Tutte le notizie

Albania: Europa più lontana con l’opposizione fuori dal parlamento

22/02/2019 -  Tsai Mali Tirana

Dopo la tumultuosa manifestazione di sabato scorso a Tirana, l’opposizione di centrodestra ha lasciato il parlamento ed è tornata in piazza per chiedere un governo di transizione ed elezioni anticipate

Elezioni in Moldavia, un voto importante

22/02/2019 -  Mihaela Iordache

Presentata come decisiva per il futuro prossimo del paese, dalla tornata elettorale di domenica 24 febbraio per il rinnovo del parlamento di Chișinău potrebbe invece uscire una situazione di stallo

Come le mafie sono arrivate in Slovacchia

21/02/2019 -  Pavla HolcováCecilia AnesiLuca RinaldiKaratína Jánošíková

Prima la mafia balcanica e poi la 'Ndrangheta. La Slovacchia dal 1993 è diventata un luogo ambito dalla criminalità internazionale. Di questo si occupava il giornalista Ján Kuciak assassinato un anno fa insieme alla fidanzata Martina Kušnírová

Inseparabili. Due gemelli nel Caucaso

21/02/2019 -  Maria Elena Murdaca

Gli spunti autobiografici di Anatolij Pristavkin danno spessore alla storia di due orfani russi che si ritrovano coinvolti nelle tragiche vicende del 1944 conseguenti alla deportazione forzata dei ceceni ad opera di Stalin

Le città croate non si preoccupano del cambiamento climatico

20/02/2019 -  Ana KuzmanićIvana Perić

Un'inchiesta del portale H-Alter mette in luce lo scarso interesse delle autorità locali per l’aumento delle temperature medie. Fa eccezione la città di Pola, che osserva l'impatto del cambiamento climatico sulla vita delle persone

Il fiore di Jovan

20/02/2019 -  Michele Nardelli

Il sesto di una serie di racconti che prendono spunto dal percorso formativo “Ex Jugoslavia, una guerra postmoderna. Viaggio nel cuore dell'Europa” realizzato nel settembre scorso dall'Istituto storico di Modena, un fiore che diviene una forma irrefrenabile di obiezione di coscienza a dispetto degli imprenditori della paura

Kosovo: la crescita economica non crea occupazione

19/02/2019 -  Majlinda Aliu Pristina

Forte crescita economica che non intacca l'alto tasso di disoccupazione: un modello economico che deve cambiare per rispondere alle sfide della globalizzazione. L'economia del Kosovo vista da Marco Mantovanelli, manager paese per la Banca mondiale

Thomas De Waal: “È tempo di offrire di più all'Abkhazia”

19/02/2019 -  OC Media

Avviare iniziative con una regione non riconosciuta significa riconoscerne l'indipendenza? Per l'analista politico Thomas De Waal no, ed anzi isolare gli stati de facto porta ad esiti peggiori che non avviare relazioni con essi

Albania, ancora nessuna rivoluzione in corso

18/02/2019 -  Tsai Mali

Boulevard invaso dai manifestanti e assalto al Palazzo del Governo. L'escalation della manifestazione dell'opposizione albanese di centrodestra, tenutasi sabato scorso a Tirana, ha immediatamente fatto il giro della stampa locale e internazionale. Ma il governo socialista di Edi Rama sembra esserne già uscito indenne

Sarajevo, tre storie per un sonno (in)quieto

18/02/2019 -  Ahmed Burić Sarajevo

Tre eventi che sono accaduti nei giorni scorsi nella capitale della Bosnia Erzegovina. Tre storie che danno la cifra di Sarajevo oggi, una città ancora sospesa tra gli strascichi del conflitto e il desiderio di uscirne

Albania: il giorno dopo la protesta dell'opposizione

18/02/2019 -  Gentiola Madhi

Sabato scorso le manifestazioni promosse dall'opposizione in Albania sono rapidamente degenerate in violenza. Una rassegna

Rivolta in Serbia: la resistenza locale di Kraljevo

15/02/2019 -  Milica Čubrilo Filipović

Sono divenuti l'icona della contestazione cittadina che si sta estendendo in tutta la Serbia. “Senza paura, senza partito, senza leader” il motto del Lokalni Front di Kraljevo. Reportage

Vulnerabilità delle democrazie occidentali: Russia o meno, ci sono

15/02/2019 -  Giorgio Comai

Campagne di disinformazione, pratiche discutibili sui social media, finanziamento occulto di campagne politiche e gruppi di lobby, hacking e fughe di notizie a orologeria. Le nostre democrazie sono fragili. È tempo di concentrarsi su nuove politiche e pratiche che possano mitigare questi rischi

Ervin Hladnik Milharčič: foibe, necessario cambiare paradigma

15/02/2019 -  Barbara Costamagna

Ervin Hladnik Milharčič, uno dei maggiori commentatori sloveni, è intervenuto nella trasmissione "I divergenti" di Radio Capodistria per parlare della polemica legata alla cerimonia solenne di Basovizza del 10 febbraio e alle parole di Tajani e Salvini

Turchia, il giornalismo non è un crimine

14/02/2019 -  Burcu Karakaş

Articoli usati come prove a carico degli accusati, lunghi periodi di detenzione, una definizione di “terrorismo” dai confini vaghi. In Turchia la situazione della libertà di stampa continua a destare preoccupazione. Il punto della nostra corrispondente

Montenegro: l'autostrada che ferisce il fiume Tara

14/02/2019 -  Zoran Radulović

Il cantiere di una nuova autostrada che collegherà la Serbia alla costa montenegrina sta distruggendo il canyon della Tara. A nulla vale che sia classificato come patrimonio dell'Unesco

Bosnia: sovrascrivere la memoria a Sarajevo

14/02/2019 -  Davide Denti

E' avvenuto in tutti i Balcani e sta avvenendo anche a Sarajevo: il consolidamento delle nuove memorie nazionali attraverso la sovrascrittura di nomi e riferimenti al passato socialista e jugoslavo

Serbia, potere e media

13/02/2019 -  Francesco Martino

Sempre più potere nelle mani del presidente Aleksandar Vučić, stampa mainstream prona al potere, crescenti difficoltà per fare giornalismo libero. La Serbia di oggi raccontata da Stevan Dojčinović, direttore del portale investigativo KRIK

Stati de facto post-sovietici: sostenere i piccoli passi

13/02/2019 -  Giorgio Comai

L’Unione europea e altri attori internazionali dovrebbero sostenere pazientemente le dinamiche positive emerse nel contesto degli stati de facto post-sovietici in questi ultimi mesi. In questo contesto, nuovi approcci di ricerca possono fornire spunti utili

Berlino film Festival, favorita la Macedonia

13/02/2019 -  Nicola Falcinella

Una dura e chiara denuncia del maschilismo troppo spesso nascosto dietro le tradizioni. È il nuovo film della regista macedone Teona Strugar Mitevska, "Dio esiste e il suo nome è Petrunija" tra i favoriti alla 69° Berlinale