I memoriali della II Guerra Mondiale nella ex Jugoslavia

16/05/2007 - 

Osservatorio sui Balcani ha avviato un progetto sui Memoriali del XX secolo in ex Jugoslavia, sostenuto dalla Direzione Generale dell'Istruzione e della Cultura della Commissione europea. Il progetto culmina il 9 novembre 2007 con il convegno internazionale "Cattive memorie" e la presentazione del documentario "Il cerchio del ricordo".

Un lavoro che ci ha consentito di incontrare ed intervistare i progettisti di tre delle Aree Memoriali tra le più significative della ex Jugoslavia, ma anche studiosi ed intellettuali europei che si sono occupati del tema della memoria e delle guerre degli anni '90.

Presentiamo di seguito i materiali raccolti. Le traduzioni relative a questa sezione sono di Nicole Corritore, Irene Dioli, Maria Elena Franco, Chiara Longhi, Andrea Rossini

Gli architetti

Il secolo di Bogdanovic (I)

11/05/2007 -  Nicole CorritoreAndrea Rossini

Incontro con "l'architetto maledetto", autore di alcuni tra i più importanti monumenti della storia jugoslava. Il percorso umano, politico e artistico. In questa prima parte il racconto della genesi del fiore di Jasenovac, edificato sul luogo dell'ex campo di sterminio ustascia

Il secolo di Bogdanovic (II)

31/05/2007 -  Andrea RossiniNicole Corritore

Incontro con Bogdan Bogdanovic. Seconda parte: i surrealisti, la formazione e i primi lavori. Dal cimitero ebraico di Belgrado ai monumenti jugoslavi. I Memoriali di Mostar, Cacak e Vukovar

Il secolo di Bogdanovic (III)

31/05/2007 -  Andrea RossiniNicole Corritore

Incontro con Bogdan Bogdanovic. Terza parte: Tito e Jasenovac. Gli attacchi dei nazionalisti serbi e croati. Il progetto del Fiore e il rapporto con le maestranze. Il labirinto

Il secolo di Bogdanovic (IV)

31/05/2007 -  Andrea RossiniNicole Corritore

Incontro con Bogdan Bogdanovic. Quarta parte: la seconda guerra mondiale, la resistenza e l'episodio di Srebrenica

Il secolo di Bogdanovic (V)

31/05/2007 -  Andrea RossiniNicole Corritore

Incontro con Bogdan Bogdanovic. Quinta parte: gli anni '80, lo scontro con Milosevic e l'esilio a Vienna. La memoria e il culto dei morti, la "tortura" dei monumenti

L'arte di Dusan Dzamonja (I)

11/09/2007 -  Andrea RossiniNicole Corritore

Scultore di fama internazionale, autore del monumento di Mrakovica, sul Kozara in Bosnia Erzegovina, Dusan Dzamonja racconta la sua esperienza jugoslava, la partecipazione alla Biennale di Venezia e l'epopea del Kozara

L'arte di Dusan Dzamonja (II)

21/09/2007 -  Andrea RossiniNicole Corritore

Una conversazione con Dusan Dzamonja, scultore, tra i maggiori esponenti della scena artistica croata. L'autore del Memoriale dedicato all'epopea partigiana del Kozara ricorda genesi e realizzazione dell'opera, e l'impegno per ricordare le vittime delle guerre recenti

La battaglia della Sutjeska

11/10/2007 -  Davide Sighele

A Sutjeska, Bosnia sud-orientale, sono andate in gita intere generazioni di jugoslavi. Un luogo della memoria, ma ancor prima un luogo di incontro per costruire la ''Fratellanza ed unità''. Miodrag Zivkovic è l'artista che ha progettato l'intera area monumentale

Il malinconico fiore di loto

15/05/2007 -  Melita Richter Malabotta Trieste

Un vasto spazio appoggiato alla riva della Sava fino al 1941 area di una fornace di mattoni, dal 1941 al 1945 campo di concentramento, divenuto sito memoriale e coacervo di segni, sedimenti e testimonianze. Il Premio internazionale Carlo Scarpa è andato al complesso memoriale di Jasenovac

Il giardino della memoria

08/06/2007 -  Anonymous User

La Fondazione Benetton Studi e Ricerche dedica un numero della collana Memorie al Complesso di Jasenovac. Il racconto di un luogo e le motivazioni dell'assegnazione del premio internazionale Carlo Scarpa per il giardino 2007

Le memorie

Memorie selettive

11/07/2007 -  Andrea Rossini

Le politiche della memoria nello Stato nazione. Continuità e rotture tra la Jugoslavia socialista e gli Stati successori. L'Unione europea come luogo possibile di una memoria condivisa. Nostra intervista al professor Stefano Bianchini

La memoria di Sarajevo

21/06/2007 -  Andrea Rossini Sarajevo

Incontro con Mirsad Tokača, presidente del Centro di ricerca e documentazione di Sarajevo. Oggi ha presentato nella capitale bosniaca i risultati definitivi della ricerca sulle vittime della guerra in Bosnia Erzegovina. Dalle politiche della memoria alla cultura della memoria

La memoria di Belgrado

12/06/2007 -  Andrea Rossini Belgrado

Incontro a Belgrado con Natasa Kandic, direttrice della Fondazione per il Diritto Umanitario. Il lavoro sulla memoria delle guerre recenti e il sostegno alle vittime nei tribunali. Il caso del processo agli Scorpioni

Memorie di Mostar

07/01/2008 -  Andrea Rossini Mostar

Concludiamo le pubblicazioni del nostro dossier sui Memoriali in ex Jugoslavia con un'intervista a Dario Terzić, giornalista di Mostar nostro collaboratore, sulle trasformazioni dei monumenti e simboli della cittadina erzegovese

Ti ricordi Sarajevo?

03/01/2008 -  Andrea Rossini Sarajevo

La costruzione della memoria nell'epoca digitale: intervista a Nihad e Sead Kresevljakovic, registi, autori del film "Sjecas li se Sarajeva?" e animatori nella capitale bosniaca dell'associazione di cittadini "Video Arhiv". Una nuova pubblicazione per il nostro dossier sui Memoriali nella ex Jugoslavia

Epopea partigiana

23/11/2007 -  Andrea Rossini

Dalla memoria della Jugoslavia socialista alla memoria delle guerre degli anni '90: intervista allo storico, poeta e scrittore fiumano d'adozione Giacomo Scotti

Cultura 2000

Progetto realizzato con il supporto dell'Unione Europea 

Convegno internazionale dell'Osservatorio sui Balcani Cattive memorie. Luoghi, simboli e narrazioni delle guerre nei Balcani

Il documentario

La straordinaria esperienza di un gruppo di architetti e scultori che, nella Jugoslavia degli anni '60 e '70, affronta il tema del ricordo della Seconda guerra mondiale e della vittoria su nazi-fascismo. La parabola maledetta che, all'inizio degli anni '90, porta le forze nazionaliste ad utilizzare quelle stesse memorie per manipolare le diverse comunità e condurre il Paese alla dissoluzione e alla guerra. Un viaggio nella memoria del Novecento europeo, il secolo iniziato e finito a Sarajevo. Disponibile interamente in streaming

Le pubblicazioni

Cattive memorie

17 marzo 2010

Ospitati dalla rivista semestrale di culture, prospettive e progetti per l'Europa "Diario europeo", diretta da Vittorio Prodi, gli atti del convegno internazionale "Cattive memorie. Luoghi, simboli e narrazioni delle guerre nei Balcani", organizzato da Osservatorio sui Balcani a Rovereto (TN) il 9 novembre 2007, nell'ambito di un progetto finanziato dall'Unione europea e dalla Provincia autonoma di Trento con l'obiettivo di svolgere un'indagine sui luoghi della memoria della Seconda guerra mondiale nella ex Jugoslavia. Leggi la rivista on-line

Bad memories

Bad memories

15 marzo 2010

La raccolta degli interventi dei relatori del convegno internazionale "Cattive memorie. Luoghi, simboli e narrazioni delle guerre nei Balcani", organizzato da Osservatorio sui Balcani a Rovereto (TN) il 9 novembre 2007, nell'ambito di un progetto finanziato dall'Unione europea e dalla Provincia autonoma di Trento con l'obiettivo di svolgere un'indagine sui luoghi della memoria della Seconda guerra mondiale nella ex Jugoslavia

Intervista a Rada Ivekovic

Generazione jugoslava (I)

10/08/2007 -  Andrea Rossini

La memoria della seconda guerra mondiale in Jugoslavia, tra discorso pubblico e privato. Il ruolo della cinematografia e dei Memoriali. La generazione dei figli e la responsabilità per il passato, l'Europa e le guerre degli anni '90: intervista a Rada Ivekovic

Generazione jugoslava (II)

14/08/2007 -  Andrea Rossini

La memoria della seconda guerra mondiale in Jugoslavia, tra discorso pubblico e privato. Il ruolo della cinematografia e dei Memoriali. La generazione dei figli e la responsabilità per il passato, l'Europa e le guerre degli anni '90: intervista a Rada Ivekovic

La testimonianza

Mi chiamo Atijas, Jakob

27/07/2007 - 

Il 22 aprile 2007, a Jasenovac, un ex internato ha preso la parola nel corso delle celebrazioni ufficiali che ricordano la chiusura del campo di concentramento ustascia. Pubblichiamo la traduzione integrale del suo discorso

Il fiore di Jasenovac - Luka Zanoni

Ogni anno, il 22 aprile si ricordano a Jasenovac le vittime del campo di concentramento che vi sorgeva. Alcuni scatti di Luka Zanoni del grande fiore, omaggio dell'architetto Bogdan Bogdanovic ai caduti

I dossier più recenti