Post di Redazione

5 ottobre in Serbia, venti anni dopo

05/10/2020

Il 5 ottobre 2000 cadeva il regime di Slobodan Milošević. Fu un evento di portata storica che segnò la fine di un periodo buio per la Serbia e l'apertura a speranze di una nuova stagione.

Nagorno-Karabakh: il manifesto per la pace georgiano

01/10/2020

Diciassette associazioni della società civile georgiana hanno pubblicato un "Manifesto della pace " invitando il governo georgiano a rimanere neutrale nel conflitto. Hanno esortato il proprio governo a compiere sforzi umanitari e di altro tipo per aiutare i civili in difficoltà.

Albania: Edi Rama chiude tre scuole “guleniste”

30/09/2020

Il governo albanese ha obbligato alla chiusura la scuola Hafiz Abdullah Zëmblaku, aperta nel 2002 a Korça, la scuola Ali Korça, aperta dal 1996 a Kavaja e la Memorial International School di Tirana (MIST) con la motivazione che sarebbero “collegate alle strutture dell'organizzazione terroristica Fëto in Albania ”. Lo ha riferito l'agenzia di stampa turca Anadolu.

Si apre oggi il processo d'appello per l'uccisione in Ucraina di Andy Rocchelli

29/09/2020

Oggi, 29 settembre 2020, presso la Corte di Assise di Appello di Milano, inizia il processo di appello per Vitalij Markiv, un militare con doppia cittadinanza italo-ucraina, 31 anni, condannato in primo grado a 24 anni di reclusione per la morte del fotoreporter italiano Andy Rocchelli, 29 anni, ucciso insieme al suo collega Andrej Mironov, durante la guerra nel Donbas nel maggio del 2014.

Nagorno-Karabakh: tra Armenia e Azerbaijan è di nuovo guerra

28/09/2020

È di nuovo conflitto aperto tra Armenia ed Azerbaijan lungo la linea di contatto che divide l’Azerbaijan dall’autoproclamata repubblica del Nagorno-Karabakh. Sono tutt'ora in atto scontri armati che vedono coinvolti mezzi pesanti, fanteria e artiglieria.

Amministrative in Romania: i risultati

28/09/2020

Nicușor Dan, 50 anni, è il nuovo sindaco di Bucarest. Ha ottenuto il 42,7% dei voti, contro il 37,9% della sindaca uscente Gabriela Firea (PSD) e l'11% di Traian Băsescu (PMP). Candidato indipendente, è la seconda volta che concorreva per la capitale. Nel 2016 perse contro Gabriela Firea ma quest'anno è riuscito a ribaltare il risultato grazie all'alleanza tra USR-PLUS e il Partito Nazionale Liberale (PNL).

A piedi: la via Transilvanica

25/09/2020

Lo scorso luglio l'ong ambientalista rumena Tășuleasa Social aveva annunciato il completamento dei tratti della Via Transilvanica nelle contee di Mures e Harghita. In settembre è stata invece la volta della contea di Sibiu.

Montenegro: consenso su Krivokapić a capo del governo

24/09/2020

Si è tenuta ieri 23 settembre la prima seduta del nuovo parlamento montenegrino dopo la tornata elettorale del 30 agosto scorso.

Transnistria: la pandemia per rinforzare la frontiera con la Moldavia

23/09/2020

Secondo un'inchiesta di Balkan Insight, l'autoproclamata Repubblica di Transnistria, sostenuta da Mosca, sta utilizzando la pandemia di coronavirus per rafforzare il proprio confine con la Moldavia: una dozzina di villaggi amministrati da Chişinău si trovano attualmente isolati.

Azerbaijan: Yagublu ai domiciliari, sospende lo sciopero della fame

21/09/2020

La Corte di Appello di Baku ha ordinato venerdì scorso il trasferimento del leader dell'opposizione Tofig Yagublu agli arresti domiciliari. La conferma è arrivata dal suo avvocato.