Al cuore di ogni società democratica vi è il diritto dei cittadini all'informazione. Un diritto che va difeso poiché anche in Europa quotidianamente giornalisti e operatori dell'informazione vengono minacciati, censurati, intimiditi, attaccati per impedire la diffusione di notizie sgradite.

Seguendo da vicino la situazione della libertà d'informazione nell'Unione europea, nei paesi dell'allargamento e del partenariato orientale, Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa continua a contribuire al progetto European Centre for Press and Media Freedom (ECPMF) che nel 2016 è entrato nel suo secondo anno di attività grazie al rinnovato sostegno della Commissione europea.

Affiancando il lavoro degli altri partner di consorzio – la Media Foundation Sparkasse Leipzig , iniziatrice dell'istituzione dell'omonimo Centro ECPMF basato a Lipsia; Ossigeno per l'informazione  (Roma) e South East Europe Media Organisation  (Vienna); Journalismfund.eu  (Bruxelles); e l'Institute of European Media Law  (Saarbrücken) - OBC Transeuropa sarà impegnato a promuovere il dibattito pubblico transnazionale attraverso: 

1) la conduzione di una campagna giornalistica insieme a 14 media partner nel sud-est Europa che tenga alta l'attenzione pubblica su questi temi pubblicando e divulgando notizie e approfondimenti;

2) l'ulteriore sviluppo del Resource Centre on Media Freedom in Europe

3) l'iniziativa #Wiki4MediaFreedom  che approfondisce il lavoro avviato nel 2015 con una residenza Wiki GLAM attivata insieme all'Associazione Wikimedia Italia.

I nostri materiali:

27 marzo 2017

Attacchi informatici, sorveglianza digitale e sofisticate tecniche di propaganda computazionale caratterizzano sempre più internet. Il caso serbo in un'intervista a Vladan Joler, direttore di Share Foundation

22 marzo 2017

Il progetto "Less hate, more speech" punta a stimolare una discussione più civile e con meno aggressività verbale sui media online romeni. Un'intervista 

21 marzo 2017

Le chiamavano "televisioni di stato", oggi sono invece "emittenti pubbliche", ma il controllo politico non è mai venuto meno. Favorendo gli interessi di parte su quelli dei cittadini. Un commento

8 marzo 2017

Pınar Selek, Nuriye Gülmen, Zehra Doğan donne che nonostante la repressione autoritaria del governo turco hanno continuato a far sentire con grande coraggio la propria voce

8 marzo 2017

La storia di Zofka Kveder, giornalista slovena e attivista per i diritti delle donne, protagonista del Festival Fabula di Lubiana

6 marzo 2017

Alla vigilia dell'8 marzo la FNSI organizza a Roma un incontro dedicato alla democrazia paritaria. Tra le relatrici la giornalista turca Ceyda Karan, sotto processo nel suo paese

Dai nostri media partner:

Bosnia Erzegovina: la procura centellina le informazioni ai giornalisti

La pratica abitudinaria secondo la quale l'ufficio della Procura in Bosnia Erzegovina comunica con la stampa tramite messaggi video pre-registrati, impedisce ai giornalisti di svolgere la loro professione, privandoli della possibilità di porre domande.

Mediacentar: leggi l'articolo completo in bosniaco

Albania: un giornalista sotto scorta

Elvi Fundo, un famoso giornalista d'inchiesta, è stato picchiato brutalmente da due uomini sconosciuti nel centro di Tirana. Egli afferma che i suoi articoli colpiscono gli interessi della mafia.

Shqiptarja: leggi l'articolo completo in albanese

Gli stipendi dei giornalisti della televisione pubblica non sono dati confidenziali

La legge sull'accesso all'informazione in Bosnia Erzegovina impone trasparenza per quanto riguarda gli stipendi dei dipendenti del servizio pubblico. Nonostante questo, ci è voluto quasi un anno affinchè la radio-televisione della Republika Srpska rendesse noti i dati sugli emolumenti corrisposti ai due giornalisti Miroslav Lazanski e Mate Đaković.

Media Centar: leggi l'articolo completo in bosniaco

Albania: giornalista pestato mostra le prove delle violenze subite

Il famoso giornalista d'inchiesta Elvi Fundo è finito in ospitale con profonde ferite al viso e alla testa. Sollecita ora la polizia a trovare i suoi aggressori e ringrazia i suoi colleghi per il sostegno ricevuto.

Shqiptarja: leggi l'articolo completo in albanese

Montenegro, i silenzi della pubblica amministrazione

Da 7 anni in Montenegro esiste una legge sul libero accesso alle informazioni pubbliche, tuttavia in molto casi le informazioni richieste non vengono concesse e nessuno viene sanzionato.

Beta: leggi l'articolo completo in serbo

Serbia: come le autorità bloccano l'accesso alle informazioni

La Serbia ha una delle migliori leggi al mondo per garantire l'accesso pubblico all'informazione. L'unico problema è che le istituzioni non la rispettano. E in futuro la situazione potrebbe essere peggio dell'attuale

Dilema Veche: leggi l'articolo completo in rumeno

Bulgaria: un terzo delle istituzioni mantiene segreti gli atti normativi emessi

Un terzo delle istituzioni in Bulgaria non pubblica su internet gli atti emessi, e metà di loro non lo fanno nemmeno relativamente agli atti amministrativi generali.

Dilema Veche: leggi l'articolo completo in rumeno

Una piattaforma per l'accesso rapido e sistematico a una collezione di risorse in continua espansione su libertà e pluralismo dei media in Europa. Sei giornalista, un esperto di media o un'organizzazione del settore e conosci pubblicazioni o servizi che meriterebbero visibilità? Accedi alla sezione Crowdsourcing  e aiutaci a renderli consultabili all'interno del Resource Centre

I paesi del sud-est Europa sono all'avanguardia in Europa per quanto riguarda la legislazione sul diritto all'accesso alle informazioni pubbliche e alla trasparenza. Ma la realtà sul campo è diversa e i giornalisti locali denunciano gravi difficoltà nell'ottenere da enti e istituzioni le informazioni che sarebbero loro dovute per legge. In questo dossier gli approfondimenti pubblicati dalla rete dei nostri media partner del progetto ECPMF e resi disponibili da OBCT in italiano

Wiki4MediaFreedom  mira a diffondere conoscenza su un aspetto cruciale per le nostre società e democrazie, arricchendo i contenuti di Wikipedia. Unisciti a noi e contribuisci anche tu alla più grande enciclopedia online per tutelare il diritto di tutti a un'informazione libera e di qualità!

Lanciata nel 2014 insieme a OBC, continua la mappatura delle limitazioni alla libertà d'informazione in Europa svolta da Index on Censorship, European Federation of Journalists e Reporters Without Borders. Se conosci casi di violazione o hai subito direttamente pressioni, segnala il tuo caso a Mapping Media Freedom

 

Courrier des Balkans Radio Popolare Osservatorio Balcani e Caucaso Radio Študent H-Alter MediaCentar Beta Dilema Veche Mediapool Bianet Kosovo 2.0 24 Vesti Vijesti Shqiptarja The Press Project

ECPMF network

24 Vesti Macedonia- Prima tv all news in Macedonia e portale di informazione online
Archivio degli articoli
Beta Serbia- Tra le principali agenzie stampa in Serbia
Archivio degli articoli
Bianet Turchia- Agenzia stampa indipendente, attenta ai temi legati alla società civile
Archivio degli articoli
Courrier des Balkans Francia- Il principale portale francofono sul sud-est Europa
Archivio degli articoli
Dilema Veche Romania- Il principale settimanale in Romania ad occuparsi di cultura e società. Ha una versione cartacea ed una on-line
Archivio degli articoli
H-Alter Croazia- Portale indipendente di informazione on-line. Fin dalla sua fondazione si occupa molto di società civile e partecipazione
Archivio degli articoli
MediaCentar Bosnia Erzegovina - Centro il giornalismo indipendente con sede a Sarajevo
Archivio degli articoli
Mediapool Bulgaria- Fondato nel 2001, è stato il primo portale on-line di informazione in Bulgaria
Archivio degli articoli
Kosovo 2.0 Kosovo - Magazine online nato nel 2010 che coinvolge in particolare giovani professionisti dell'informazione. Pubblica in albanese, inglese e serbo
Archivio degli articoli
Radio Popolare Italia- Ha sede a Milano e la sua colonna dorsale è l'informazione. E' sia una radio che un network di 17 importanti radio locali italiane che coprono città come Roma, Firenze, Torino, Venezia
Archivio degli articoli
Radio Študent Slovenia - La prima tra le radio indipendenti in Europa
Archivio degli articoli
Shqiptarja Albania - Gruppo di media indipendenti con sede a Tirana
Archivio degli articoli
The Press Project Grecia- Portale di informazione quotidiana on-line sulla Grecia. Specializzato in approfondimenti ed analisi
Archivio degli articoli
Vijesti Montenegro- Il principale quotidiano del Montenegro. Ha una versione cartacea ed on-line. Ha iniziato a pubblicare nel 1997
Archivio degli articoli

Il progetto European Centre for Press and Media Freedom è cofinanziato dalla Commissione Europea