Tutte le notizie

“Mini-Schengen”: l'entusiasmo della Macedonia del Nord

12/12/2019 -  Ilcho Cvetanoski Skopje

La Macedonia del Nord ha accolto con entusiasmo l'iniziativa “Mini-Schengen” nei Balcani occidentali, promossa dal presidente serbo Aleksandar Vučić. Ad un'analisi più approfondita, tuttavia, emergono non pochi dubbi e preoccupazioni

Bosnia, dopo Vučjak

12/12/2019 -  Nicole Corritore

Il campo di Vučjak nei pressi di Bihać è stato finalmente sgomberato. Un campo che la Commissaria per i diritti umani del Consiglio d’Europa Dunja Mijatović, che vi si era recata in missione la settimana scorsa, aveva definito una vergogna. Ma i problemi legati al flusso di migranti sono lontani da una soluzione

Zelensky-Putin: tante attese, pochi risultati

11/12/2019 -  Oleksiy Bondarenko

Poco spazio per compromessi che possano portare alla risoluzione del conflitto nel Donbass e nei prossimi mesi l'intransigenza negoziale delle parti potrebbe incrementare. È emerso questo dal recente incontro tra il presidente dell'Ucraina Zelenski e l'omologo russo Putin

Anna Bravo e Benazir di Sarajevo

11/12/2019 -  Mario Boccia

La storica Anna Bravo, morta di recente a Torino, ha dedicato la sua vita a studi su guerra, nazismo e fascismo e in particolare alla storia delle donne e dei movimenti politici del ‘900. Uno dei suoi libri uscì con una famosa foto scattata a Sarajevo dal giornalista Mario Boccia che qui la ricorda

La crisi dei migranti in Bosnia Erzegovina

10/12/2019 -  Ahmed Burić Sarajevo

La crisi dei migranti in Bosnia Erzegovina ha raggiunto livelli drammatici. Dunja Mijatović, Commissaria per i diritti umani del Consiglio d’Europa, di recente è stata in BiH e ha rilasciato una conferenza stampa per denunciare la grave situazione sul campo

Lungo il Danubio: la Serbia rurale

10/12/2019 -  Giovanni Vale

Prosegue il resoconto del viaggio lungo il Danubio organizzato da Confluenze e ViaggieMiraggi. In questa puntata ci si addentra nella Serbia rurale, incontrando il presidio Slow Food che produce la rinomata «rakija iz Rakije». Il tutto accompagnato dalla Danijela Orkestar

Serbia: se la casa non è più un diritto

09/12/2019 -  Chiara Milan*

Da quando qualche anno fa in Serbia è stata emendata la Legge sull'esecuzione forzata e i pignoramenti sono state parecchie le persone che hanno rischiato o che sono rimaste senza casa. A Belgrado e Novi Sad è attivo un collettivo anti-sfratto che si chiama “Un tetto sopra la testa”

I bunker nella testa

09/12/2019 -  Diego Zandel

Il quadro di un'epoca, che culmina con la Serbia di oggi, dominata da criminalità e corruzione. Una recensione di "Bonavia", di Dragan Velikić

Balcani, sognando un futuro altrove

06/12/2019 -  Majlinda AliuAleksandar ManasievAleksandra Bogdani Dušan MladjenovićMilica Marinović

Sono in tanti, soprattutto giovani e qualificati, a emigrare o sognare di emigrare dai Balcani verso altri paesi europei. Un fenomeno che mette a rischio interi settori dell'economia e necessita di risposte urgenti

Media capture: toolkit per autocrati del 21mo secolo

06/12/2019 -  Matteo Trevisan

OBCT parteciperà il 12 dicembre 2019 alla conferenza "Newsocracy", organizzata a Budapest da ECPMF per discutere di come proteggere i media del servizio pubblico dalle interferenze politiche. Alcuni spunti sul nostro intervento

Bosnia Erzegovina: migranti intrappolati senza via d’uscita

05/12/2019 -  Jean-Arnault Dérens Simon Rico

La denuncia, fortissima, è arrivata ieri da parte della Commissaria per i diritti umani del Coe Dunja Mijatović: "Va chiuso. Qui della gente morirà". Un reportage dal campo migranti di Vučjak, Bosnia Erzegovina

Croazia, lo strano caso dei due sportivi nigeriani

05/12/2019 -  Nicole Corritore

La notizia rimpalla subito sui media bosniaci e poi croati: due giovani sportivi nigeriani, invitati per una gara internazionale a Pola, non hanno mai fatto rientro in Nigeria. I due sono ora nel campo di accoglienza di Velika Kladuša e accusano la polizia croata di averli deportati da Zagabria in un bosco in Bosnia Erzegovina

A caccia di gulenisti: la repressione di Erdoğan all'estero

04/12/2019 -  Francesco BrusaAndrea Bonetti

La prima di una serie di puntate sulla pervasività dell'autoritarismo del regime di Erdoğan anche al di fuori dei confini della Turchia

Migrazioni: dalla Francia alla Serbia, e ritorno

04/12/2019 -  Léa Djenadi

Sanja e Vuk sono nati in Serbia, emigrati poi in Francia, prima di “ritornare a casa”. Grégory e Jelena sono invece nati in Francia ed hanno deciso di ritornare nel paese d'origine dei propri genitori. Un racconto a quattro voci

Serbia: l’élite al potere travolta dagli scandali

03/12/2019 -  Dragan Janjić Belgrado

In quest’ultimo periodo in Serbia si affastellano scandali su scandali che vedono coinvolti ministri del governo in carica. Il potere però cerca di minimizzarne la portata e di mettere a tacere i media che non controlla

Ucraina: l'incontro Zelenski-Putin

03/12/2019 -  Filippo Rosin

Il prossimo 9 dicembre a Parigi, nel contesto del "Gruppo Normandia" avverrà un incontro tra il presidente ucraino Zelenski e quello russo Putin. Un quadro sulla situazione politica in Ucraina e nel Donbas. Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Grecia: Nuova Democrazia, stretta sui rifugiati

02/12/2019 -  Elvira Krithari Atene

Dopo la vittoria nelle ultime elezioni, Nuova Democrazia ha impresso un nuovo corso alle politiche verso migranti e rifugiati, che rischia di indebolire ulteriormente i meccanismi di protezione nei loro confronti

Moldavia: a lezione di media anche sul minibus

02/12/2019 -  Paola Rosà

Dalle corriere alle aule scolastiche, le campagne di alfabetizzazione mediatica in Moldavia utilizzano gli strumenti più fantasiosi e innovativi per raggiungere tutti gli strati della popolazione e istruire le nuove generazioni nella lotta alla disinformazione

Serbia: il regime vuole mettere a tacere ogni voce critica

29/11/2019 -  Saša Kosanović

L'ennesimo caso in Serbia di gogna mediatica. Sotto il mirino dei tabloid belgradesi, legati agli appartati di governo, è finito il giornalista della Tv N1 Miodrag Sovilj. La sua "colpa"? Aver fatto domande pertinenti al presidente Vučić

Bosnia Erzegovina: il caso Pazarić è solo la punta dell’iceberg

29/11/2019 -  Samir Huseinović

Il caso dell'Istituto per bambini e adolescenti con disturbi mentali di Pazarić ha sconvolto i cittadini della Bosnia Erzegovina. Le foto di bambini legati a termosifoni e letti hanno sollevato l'indignazione della popolazione che protesta e avverte: non è un caso isolato