Tutte le notizie

Ankara, rischiano di essere oscurati oltre cento siti web

07/08/2019 -  Fazıla Mat

Tra i 136 siti web che verranno oscurati a seguito di una sentenza della terza corte penale di Ankara c’è anche il portale Bianet.org, nostro media partner dei progetti sulla libertà di stampa e di espressione. Online una petizione a favore del portale

Fallimento dell'Aluminij di Mostar. Chi ne è responsabile?

07/08/2019 -  Jasmin Mujanović

Un tempo era la terza azienda della Bosnia Erzegovina per esportazioni, con la sua produzione di oltre 100.000 tonnellate di alluminio all’anno e quasi un migliaio di dipendenti nello stabilimento di Mostar. Ora, la Aluminij, è praticamente fallita. Chi è responsabile di questo disastro industriale?

Se gli assorbenti sono tassati quanto gli alcolici

07/08/2019 -  María Álvarez Del VayoEva Belmonte

Dal 2007 l'Unione europea consente agli stati membri di ridurre la cosiddetta Tampon Tax, cioè l'Iva applicata ai prodotti per l'igiene femminile. Molti paesi, incluse Italia e Croazia, continuano però ad applicare la stessa aliquota che riservano al vino e alle sigarette

Kosovo: le dimissioni di Haradinaj aprono alla crisi politica

06/08/2019 -  Majlinda Alju Pristina

Le dimissioni del premier kosovaro Ramush Haradinaj, convocato dalla Corte speciale per i crimini UÇK, aprono una crisi politica che si annuncia lunga e complessa. Vittima collaterale dell'impasse sarà, quasi sicuramente, il dialogo con la Serbia

Albania: una riforma contro i media?

06/08/2019 -  Matteo Trevisan

Preoccupa l’approvazione da parte del governo albanese di un pacchetto di emendamenti volto a modificare due importanti leggi sui media. E' il cosiddetto ‘anti-defamation package’ voluto dal premier Rama, che andrebbe a minare l'indipendenza in particolare dei media on-line

La Tempesta sui civili

05/08/2019 -  Nicole Corritore

Ogni 5 agosto in Croazia si celebra il "colpo finale" della cosiddetta Guerra patriottica. A distanza di 24 anni purtroppo c'è ancora strumentalizzazione delle vittime, numeri delle vittime discordanti e poca giustizia

Locarno e Venezia, pochi film dei Balcani

05/08/2019 -  Nicola Falcinella

Già non troppo in vista al recente Festival di Cannes, il cinema dei paesi dei Balcani e del Caucaso non avrà una forte presenza neppure a Locarno e Venezia, gli appuntamenti cinematografici europei più importanti dell'estate

Le sfide della Moldavia

02/08/2019 -  Simone Benazzo

Quali sono le sfide della Moldavia? Riuscirà il neo governo creato da partiti filo russi e partiti filo occidentali a reggere? Ne abbiamo parlato con Marian Radu uno dei più giovani deputati del parlamento di Chișinău

Dai Balcani a Chernobyl, dopo la miniserie HBO

01/08/2019 -  Maja ŽivanovićMladen LakićBlerta BegisholliAnja Vladisavljević

La fortunata miniserie su Chernobyl targata HBO sta ravvivando l'interesse turistico verso il luogo del disastro nucleare del 1986. Le esperienze pregresse dei viaggiatori dei Balcani

Romania, quando la cronaca nera smuove il sistema politico

31/07/2019 -  Francesco Magno

L'omicidio di una ragazza di quindici anni scuote l'intero paese e non solo per l'efferatezza del delitto, ma anche a causa del comportamento delle forze dell'ordine. I romeni scendono in piazza, il ministro dell'Interno si dimette

L'arte del viaggiare lentamente

30/07/2019 -  Jacopo Ottaviani

Era il 1972 quando i primi 87 mila biglietti Interrail furono emessi dalle ferrovie di vari paesi europei. Oggi, a 47 anni dalla sua creazione, più di 10 milioni di persone hanno scelto di fare un viaggio in Interrail

Istanbul, caccia ai siriani

30/07/2019 -  Cosimo Pica

Il ministro dell'Interno turco Süleyman Soylu e il governatorato di Istanbul hanno messo in atto una caccia ai migranti irregolari in Turchia, secondo la stampa locale a farne le spese anche i siriani che godono di "protezione temporanea"

Vukovar, il cirillico torna a far discutere

29/07/2019 -  Giovanni Vale Zagabria

Dopo anni di tensioni e a seguito di una recente sentenza della Corte costituzionale croata, Vukovar dovrà reintrodurre le targhe coi due alfabeti, latino e cirillico, che ancora mancano

Dal Caucaso all’Europa e ritorno

29/07/2019 -  Caucasian Knot

Cosa spinge i cittadini di alcune regioni del Caucaso del Nord a lasciare il loro paese per chiedere asilo in Europa? Le considerazioni sul fenomeno da un report dell'attivista per i diritti umani Svetlana Gannushkina

Inquinamento: se in Bosnia l'emergenza diventa normalità

26/07/2019 -  Marco Ranocchiari

A distanza di pochi giorni due report indipendenti fotografano il gravissimo inquinamento industriale in Bosnia Erzegovina. Secondo gli attivisti, all'inefficienza di vecchi impianti si somma quella delle istituzioni, che forniscono dati incompleti e parziali. Così l'emergenza diventa una normalità camuffata

The Away Days: il dream-pop di Istanbul

26/07/2019 -  Gianluca Grossi

I The Away Days sono un gruppo pop onirico di Istanbul che da anni affascina con paesaggi sonori ricchi di arrangiamenti e strutture raffinate. Con loro percorriamo un viaggio nello shoegaze turco

Luglio 1914: le affinità tra Serbia e Italia e le responsabilità della guerra

26/07/2019 -  Danilo Kovac

La crisi austro-serba ricostruita sulla base della documentazione italiana. È questo l'intento del libro di Giordano Merlicco "Luglio 1914: l’Italia e la crisi austro-serba", edito da Nuova Cultura. Riceviamo e pubblichiamo la recensione

Ucraina, il “servo del popolo” vince ancora

25/07/2019 -  Claudia Bettiol

Esce di nuovo vittorioso il partito del neo presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj, alle elezioni politiche anticipate di domenica scorsa “Il servo del popolo” ha conquistato il 43% dei voti e la maggioranza assoluta dei seggi in parlamento

Azerbaijan: le foreste depredate

25/07/2019 -  Aygun RashidovaEsmira Javadova

Ne avevamo scritto alcune settimana fa per la Croazia, ma accade anche in Azerbaijan. Le istituzioni non sempre sono in grado o vogliono difendere il proprio patrimonio boschivo. Con gravi conseguenze sul futuro del paese

Olanda e Srebrenica, responsabilità limitata

24/07/2019 -  Alfredo Sasso

Delusione e rabbia tra le associazioni delle vittime per la sentenza della Corte suprema olandese sugli eventi di Srebrenica del luglio ‘95. La corte ha infatti stabilito che lo stato ebbe “una responsabilità molto limitata” per la morte di circa 350 uomini bosniaci musulmani