ESVEI si propone di affrontare questioni strutturali che da qualche anno aumentano la vulnerabilità dei processi democratici alle interferenze esterne, prendendo l'Italia come caso di studio.

Il progetto mira a sensibilizzare, stimolare dibattiti a tema policy e fornire raccomandazioni razionali e mirate in tre ambiti chiave per i processi democratici nelle società moderne, che tuttavia espongono tali processi a interferenze a causa dell'inadeguatezza di norme e prassi:

social media e disinformazione; 

  

trasparenza di finanziamenti e attività di lobby; 

 

cybersecurity

Negli ultimi anni, OBCT ha sviluppato attivamente le proprie attività ben oltre l'originale focus geografico sul Vicinato europeo, cambiamento segnalato dall'aggiunta del termine Transeuropa al nome dell'organizzazione. Ad oggi, OBCT lavora ad una pluralità di iniziative mirate a rendere la sfera pubblica più aperta e informata tramite la promozione della libertà dei media e la sensibilizzazione sulle tematiche relative all'Unione europea e ai processi democratici transnazionali.

È in questo contesto che, ad ottobre 2018, OBCT ha iniziato a lavorare a ESVEI (Exploring systemic vulnerabilities for external influence in Italy), un progetto co-finanziato da Open Society Initiative for Europe  (Open Society Foundations).