acuirsi del conflitto nel Donbas e la costante minaccia russa

ESCLUSIVA
Bandiera ucraina su muro con crepe

Dnipro: la capitale della disco sovietica d’Ucraina

| 28/05/2021

Martina Napolitano - Fu lo stesso Komsomol, l'organizzazione dei giovani comunisti, a organizzare e promuovere la diffusione delle discoteche in tutta l'ex Unione sovietica. E nell'est dell'Ucraina ve ne era una densità particolarmente elevata

ANTEPRIMA

 
Discoteca ad Odessa nel 2014 (© Alexey Lesik/Shutterstock)

3mesiDI: Albania, dal Covid-19 al terzo mandato di Edi Rama

Gentiola Madhi | 20/05/2021

È stata l’emergenza sanitaria a dominare il dibattito negli ultimi mesi in Albania. E a divenire oggetto di contesa tra il governo socialista e l’opposizione nella rincorsa alle politiche svoltesi lo scorso 25 aprile

ESCLUSIVA
27 aprile 2021, i sostenitori del Partito socialista e del premier Rama festeggiano la vittoria alle legislative (© Zuttmann Benoelken/Shutterstock)

Slovenia, braccio di ferro sull'acqua

| 12/05/2021

Marco Ranocchiari -Una controversa modifica della legge sull'acqua voluta dal governo renderà più facile costruire sulle rive dei fiumi e sulla costa. Falliti i tentativi dell'opposizione di bloccare la riforma, agli ambientalisti resta la carta del referendum. Tra gli ecologisti e il ministro dell'Ambiente Andrej Vizjak, accusato di conflitto di interesse per il suo passato nell'idroelettrico, si apre l'ennesimo fronte

ANTEPRIMA

 
Il lago Jasna a Kranjska Gora (foto di Matteo Amech)

La fascia di Ronaldo

| 3/05/2021

Nicola Dotto -La fascia da capitano, gettata polemicamente a terra dopo la partita tra Serbia e Portogallo da Cristiano Ronaldo, è stata acquistata attraverso un’asta umanitaria. Servirà per le costose cure del piccolo Gavrilo Đurđević, affetto da una grave malattia. Nel paese ci si interroga se queste cure debbano dipendere solo da donazioni private

ANTEPRIMA

 
Cristiano Ronaldo - foto di kivnl/Shutterstock

3mesiDI: Kosovo, rinnovamento politico e generazionale

Francesco Martino | 16/04/2021

L’inizio anno del Kosovo è stato segnato dall’arrivo al potere di una nuova classe politica che si trova ora a dover dimostrare non solo visione ma anche maturità. A partire dai negoziati con la Serbia

ESCLUSIVA
La Presidente della Repubblica del Kosovo, Vjosa Osmani e il Primo Ministro della Repubblica del Kosovo, Albin Kurti, hanno nominato Petrit Ajeti (primo a sinistra) Direttore della Kosovo Intelligence Agency – Foto © Ufficio della Presidenza del Kosovo

Nagorno-Karabakh: la scuola, vittima della guerra

| 6/04/2021

Armine Avetysian - Lo scoppio della guerra in Nagorno-Karabakh ha causato 100.000 sfollati e 30.000 bambine e ragazzi non hanno potuto più frequentare le loro scuole

ANTEPRIMA
Una scuola gravemente danneggiata in Nagorno-Karabakh - foto di Armine Avetysian

Mare di Kiev: il progetto sovietico che salvò il mar Nero dalle radiazioni

| 23/03/2021

Claudia Bettiol - È chiamato Il mare di Kiev ed è il bacino di un'enorme diga che garantisce la corrente elettrica a Kiev ma che devastò, quando venne costruita, un'area rurale popolata da più di 30.000 abitanti. Salvò anche il Mar Nero dal disastro di Chernobyl, ma resta ancora oggi una bomba ecologica radioattiva

ANTEPRIMA
Il "Mare di Kiev" - Claudia Bettiol

3mesiDI: Armenia, la crisi post-conflitto

Marilisa Lorusso | 19/03/2021

A quattro mesi dalla fine del conflitto per il Nagorno Karabakh e dopo esserne uscita militarmente sconfitta, l’Armenia si trova in una grave crisi politica e istituzionale che ha diviso il paese

ESCLUSIVA
Yerevan, manifestazione anti governo, dicembre 2020, © Cornelius_brandt/Shutterstock

Macedonia del Nord, espandere le aree protette

| 2/03/2021

Aleksandar Samardjiev - La Macedonia del nord si appresta a proteggere alcune delle sue principali catene montuose, come i monti Šar, Osogovo e Vodno, oggi sempre più minacciate da sfruttamento del suolo, delle acque e dei boschi. Un approfondimento

ANTEPRIMA
Monti Šar - © EmilEn4ev/Shutterstock

Nagorno Karabakh: uno status quo pieno di mine

| 24/02/2021

Marilisa Lorusso - Una storia che si ripete: la guerra tra Armenia e Azerbaijan è terminata ma lo stillicidio di vittime continua. I territori contesi sono infatti disseminati di mine e ordigni inesplosi

ANTEPRIMA

FMI: l'Ucraina ne ha bisogno "come sangue nelle vene"

| 17/02/2021

Claudia Bettiol - A giugno, dopo continui rinvii, il Fondo monetario internazionale ha confermato 5 miliardi di dollari per l'Ucraina. L'economia del paese ne ha davvero bisogno ma l'organizzazione internazionale chiede riforme che tardano ad arrivare

ANTEPRIMA

Macedonia del Nord: api e miele uniscono ciò che la politica divide

| 8/02/2021

Aleksandar Samardjiev - A Tetovo, in Macedonia del Nord, le principali comunità, quella macedone e quella albanese, restano divise su molti fronti. Driton e Vladimir, però, hanno deciso di superare le divergenze attraverso una passione comune: quella per le api e il miele

ANTEPRIMA

3mesiDI: Azerbaijan, dalla guerra all’appropriazione indebita

Arzu Geybullayeva | 4/02/2021

Gli ultimi tre mesi dell’Azerbaijan sono stati turbolenti. Migliaia di morti nella guerra per il Nagorno Karabakh, celebrazioni di massa nei territori riconquistati, funzionari governativi silurati per appropriazione indebita, repressione contro i critici del governo

ESCLUSIVA
Il presidente dell'Azerbaijan Ilham Aliyev - Foto © Christos S/Shutterstock

Serbia, il futuro bloccato

| 26/01/2021

Francesca Rolandi - Perché le persone in Serbia emigrano dal proprio paese? Quali i sentimenti, i desideri e le percezioni dietro ad una decisione del genere? Una ricerca va al fondo di queste domande

ANTEPRIMA

3mesiDI: Turchia, la crisi diventa routine

Filippo Cicciù | 12/01/2021

Recentemente il presidente turco Erdoğan ha affermato che la Turchia ha come priorità l'avvicinamento all’Unione europea. I fatti degli ultimi tre mesi dimostrano tutto il contrario

ESCLUSIVA
Il presidente turco Erdoğan - foto © Siarhei Liudkevich/Shutterstock

"One Coin", storia della criptovaluta che ha ingannato il mondo

| 22/12/2020

Francesco Martino - L'imprenditrice bulgara Ruja Ignatova voleva "sotterrare BitCoin" e ha creato una nuova criptovaluta che doveva cambiare il mondo: "OneCoin". Dietro il suo sogno scintillante, però, si nascondeva una truffa da quattro miliardi di dollari, spariti insieme alla stessa Ignatova

ANTEPRIMA

3mesiDI: Georgia, tra crisi sanitaria e guerra in Nagorno Karabakh

Marilisa Lorusso | 11/12/2020

In Georgia, nonostante il paese sia stato duramente colpito dall’ondata di Covid 19, non si è rinunciato ad andare alle elezioni politiche, svoltesi in due turni tra il 31 ottobre e il 22 novembre. Elezioni contestate dall’opposizione che è decisa ora a boicottare i lavori del nuovo parlamento. Nel frattempo il  rinnovato dinamismo russo che ha messo fine al conflitto tra Armenia e Azerbaijan pone Tbilisi di fronte ad una serie di criticità 

ESCLUSIVA
Tbilisi durante la pandemia - Foto © alex9330/Shutterstock

Ambiente nel sud-est Europa: abusi da lockdown

| 30/11/2020

Marco Ranocchiari - Mentre gli occhi di tutto il mondo sono fissi sulla pandemia, la vigilanza sugli abusi ambientali si allenta. Uno studio dell'ong Arnika documenta la situazione tra Europa centro-orientale, Caucaso e Balcani

ANTEPRIMA

3mesiDI: Bulgaria, proteste antigoverno, disputa con Skopje e emergenza Covid19

Francesco Martino | 12/11/2020

Se l’estate in Bulgaria è stata contrassegnata da forti proteste di piazza contro l’esecutivo di Boyko Borisov, l’autunno è iniziato con la disputa storica con la vicina Macedonia del Nord. A preoccupare Sofia però adesso c’è l’emergenza sanitaria legata al Covid 19

ESCLUSIVA
Proteste a Sofia nell'estate 2020 (foto di Francesco Martino)

Azerbaijan, internet in tempo di guerra

| 3/11/2020

Arzu Geybullayeva - Da quando a fine settembre sono iniziati i combattimenti con l'Armenia, il governo dell'Azerbaijan ha fortemente limitato, quando non persino sospeso, l'accesso a internet. Restrizioni che non riguardano i media filo-governativi

ANTEPRIMA

3mesiDI: Moldavia, dalla pandemia alle presidenziali

Francesco Magno | 26/10/2020

In esclusiva per i nostri abbonati una rassegna sugli ultimi mesi della Moldavia che si trova, nel pieno della pandemia, ad affrontare le elezioni presidenziali previste per il prossimo 1 novembre. Il Covid si è presto trasformato in un tema di aspro dibattito politico

ESCLUSIVA
Maia Sandu, sarà lei la prossima presidente della Moldavia? (© paparazzza/Shutterstock)

Venezia e le isole dalmate

| 13/10/2020

Giovanni Vale - Per i lettori di OBC Transeuropa alcune pagine di una guida dedicata alla Repubblica di Venezia - che uscirà a fine anno - primo volume della serie "Stati scomparsi"

ANTEPRIMA

I bulgari d'Ucraina

| 29/09/2020

Martina Napolitano - Cosa ci fa nella cittadina di Zaliznyčne una statua di Lenin in vestiti tradizionali bulgari? E perché uno dei principali vini della regione storica della Bessarabia si chiama Kolonist?  E' da circa 150 anni che una rilevante comunità bulgara vive in regioni dell'attuale Ucraina. La loro storia

ANTEPRIMA

Covid-19 in Caucaso: tra conflitti e teorie del complotto

| 18/09/2020

Marilisa Lorusso - In Caucaso il covid-19 sembra aver infettato i conflitti in Georgia, Armenia e Azerbaijan e la tragedia della pandemia è divenuta uno strumento in più per combatterli. Coinvolgendo anche i pipistrelli

ANTEPRIMA
Un pipistrello

3mesiDI: Romania, i difetti istituzionali acuiscono i danni del virus

Francesco Magno | 7/09/2020

In esclusiva per i nostri abbonati una rassegna sugli ultimi mesi della Romania che, risparmiata dagli effetti più disastrosi dell’epidemia da Covid-19 durante la prima fase dell’epidemia, a fine giugno è rovinosamente sprofondata nella seconda ondata, i cui effetti sono stati accentuati dalle storture del sistema politico. E intanto il paese si prepara all’autunno elettorale

ESCLUSIVA
Il presidente rumeno Klaus Iohannis (© Creative Lab/Shutterstock)

1990, ultimo anno della Jugoslavia unita

| 3/09/2020

Vittorio Filippi - Una rassegna sugli anni che hanno portato all'ultimo anno della Jugoslavia socialista e ai successivi e drammatici anni della dissoluzione

ANTEPRIMA
Un francobollo jugoslavo degli anni '70 (Shutterstock)

Ucraina: una vita fra le mine

| 24/08/2020

Claudia Bettiol - Nel Donbas, lungo la linea di contatto tra esercito ucraino e separatisti, vi sono ettari di territorio minato. Per metterli in sicurezza - a conflitto terminato - servirà più di mezzo secolo. Una tragedia nella tragedia

ANTEPRIMA
Mine in Ucraina (Ryzhkov Oleksandr/Shutterstock)

3mesiDI: Bosnia Erzegovina, coronavirus e politica

Alfredo Sasso | 3/08/2020

In esclusiva per i nostri abbonati una rassegna sugli ultimi mesi della Bosnia Erzegovina

ESCLUSIVA
Mostar alla fine di luglio 2020, la città è senza turisti per via della pandemia di coronavirus (© Haris Mm/Shutterstock)

Bosnia Erzegovina: tre ex soldati, un messaggio di pace

| 22/07/2020

Božidar Stanišić - Il documentario “Maglaj – guerra e pace” parla di tre ex soldati di Maglaj – un serbo, un croato e un bosgnacco – che nella guerra del 1992-95 avevano combattuto l’uno contro l’altro, e oggi di nuovo vivono nella stessa città e lavorano insieme per costruire un futuro migliore

ANTEPRIMA
Immagine tratta dal profilo Facebook della missione Osce in BiH