Bosnia Erzegovina - Blog Post

2 ottobre 2017

I media dei paesi del sud-est Europa hanno seguito attentamente la cronaca del referendum catalano, sottolineando come la questione "indipendenza" sia decisamente delicata. Particolarmente accanito il dibattito sui social media bosniaci.



18 settembre 2017

Una proposta di legge, che mira a sospendere la segregazione nell'educazione, è stata depositata al Parlamento federale dal deputato Dennis Gratz la primavera scorsa. Se fosse adottata, questa legge permetterebbe agli studenti bosniaci, croati e serbi di frequentare le stesse classi con l'eccezione delle materie cosiddette 'identitarie' quali la lingua, la religione e la storia.



11 agosto 2017

Nell'andamento dei flussi turistici in Europa, la crescita corposa e costante dei Balcani come meta di viaggi e vacanze costituisce una delle tendenze più significative degli ultimi anni. Nel periodo 2013-2016, sei sono i paesi europei dove i pernottamenti dei turisti stranieri sono aumentati ogni anno a un tasso superiore del 10%: Islanda a parte, si tratta esclusivamente di paesi balcanici (Albania, Bosnia Erzegovina, Serbia, Kosovo e Romania). L'unico paese della regione che pare rimanere ai margini del boom turistico in corso è la Bulgaria, anche se la situazione sta cambiando



4 luglio 2017

Quest'anno si commemorerà il ventiduesimo anniversario dal genocidio di Srebrenica. Come negli anni scorsi l'11 luglio, presso il Memoriale di Potočari, si svolgerà una giornata di preghiera, tumulazione dei resti delle vittime riconosciute con il DNA nell'arco dell'ultimo anno e la cerimonia ufficiale con istituzioni nazionali, internazionali ed associazioni.



27 giugno 2017

Nel 2014 una Corte distrettuale dell'Aja aveva ritenuto responsabile lo stato olandese per la deportazione e la morte di 300 uomini e ragazzi bosniaci che si trovavano nella base Onu di Potočari, nei pressi di Srebrenica, quartier generale del battaglione olandese, avvenuta nel luglio del 1995. In appello, viene ora confermata la responsabilità dello stato ma decretato un risarcimento solo parziale ai parenti delle vittime.



31 maggio 2017

Il 31 maggio di cinque anni fa un ragazzo, Emir Hodžić, si legò una fascia bianca al braccio sinistro e si mise da solo in piedi nella piazza principale di Prijedor, per protestare in silenzio contro la decisione delle autorità locali di negare, di nuovo, alle associazioni di vittime civili di guerra della città il diritto a organizzare una commemorazione pubblica in ricordo del 31 maggio di vent'anni prima.



7 febbraio 2017

Una collezione di oggetti e memorie dei bambini che hanno vissuto la loro infanzia durante il conflitto



3 ottobre 2016

In Bosnia Erzegovina, alle elezioni locali tenutesi domenica, vincono i partiti nazionalisti. L'SNSD di Milorad Dodik si è imposto in Republika Srpska, l'SDA domina in Federazione e l'HDZ s'afferma nell'Erzegovina occidentale.



26 settembre 2016

“Volete che il 9 gennaio venga festaggiato come 'Giorno della Repubblica Srpska'?”. La risposta al quesito posto ieri agli elettori dell'entità a maggioranza serba della Bosnia Erzegovina è stata, come previsto, un “sì” unanime o quasi. 



21 settembre 2016

Il Consiglio UE ha deciso, martedì 20 settembre, di dare seguito alla candidatura d’adesione all’UE della Bosnia ed Erzegovina, depositata lo scorso 15 febbraio.



19 settembre 2016

La Corte costituzionale della Bosnia Erzegovina ha confermato sabato sera che la Festa della nazione della Republika Srpska, prevista ogni 9 gennaio, viola la costituzione perché “discriminatoria nei confronti dei non-serbi”.



30 agosto 2016

"Siamo con voi", inizia così il messaggio di solidarietà inviato dalla direttrice della 'Cooperativa Insieme' di Bratunac alle persone colpite dal terremoto che ha colpito il centro Italia causando 292 morti



24 agosto 2016

Oggi è l'anniversario della distruzione della Biblioteca nazionale di Sarajevo, avvenuta nella notte tra il 24 e il 25 agosto del 1992. Ci sono voluti 18 anni di lavori di ricostruzione per restituirla ai suoi cittadini



11 agosto 2016

Il portabandiera della Bosnia Erzegovina ai Giochi di Rio, Amel Tuka, venerdì 12 agosto scenderà sulla pista di atletica per correre gli 800 metri, gara in cui è dato tra i favoriti.



30 maggio 2016

Oggi nelle strade di Prijedor, ma anche in altre città del paese, si commemora la Giornata delle fasce bianche. In memoria delle migliaia di civili non-serbi deportati e uccisi nei primi mesi di guerra dopo che vennero obbligati, a partire dal 31 maggio del 1992, a portare una fascia bianca al braccio.



30 maggio 2016

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha partecipato in veste di ospite d'onore al vertice di “Brdo-Brioni” che si è tenuto a Sarajevo sabato 28 e domenica 29 maggio.



27 maggio 2016

Domenica 29 maggio, in occasione dell'anniversario dell'uccisione di tre volontari di Brescia e Cremona avvenuta in Bosnia centrale nel 1993, l'Associazione per l'Ambasciata della democrazia locale a Zavidovići onlus (ADL Zavidovići) organizza un evento pubblico dal titolo "Le attualità di un eccidio. Le ragioni per continuare l'impegno di solidarietà".



24 maggio 2016

Il personale del Museo Nazionale della Bosnia Erzegovina e gli attivisti dell'associazione Akcija di Sarajevo sono tra i vincitori del premio Europa Nostra 2016 , categoria “Impegno e dedizione”.



20 maggio 2016

L'associazione Most di Gradiška, Bosnia Erzegovina, è impegnata in progetti di mobilità internazionale e assistenza all'infanzia.



1 aprile 2016

I giudici del Tribunale dell’Aja per i crimini di guerra nella ex Jugoslavia hanno assolto in primo grado il leader del Partito radicale serbo Vojislav Šešelj per tutti i capi d’accusa che gli venivano contestati. Su Vojislav Šešelj pendevano accuse di crimini contro l'umanità, deportazione della popolazione non-serba nei territori della Regione autonoma della Vojvodina, della Bosnia Erzegovina e della Croazia e, inoltre, omicidio, tortura, violazione degli usi e costumi di guerra, distruzione indiscriminata di villaggi e devastazione.



29 marzo 2016

Oltre 100 organizzazioni, singoli giornalisti e attivisti per i diritti umani hanno firmato una petizione che richiede l'immediata liberazione di Florence Hartmann, arrestata dagli agenti del Tribunale Penale per l'ex Jugoslavia (TPJ) giovedì scorso all'Aja.



24 marzo 2016

Il Tribunale internazionale dell’Aja per i crimini nella ex Jugoslavia ha condannato oggi l’ex presidente della Republika Srpska Radovan Karadžić a 40 anni di reclusione per crimini commessi durante la guerra in Bosnia Erzegovina.



17 febbraio 2016

E' morto ieri a Sarajevo, a 63 anni, Srđan Dizdarević, a lungo presidente del Comitato Helsinki della Bosnia Erzegovina.



16 febbraio 2016

La Bosnia Erzegovina ha presentato alle istituzioni europee la propria candidatura d'adesione all'UE questo lunedì 15 febbraio a Bruxelles. Un passo simbolico ma importante, annunciato lo scorso autunno nel solco del nuovo dinamismo ricercato da entrambe le parti nelle relazioni tra Sarajevo e Bruxelles, che erano troppo a lungo rimaste al palo.



12 febbraio 2016

Secondo l'agenzia statistica europea Eurostat, i risultati del primo referendum tenutosi in Bosnia Erzegovina dopo la guerra degli anni '90 – tenutosi nel 2013 - saranno resi pubblici entro l'estate.



27 gennaio 2016

Fahrudin Radončić, ex ministro della Sicurezza della Bosnia Erzegovina e attuale presidente dell'Unione per un Futuro Migliore (SBB), è stato arrestato lunedì a Sarajevo.



12 gennaio 2016

L'ambasciatrice della Bosnia Erzegovina presso l'UE, Lidija Topić, ha affermato che il governo bosniaco ha intenzione di presentare la propria candidatura per l'adesione all'Unione europea entro fine gennaio, all'inizio della presidenza olandese del Consiglio UE.



23 dicembre 2015

Gianluca Danise avrebbe compiuto 44 anni il prossimo aprile. Ieri sera è morto, dopo una lunga battaglia contro il cancro causato dall'esposizione all'uranio impoverito, usato dalla Nato nei bombardamenti in diversi paesi in cui Danise si era recato in missione internazionale, tra i quali il Kosovo.



10 dicembre 2015

Il tribunale di Dortmund ha deciso nella serata di ieri di estradare in Italia Hanefija Prijić (Paraga) , il cittadino bosniaco considerato responsabile dell'uccisione di tre pacifisti italiani avvenuta il 29 maggio 1993 a Gornji Vakuf.



24 novembre 2015

Questa notte poco prima dell'una un ordigno esplosivo è stato lanciato contro la stazione di polizia di Zavidovići, nella Bosnia centrale.