Tutte le notizie

Mostar, grande festa per il Velež, “simbolo della città unita”

06/06/2019 -  Marco RanocchiariLorenzo Pasqualini

La rinascita del Velež Mostar, storica squadra di calcio multietnica della città, reduce da un passato burrascoso

Armenia: Lgbt+, ostaggi contro la rivoluzione

06/06/2019 -  Anna Zhamakochyan

Dopo la schiacciante vittoria di Pashinyan alle politiche dello scorso dicembre la precedente classe dirigente dell'Armenia si è unita con un gruppo di forze omofobe e di estrema destra, tentando di muovere la società contro il nuovo corso nel paese

Elezioni e agenda pubblica: storia di una sinergia mediale

05/06/2019 -  Fazıla Mat

Le piattaforme social e i media tradizionali hanno un peso paritario nel determinare l'agenda pubblica ed elettorale, agendo spesso in maniera sinergica. Ce lo spiega Sara Bentivegna, professoressa ordinaria di Teorie della Comunicazione e dei Media Digitali e Comunicazione Politica all’Università La Sapienza di Roma

Ucraina: la nuova legge sulla lingua, ultimo atto di Porošenko

05/06/2019 -  Martina Napolitano

Prima di lasciare la poltrona presidenziale al neo eletto Volodymyr Zelensky, Petro Porošenko ha firmato una nuova legge sulla lingua. Che mette sotto forte pressione i diritti delle minoranze

Itaca, l'isola dalla schiena di Drago

05/06/2019 -  Diego Zandel

Uno straordinario libro di viaggio capace di fare di una piccola isola un continente. Recensione

Bosnia Erzegovina: corruzione nella magistratura

04/06/2019 -  Ahmed Burić Sarajevo

Uno scandalo di corruzione coinvolge il presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, un poliziotto e uomo d’affari. L’ennesimo episodio del malfunzionamento dello stato in Bosnia Erzegovina e i tentativi per insabbiarlo

La cultura della memoria in Serbia: tra arbitrio e russofilia

04/06/2019 -  Nenad Makuljević

"La cultura della memoria nella Serbia di oggi è caratterizzata da una dinamica insolita, da comportamenti manipolativi e trasformazioni provocate dalla politica dell’attuale governo". L'analisi del professor Nenad Makuljević docente presso la facoltà di Filosofia dell'Università di Belgrado

Agricoltura biologica in Albania, un potenziale inespresso

03/06/2019 -  Francesco Martino

L’Albania ha tutte le potenzialità per sviluppare con successo l’agricoltura biologica, ma il settore ha bisogno di interventi strutturali e sostenibili. Ne abbiamo parlato con il professor Enver Isufi, direttore dell’Istituto per l’Agricoltura biologica di Durazzo

Bosnia Erzegovina: l‘Atlante dei crimini di guerra

03/06/2019 -  Toni Gabrić

Non sarà pronto prima del novembre 2019 ma già se ne parla molto, è l'Atlante dei crimini di guerra in Bosnia Erzegovina, curato dal Centro di ricerca e documentazione di Sarajevo. Frutto di una ricerca decennale, l'Atlante conterrà le cifre e i dettagli dei crimini commessi in Bosnia Erzegovina

Europee in Slovenia: partita finita in pareggio, con tribune vuote

31/05/2019 -  Charles Nonne Lubiana

In Slovenia nessun netto vincitore alle elezioni europee. Non vince nemmeno la democrazia con poco più di un avente diritto su quattro che si è recato a votare

L'odore del mare

31/05/2019 -  Davide Sighele

La grande scoperta a portata di tutti, grazie alla lentezza e l'attenzione del camminare. Un libro in cui si assapora pienamente l'Adriatico e le altre sponde del Mediterraneo

Belgrado-Pristina, nuove tensioni

30/05/2019 -  Dragan Janjić Belgrado

Sale di nuovo la tensione tra Belgrado e Pristina a seguito di un’operazione delle forze di polizia speciali kosovare nel nord del Kosovo, azione che ha portato all’arresto di una ventina circa di persone sospettate di traffici illeciti

Italia-Bosnia: la mia fascia bianca

30/05/2019 -  Edvard Cucek

Il 31 maggio 1992 le autorità serbo-bosniache di Prijedor imposero ai cittadini non-serbi di portare al braccio una fascia bianca. In migliaia vennero poi rinchiusi nei lager, più di 3mila uccisi. Dal 2013, ogni 31 maggio si tiene a Prijedor e in altre città europee come Trento, la "Giornata internazionale delle fasce bianche", per manifestare contro ogni discriminazione

Studenti in Daghestan: settimane di protesta

30/05/2019 -  OC Media

Professori licenziati senza preavviso, malversazioni, mazzette pagate per vedersi riconfermati i contratti. L'Università statale del Daghestan non gode certo di ottima salute. Ma ora, con grande coraggio, alcuni studenti ci hanno messo la faccia. E stanno protestando da settimane

Hasankeyf: l’acqua alla gola

29/05/2019 -  Francesco Brusa

Nel mese di giugno diverrà operativa in Turchia la diga Ilisu. Spariranno per sempre sott'acqua un centinaio di villaggi. Tra questi anche il simbolo di questo disastro sociale ed ambientale, la città di Hasankeyf e le sue millenarie architetture. Un reportage

Europee in Bulgaria: vince Borisov, astensione record

29/05/2019 -  Francesco Martino Sofia

Contraddistinte da un tasso di astensione record, le elezioni europee in Bulgaria hanno segnato una nuova affermazione per il premier Borisov, che vince nonostante gli scandali e le previsioni sfavorevoli della vigilia

In libreria "Scoprire i Balcani"

29/05/2019 -  Redazione OBCT

E' nelle librerie "Scoprire i Balcani" edizione aggiornata della guida che racconta il viaggiare nei Balcani anche grazie a numerosi testi dei collaboratori e corrispondenti di OBC Transeuropa

L’Albania al vaglio del Consiglio dei diritti umani dell'Onu

29/05/2019 -  Sara IanovitzGiulia Zurlini Panza

A Ginevra le istituzioni Onu danno la pagella all'Albania sul rispetto dei diritti umani. E l’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, insieme a Operazione Colomba, riesce grazie al proprio impegno pluriennale in Albania e ad un side event a porre l'attenzione sulla vendetta di sangue

Romania: la caduta di Dragnea

28/05/2019 -  Mihaela Iordache

Domenica la cocente sconfitta per il suo partito alle europee, ieri la condanna definitiva per abuso d'ufficio e il carcere. È la fine politica dell'ormai ex leader del PSD e presidente della Camera dei deputati Liviu Dragnea?

Albania: la politica della violenza

28/05/2019 -  Nicola Pedrazzi Tirana

Il nostro ex corrispondente da Tirana è tornato in Albania e ha seguito le manifestazioni dei partiti di opposizione contro il governo Rama. Una riflessione sul sistema politico albanese