Marilisa Lorusso | 4 aprile 2017

Tre sono i paesi non riconosciuti, o solo parzialmente riconosciuti, nel Caucaso del Sud: l’Abkhazia, l’Ossezia del Sud, il Nagorno-Karabakh. Per tutti, il 2017, è anno di elezioni. Una rassegna

Ex-capo del KGB locale è presidente dell'Ossezia del Sud

Leonid Tibilov è il nuovo presidente dell'autoproclamata Repubblica dell'Ossezia del Sud. La corrispondente di OBC, Marilisa Lorusso, intervistata da Radio Radicale parla del voto e della situazione nella regione ad anni di distanza dal conflitto dell'agosto 2008

Il conflitto in Ossezia del Sud

Le cause e la possibile evoluzione del conflitto tra Georgia e Ossezia del Sud, la regione separatista filo russa indipendente de facto dal 1991: dalla perdita di egemonia russa sulla regione caucasica, alla penetrazione della Nato, alle questioni energetiche. L'analisi di Giorgio Comai, di Osservatorio Balcani e Caucaso, intervistato da Roberto Spagnoli di Radio Radicale [agosto 2008]