Tutte le notizie

Ratko Mladić: la sentenza e le reazioni in Bosnia Erzegovina

23/11/2017 -  Alfredo Sasso

Ergastolo per genocidio e crimini contro l’umanità. È questa la sentenza emessa il 22 novembre dal Tribunale penale internazionale per la ex Jugoslavia nei confronti dell’ex capo militare dell’esercito serbo-bosniaco

Verdetto Mladić: l'Europa non permetta un'altra Srebrenica

23/11/2017 -  Wolfgang Petritsch

Wolfgang Petritsch è stato Alto Rappresentante in Bosnia Erzegovina fra il 1999 e il 2002. Un suo commento sulla condanna in primo grado all'Aja di Ratko Mladić

Silenzio elettorale

23/11/2017 -  Diego Zandel

L'esordio nel poliziesco di Drago Hedl, uno dei più grandi giornalisti investigativi dei Balcani. Una recensione

Oliver Frljić, acutamente provocatorio

22/11/2017 -  Francesca Rolandi Fiume

Un regista teatrale, direttore artistico del Teatro nazionale croato di Fiume, radicale e provocatorio, senza peli sulla lingua e decisamente antifascista. Nostra intervista con Oliver Frljić

Whistleblower in Serbia: una legge modello

22/11/2017 -  BETA Belgrado

La Serbia possiede una legge unica e con alti standard, alla cui realizzazione hanno contribuito gli stessi whistleblower. Non mancano tuttavia incongruenze nella sua applicazione

Grand Hotel Pristina, Pacolli porta il Kosovo all'arbitrato internazionale

21/11/2017 -  Giovanni Vale, Jack Davies Pristina

Il ministro degli Esteri kosovaro Behgjet Pacolli si scontra con l'amministrazione dello stato sulla proprietà del Grand Hotel Pristina, simbolo della città e oggi semi-abbandonato. Una situazione che rischia di provocare un evidente conflitto di interessi

Albania e Grecia: Himara, immobili di minoranza

21/11/2017 -  Gjergji Kajana

Un nuovo piano urbanistico nella cittadina costiera di Himara sta riscaldando le relazioni bilaterali tra Albania e Grecia. Minoranze e speculazione edilizia in questo approfondimento

I greci e la maratona

20/11/2017 -  Gilda Lyghounis

E' stata riscoperta da pochi anni. Ma la corsa - soprattutto la maratona con il suo sapore di antiche gesta - è diventato uno sport molto popolare tra i greci

Caucaso del nord: il caso Gvashev scuote il mondo circasso

20/11/2017 -  Emanuele Cassano

L’organizzazione di una preghiera pubblica in ricordo delle vittime del massacro circasso del 1864 è costata una discussa sanzione all’attivista Ruslan Gvashev, che si difende appellandosi al diritto alla libertà religiosa

Turchia-USA: Zarrab, il commerciante di gioielli

17/11/2017 -  Fazıla Mat

E' stato arrestato ed è a processo negli Stati Uniti Reza Zarrab, businessman iraniano con doppia cittadinanza turca. Un caso intrecciato alle vicende interne e internazionali della Turchia negli ultimi anni

La (mancata) tutela dei whistleblower in Croazia

17/11/2017 -  Toni Gabrić Zagabria

In Croazia, come in altri paesi della regione, i whistleblower non sono sufficientemente tutelati, rischiando di essere marginalizzati dal punto di vista lavorativo e sociale

Serbia, politici intoccabili

16/11/2017 -  Dragan Janjić Belgrado

Nei cosiddetti “Paradise Papers”, documenti che rivelano le attività off shore di uomini d’affari e politici, vi sono anche nomi di cittadini serbi, tra cui il ministro per l'Innovazione e lo Sviluppo tecnologico Nenad Popović

Manuale d'esilio in trentacinque lezioni

16/11/2017 -  Diego Zandel

Una sorta di diario della propria vita di rifugiato squattrinato, diviso tra la sua forte ambizione di affermarsi come scrittore e la precarietà della sua condizione. E' nelle librerie italiane l'ultimo libro di Velibor Čolić

Presidenziali in Slovenia: la vittoria striminzita

15/11/2017 -  Stefano Lusa Capodistria

Domenica scorsa il secondo turno delle presidenziali. Riconferma per l'uscente Borut Pahor che deve però faticare più del previsto

Romania: la corruzione e il vertice dei Socialdemocratici

15/11/2017 -  Mihaela Iordache

Il presidente del principale partito romeno, Liviu Dragnea, accusato di aver sottratto fondi per decine di milioni di euro quando era un amministratore locale

Accordi di associazione UE-Ucraina: 4 anni dopo

14/11/2017 -  Oleksiy Bondarenko

Quasi quattro anni fa la mancata firma degli Accordi di associazione Ue-Ucraina segnò un punto di non ritorno. Poi gli accordi sono stati firmati, ma sarebbe un errore pensare che il paese è saldamente ancorato al treno europeo. Un'analisi

Tirana: i Western Balkan Media Days fanno discutere

14/11/2017 -  Nicola Pedrazzi Tirana

Organizzata dalla Commissione europea, la due giorni ha posto la libertà di stampa al centro del dibattito sull’eurointegrazione dei Balcani Occidentali. A far parlare di sé il discorso del premier albanese Rama e il “flash-mob” improvvisato dai giornalisti serbi

A Sofia un edit-a-thon Wikipedia sulla libertà di stampa

14/11/2017 -  Rossella Vignola

Il prossimo 27 novembre si terrà a Sofia la seconda edizione della “maratona di scrittura” di voci su Wikipedia per la libertà di stampa e per proteggere i "beni comuni democratici"

Rifugiati siriani in Armenia: non c'è ritorno

13/11/2017 -  Armine Avetisyan

Sono 17.000 i siriani della comunità armena ad aver cercato rifugio in Armenia. Molti di loro non hanno intenzione di tornare nel paese d'origine. Un reportage

Lingua, parole, essere

13/11/2017 -  Isabella Diamanti

Una riflessione sulla lingua natia e sull'adozione di una nuova lingua in terra straniera. Intervista ad Anita Vuco, traduttrice e scrittrice, di ritorno dalla Fiera del libro di Belgrado