Articoli di Redazione

Croazia, una discussa legge sulla cittadinanza

21/08/2019 -  Giovanni Vale Zagabria

Il governo di Zagabria è deciso ad ammorbidire i requisiti per ottenere la cittadinanza croata, nell'ottica di intercettare la diaspora. C'è chi però si sente discriminato: il caso di Milan Škorić e i 5mila senza nazionalità

La Bosnia Erzegovina, la Croazia e la presidente Kitarović

20/08/2019 -  Ahmed Burić Sarajevo

Le controverse dichiarazioni pubbliche della presidente croata Kolinda Grabar Kitarović, i rapporti tra Croazia e Bosnia Erzegovina, un passato che non passa

Montenegro: aspettando la legge sulle unioni omosessuali

19/08/2019 -  Damira Kalač Podgorica

Il 31 luglio scorso il parlamento montenegrino ha bocciato la proposta di legge sulle unioni di persone dello stesso sesso. Non è stata raggiunta la maggioranza necessaria. E la Chiesa ortodossa ringrazia

Hotel Tito

19/08/2019 -  Diego Zandel

L'assedio di Vukovar, la fuga dalla città, la difficile convivenza coi parenti e infine l'Hotel Tito a Kumrovec, villaggio natale di Josip Broz Tito. Una recensione del romanzo di Ivana Bodrožić

Pristina: l'edilizia sociale e il mercato del mattone

16/08/2019 -  Sindre Lagmoen

A Pristina, capitale del Kosovo, si costruisce tanto. Ma sono quasi tutti appartamenti di lusso e per molti trovare un alloggio resta difficile

Lazar Drljača, il Van Gogh del lago Boračko

14/08/2019 -  Božidar Stanišić

Lazar Drljača fu uno stravagante pittore bosniaco, diffidente nei confronti dei ricchi e potenti, vissuto a cavallo delle due guerre mondiali. La sua storia

Nuova politica di coesione UE: chi guadagna e chi perde

13/08/2019 -  Niccolò Donati

La Commissione europea vuole modificare i criteri che regolano gli stanziamenti della politica di coesione. I maggiori beneficiari saranno Grecia, Bulgaria e Romania, mentre il gruppo di Visegrad e le repubbliche baltiche ne usciranno penalizzate

Sguardi adriatici: la traversata

12/08/2019 -  Fabio Fiori

Tesare l'ammantiglio, giù di drizza randa, prua al vento, lascare scotta, inferire la mura della prima mano... rito officiato in rigoroso silenzio, che dà il via all'attraversata dell'Adriatico, mare che accomuna

Crimea: la resistenza dei tatari

09/08/2019 -  Martina Napolitano

A seguito dell'occupazione russa della Crimea la comunità tatara è sotto forte pressione. Un'analisi della situazione attraverso uno sguardo al passato e l'opinione dei rappresentanti tatari eletti recentemente nel parlamento ucraino

Sarajevo Film Festival, 25 anni di cinema

09/08/2019 -  Nicola Falcinella

Nato durante l'assedio della capitale bosniaca, il Sarajevo Film Festival raggiunge quest'anno quota 25 ed è divenuto un imprescindibile appuntamento cinematografico europeo

Giornalisti in Bosnia, violenza e sfiducia

08/08/2019 -  Paola Rosà

Cresce in Bosnia Erzegovina la sfiducia nel giornalismo e sempre più persone considerano giustificati gli attacchi, anche fisici, ai reporter: per la prima volta il numero di chi non crede ai media supera il numero di chi ancora si fida di giornali e tv

Romania: il naufragio del trasporto fluviale sul Danubio

08/08/2019 -  Costel Crangan

Tranne quelli del Delta, nessun altro porto romeno sul Danubio offre il servizio trasporto passeggeri e il trasporto merci, dalla fine del comunismo, è in caduta libera. Ma il fiume garantirebbe trasporti meno costosi e meno inquinanti di quelli su gomma

Ankara, rischiano di essere oscurati oltre cento siti web

07/08/2019 -  Fazıla Mat

Tra i 136 siti web che verranno oscurati a seguito di una sentenza della terza corte penale di Ankara c’è anche il portale Bianet.org, nostro media partner dei progetti sulla libertà di stampa e di espressione. Online una petizione a favore del portale

Fallimento dell'Aluminij di Mostar. Chi ne è responsabile?

07/08/2019 -  Jasmin Mujanović

Un tempo era la terza azienda della Bosnia Erzegovina per esportazioni, con la sua produzione di oltre 100.000 tonnellate di alluminio all’anno e quasi un migliaio di dipendenti nello stabilimento di Mostar. Ora, la Aluminij, è praticamente fallita. Chi è responsabile di questo disastro industriale?

Se gli assorbenti sono tassati quanto gli alcolici

07/08/2019 -  María Álvarez Del VayoEva Belmonte

Dal 2007 l'Unione europea consente agli stati membri di ridurre la cosiddetta Tampon Tax, cioè l'Iva applicata ai prodotti per l'igiene femminile. Molti paesi, incluse Italia e Croazia, continuano però ad applicare la stessa aliquota che riservano al vino e alle sigarette

2030, migranti e migrazioni: possibili scenari sulla rotta balcanica

06/08/2019 -  Matej Iscra

Una tesi del Master di secondo livello in Previsione sociale conseguito presso l'università di Trento. Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Kosovo: le dimissioni di Haradinaj aprono alla crisi politica

06/08/2019 -  Majlinda Alju Pristina

Le dimissioni del premier kosovaro Ramush Haradinaj, convocato dalla Corte speciale per i crimini UÇK, aprono una crisi politica che si annuncia lunga e complessa. Vittima collaterale dell'impasse sarà, quasi sicuramente, il dialogo con la Serbia

Albania: una riforma contro i media?

06/08/2019 -  Matteo Trevisan

Preoccupa l’approvazione da parte del governo albanese di un pacchetto di emendamenti volto a modificare due importanti leggi sui media. E' il cosiddetto ‘anti-defamation package’ voluto dal premier Rama, che andrebbe a minare l'indipendenza in particolare dei media on-line

Locarno e Venezia, pochi film dei Balcani

05/08/2019 -  Nicola Falcinella

Già non troppo in vista al recente Festival di Cannes, il cinema dei paesi dei Balcani e del Caucaso non avrà una forte presenza neppure a Locarno e Venezia, gli appuntamenti cinematografici europei più importanti dell'estate

2 agosto

02/08/2019 - 

Viaggiare

Era il 1972 quando i primi 87 mila biglietti Interrail furono emessi dalle ferrovie di vari paesi europei. Oggi, a quarantasette anni dalla sua fondazione, più di dieci milioni di persone hanno scelto di fare un viaggio in Interrail. Dati e grafici nell’approfondimento di Jacopo Ottaviani per EDJNET.

C’è chi è costretto a viaggiare, e non certo per diletto. Sono i cittadini di alcune regioni del Caucaso del Nord, spesso vittime di violenze domestiche e procedimenti penali illegali, oppure di persecuzioni religiose, che lasciano il loro paese per raggiungere l’Europa occidentale. Il fenomeno spiegato in un recente rapporto.

In settimana poi ci siamo occupati delle tensioni a Vukovar dopo che la Corte costituzionale croata ha deciso la reintroduzione del cirillico nelle targhe della città; di un brutale fatto di cronaca che ha sconvolto la società e la politica romene; della caccia ai siriani rifugiati in Turchia e di molto altro ancora.

Segnaliamo inoltre, nell'ambito del progetto ESVEI, una mappa che riporta alcuni dei principali scandali in Europa legati al finanziamento di partiti e singole figure della politica, nonché alla mancanza di trasparenza nei finanziamenti.