Da anni nell’est dell’Ucraina si combatte un conflitto, nel cuore dell’Europa. In queste settimane la situazione è degenerata sino alla drammatica invasione delle truppe di Mosca del territorio ucraino. In questo dossier le voci di chi si attiva contro la guerra; le analisi su quanto sta accadendo; gli sguardi dagli altri paesi dell’area e l’attualità

COMMENTO Guerra in Ucraina, quale futuro per la memoria europea?

Francesco Brusa | 25/7/2022

Alla radice del conflitto in corso, c’è anche la diversa percezione che i vari paesi europei hanno della sconfitta del nazifascismo e del crollo dell’Unione Sovietica. Una “guerra simbolica” che andava avanti da tempo

CONFLITTI Ucraina: per la pace, verso Kyiv

Kyiv | Paolo Bergamaschi | 21/7/2022

Dal 9 al 12 luglio si è svolta la marcia per la pace organizzata dal Movimento Europeo di Azione Nonviolenta (Mean) verso la capitale ucraina. Hanno partecipato una cinquantina di italiani con storie e estrazioni disparate: tra questi Paolo Bergamaschi, già funzionario della Commissione degli Esteri del Parlamento Europeo. Il suo reportage

INTERVISTA Ucraina, la lotta femminista non si ferma con la guerra

Francesco BrusaPiero MaestriElisabetta Michielin | 19/7/2022

Come sta cambiando il quadro delle rivendicazioni sociali e politiche femministe, ma anche il ruolo delle donne nella società dell'Ucraina in guerra? Ne abbiamo parlato con l'attivista Viktoriia Pihul del collettivo anticapitalista "Sotsialnyi Rukh"

LINGUAGGI Lingua e resistenza. Il dissenso russo nella distopia putiniana

Martina Napolitano | 14/7/2022

Mentre la retorica di regime in Russia plasma la lingua ai propri fini, la resistenza passa anche attraverso una riappropriazione spesso creativa dei meccanismi semantici, della scrittura e della lettura

CONFLITTI Mine in Ucraina: passato, presente, futuro

Claudia Bettiol | 13/7/2022

La guerra procede ma dove possibile sono già state avviate operazioni di bonifica di mine e ordigni inesplosi. Le istituzioni ucraine sono affiancate da quelle internazionali, ma per rendere sicuri ai civili i territori dove si è combattuto serviranno anni

MINORANZE Le difficoltà dei rifugiati LGBT+ in fuga dall’Ucraina

Barbara Segalla | 30/6/2022

Come se la guerra non fosse abbastanza, le sfide che interessano i rifugiati LGBT+ che fuggono dall’Ucraina sono molte, specifiche e complesse. Comprenderle e farvi fronte è fondamentale per garantire una protezione adeguata per questi gruppi vulnerabili 

Guerra in Ucraina: europei divisi tra chi vuole la “pace” e chi invece vuole “giustizia”

22/6/2022

Il Consiglio europeo per le relazioni estere (ECFR) ha pubblicato il rapporto “Pace contro giustizia: l'imminente spaccatura europea sulla guerra in Ucraina”. Il rapporto si basa su un sondaggio di opinione in dieci paesi europei, di cui nove sono stati membri dell'Unione europea.

CONFLITTI Ucraina-Romania: la via del grano

Mihaela Iordache | 17/6/2022

Come garantire le esportazioni verso il mondo del grano prodotto in Ucraina? La Romania potrebbe essere cruciale. Lo ha ribadito il presidente Iohannis, nella sua recente visita a Kiev

EDITORIALE L’Ucraina, l’Europa e un secondo Trattato di Roma

Gerald Knaus | 17/6/2022

In questa seconda metà di giugno sono molti i summit europei previsti. In questo lungo editoriale, il co-fondatore dell'European Stability Initiative, spiega perché occorra dire sì senza esitazione alla candidatura Ue dell'Ucraina

Ucraina: il quotidiano della guerra

6/6/2022

Dal 24 febbraio sono stati molti gli articoli e i reportage dedicati ai combattimenti che si svolgono in Ucraina. Ma qual è la quotidianità nelle retrovie? Le foto di alcuni volontari impegnati nell'assistenza scattate fra il 27 aprile e il 19 maggio

GUERRA E PACE ‘Non puoi fermare una guerra con i movimenti contro la guerra, ma puoi farla finire prima’

Meduza | 3/6/2022

In molti si chiedono il senso dei movimenti pacifisti quando è in corso una guerra. Le posizioni contro l'invasione possono cambiare qualcosa? Valgono i rischi che fanno correre? Che senso hanno queste azioni se la guerra continua a prescindere? Risponde a queste domande Igor Blažević, attivista per i diritti umani

CONFLITTI Russi in Armenia, alla ricerca di una vita normale

Armine Avetisyan | 30/5/2022

Con lo scoppio della guerra russo-ucraina sono migliaia i russi che si sono trasferiti in Armenia. Si parla di una vera e propria emigrazione di imprenditori russi con le rispettive famiglie. La maggior parte di loro sceglie di vivere nella capitale Yerevan in cerca di tranquillità e stabilità

ECONOMIA Guerra in Ucraina, che fine hanno fatto gli oligarchi?

Claudia Bettiol | 18/5/2022

Capitani d’industria, uomini d’affari ma, soprattutto, uomini di grande influenza politica. Sono gli uomini più ricchi del paese, i cosiddetti oligarchi ucraini. Un approfondimento su come hanno reagito all'aggressione russa dell'Ucraina

CONFLITTI Ucraina, la guerra delle ferrovie

Antoine Pecqueur | 12/5/2022

Evacuazione di civili, trasporto di truppe, esportazioni di merci: le ferrovie ucraine sono in prima linea nel conflitto. Russia e Ucraina, ma non solo, stanno giocando una grande partita strategica sulle ferrovie

ANALISI Spunti per un'analisi di medio periodo sull'invasione dell'Ucraina da parte della Russia

Giorgio Comai | 10/5/2022

La rielaborazione di alcuni spunti di riflessione presentati in eventi pubblici in questi mesi di guerra da Giorgio Comai, ricercatore ad OBC Transeuropa/CCI che da oltre vent’anni frequenta e studia l’area post-sovietica

GUERRA Ucraina: addio a Mariupol greca

Salonicco | Mary Drosopoulos | 6/5/2022

La città di Mariupol, il cui drammatico assedio da parte delle truppe russe continua da più di due mesi, è stata per secoli anche il centro della comunità greca di Ucraina. Una comunità il cui futuro è oggi più che mai incerto

AMBIENTE Crisi energetica, la Grecia rilancia su carbone e metano offshore

Marina Rafenberg | 4/5/2022

È uno dei paesi più soleggiati d'Europa: la Grecia ha accelerato la sua transizione ecologica negli ultimi anni. Ma dall'inizio della guerra in Ucraina, il governo conservatore ha rilanciato sui combustibili fossili

COMMENTO Feste di maggio amare e senza vittoria, per nessuno

Martina Napolitano | 4/5/2022

In Russia le cosiddette “feste di maggio” si concludono da rito il 9 maggio, il Giorno della Vittoria (quella sulla Germania nazista nella Seconda guerra mondiale). Tuttavia oggi non c'è alcuna vittoria da festeggiare

INTERVISTA Aggressione dell’Ucraina, una guerra senza lieto fine

Francesco Brusa | 3/5/2022

L’invasione di Putin è anche il risultato del fragile equilibrio che si è venuto a creare in Europa dopo il 1989. Secondo Paul D’Anieri, autore di "Ukraine and Russia: From Civilized Divorce to Uncivil War", si era su una “autostrada verso la guerra”. Nostra intervista

ECONOMIA L’UE resta il principale importatore di combustibili fossili russi

Euractiv | 3/5/2022

Negli ultimi due mesi la Russia ha guadagnato 63 miliardi di euro dalle esportazioni di combustibili fossili. La quota maggiore delle esportazioni russe (71%) è stata destinata all’Unione europea. Germania e Italia i paesi più legati alle importazioni di combustibili fossili russi

DATAJOURNALISM Ucraina: quanti e dove sono i rifugiati nell'Unione Europea?

Gianluca De Feo | 26/4/2022

Dall'inizio della guerra ad oggi, tantissimi ucraini – ma anche russi – stanno cercando rifugio nei paesi dell'Unione Europea. Dove stanno andando, e quali sono i paesi che già ospitavano le comunità ucraine più numerose?

CONFLITTI I soldati del Daghestan morti per la guerra di Putin

Vladimir Sevrinovsky | 22/4/2022

Molti giovani della repubblica caucasica del Daghestan chiedono di entrare nell’esercito spinti dalla propaganda russa e dalla necessità di trovare un lavoro. Inviati a combattere in Ucraina, molti sono tornati a casa in una bara. Le loro storie

La guerra in Ucraina dopo Mariupol

A quasi due mesi dall’inizio dell’invasione dell'Ucraina, i negoziati sono in stallo. Mariupol, secondo fonti di Mosca, è sotto il controllo russo. Proseguono intanto le evacuazioni di civili dalla città sul Mar d’Azov. Il commento di Claudia Bettiol, collaboratrice di OBCT, sui possibili sviluppi della guerra (21 aprile 2022)

Ucraina: battaglia nel Donbass e negoziati lontani

Mentre la battaglia è al momento concentrata nel Donbass, la Russia ha ancora la capacità di prolungare il conflitto. Le condizioni poste dalle parti non fanno intravvedere a breve possibili soluzioni negoziate. L'analisi di Giorgio Comai, esperto di questioni post-sovietiche di OBCT (20 aprile 2022)

Guerra in Ucraina: sempre più difficile la situazione delle voci indipendenti in Russia

Anna Del Freo* | 15/4/2022

Giornalisti aggrediti e censura anche su internet: in Russia le voci dissenzienti hanno vita sempre più difficile. È di pochi giorni fa la notizia dell’aggressione al premio Nobel, direttore di Novaya Gazeta, Dmitry Muratov

Georgia: conseguenze della guerra in Ucraina

L'analisi di Marilisa Lorusso, collaboratrice di OBCT, sugli effetti che sta avendo la guerra in Ucraina nello stato caucasico della Georgia, dove oltretutto si stanno rifugiando tanti cittadini russi, ai microfoni di Radio Marconi (13 aprile 2022)

Ucraina e Russia, trattative difficili

Le battaglie in Donbass e le difficili trattative tra Ucraina e Russia. L'analisi dell'inviato Rai a Mosca, Nico Piro, e del collaboratore di OBCT e direttore di EastJournal Matteo Zola, alla trasmissione Radio Anch'io” (12 aprile 2022)

Ucraina e Russia: tra guerra e negoziati falliti

Dalla situazione in Ucraina prima dello scoppio della guerra, fino alla situazione oggi sul terreno e all'andamento dei negoziati nell'analisi di Giorgio Comai di OBCT, esperto di questioni post-sovietiche, ai microfoni di Radio Onda d'Urto (7 aprile 2022)

DATAJOURNALISM Il sistema di asilo dei paesi UE è pronto per accogliere i profughi ucraini?

Madrid | Eva BelmonteÁngela BernardoMiguel Ángel GavilanesCarmen TorrecillasDavid Cabo | 7/4/2022

Ai profughi ucraini è garantita una procedura di protezione speciale accelerata, ma i sistemi di accoglienza esistenti hanno centinaia di migliaia di richieste in sospeso che hanno fatto accumulare, in media, oltre 15 mesi di ritardo

Il fuggi fuggi dell'ITech dalla Russia

6/4/2022

Il 5 aprile anche Intel ha chiuso definitivamente le proprie attività con la Russia.

Sono già evidenti e tragiche le ricadute sui civili dell'aggressione del regime di Putin all'Ucraina. Centinaia di migliaia di persone sono in fuga dalla guerra. Nei paesi ai confini con l'Ucraina - e nel resto d'Europa - cittadini ed autorità si stanno già mobilitando. Anche in Russia si sta sempre più aggravando la repressione del dissenso e l'emergenza democratica è impellente. Qui di seguito suggeriamo alcune iniziative solidali in atto