Multimedia

Armenia: si è dimesso il primo ministro Serzh Sargsyan

La corrispondente di OBCT Monica Ellena è intervenuta a Radio Onda d'Urto per parlare delle proteste di piazza avvenute per giorni a Yerevan contro la nomina dell’ex presidente Serzh Sargsyan a primo ministro, che lo hanno costretto alle dimissioni (23 aprile 2018)


Turchia: uno stato in emergenza

Il presidente Erdoğan ha convocato per giugno le elezioni politiche che dovevano tenersi a novembre 2019. Intanto sempre più tesi i rapporti con Atene che si rifiuta di estradare gli otto generali turchi ritenuti golpisti. A Radio3Mondo Fazıla Mat di OBCT e la giornalista greca Viki Markaki (23 aprile 2018)


Turchia, Erdoğan chiama al voto anticipato

La Turchia andrà al voto anticipato a fine giugno per le elezioni parlamentari e presidenziali: questa la decisione annunciata ieri dal presidente turco Erdoğan in una mossa voluta per rafforzare il proprio controllo sul paese. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [19 aprile 2018]


Armenia: Serzh Sarkisian primo ministro, malgrado le proteste

Nonostante le proteste di migliaia di persone a Yerevan, l'ex presidente Serzh Sargsyan è stato nominato primo ministro. Su Radio Onda d'Urto la situazione nel paese, per voce della corrispondente di OBCT Monica Ellena (17 aprile 2018)


Presidenziali in Montenegro: vince Đukanović

Al primo turno delle presidenziali di domenica 15 aprile ha vinto il leader del Partito democratico socialista Milo Đukanović con il 53.8% di voti. Ne ha parlato Luka Zanoni, di OBCT, al Gr di Radio Popolare (16 aprile 2018)


Bayan Yanı, mensile “senza testosterone”

Il sito di approfondimento culturale Kaleydoskop ha dato spazio a "Bayan Yanı", rivista umoristica al femminile che ha appena compiuto sette anni. Ne riportiamo alcune copertine


La Serbia su Radio3 Mondo

La Serbia, dalle tensioni con il Kosovo fino al caso del fotoreporter Mauro Donato, arrestato mentre realizzava un reportage sulla rotta balcanica. Tra le voci intervistate Giovanni Vale di OBCT (11 aprile 2018)


Azerbaijan: passato e presente del caviale

In Azerbaijan mangiare caviale non era insolito ai tempi dell'Unione sovietica. Con la fine dell'URSS le cose sono cambiate: in pochi anni la popolazione dello storione del Mar Caspio è stata decimata ed il caviale è divenuto inaccessibile ai più. Fotoracconto di Sultana Ahmadbayli e Vafa Zeynalova


Serve una legge europea a tutela dei whistleblowers

Hervé Falciani, l'informatico che fece scoppiare lo scandalo sulle pratiche di evasione fiscale della banca HSBC e arrestato a Madrid su richiesta della Svizzera, da ieri è in libertà vigilata. Emerge la necessità di una legge europea a tutela dei whistleblowers, come racconta Chiara Sighele di OBCT a Radio Popolare (5 aprile 2018)


Istanbul: ritrovato il corpo di Alessandro Fiori

Il corrispondente di OBCT da Istanbul, Dimitri Bettoni, in diretta su Radio Inblu parla del caso del cittadino italiano Alessandro Fiori, scomparso 15 giorni fa e il cui corpo è stato ritrovato in una zona centrale della città (30 marzo 2018)


Azerbaijan: le 'bağ evi' di Absheron

Servivano per fuggire dai caldi giorni estivi di Baku, quando l’alta umidità e i forti venti coprono la pelle di uno strato umido e ruvido. Le bağ evi, nella penisola di Absheron, Mar Caspio, sono l’equivalente delle dacie russe. Un fotoracconto di Sheyda Allahverdiyeva


Turchia: pluralismo dei media a rischio

Il corrispondente di OBCT Dimitri Bettoni è intervenuto in diretta da Istanbul a Radio3 Mondo sulla situazione della libertà di stampa in Turchia e sulla vendita del gruppo media Doğan a un gruppo media pro-governativo (22 marzo 2018)


Kosovo-Montenegro, approvato l'accordo sul confine

Dopo anni di scontro politico, il parlamento kosovaro ha approvato ieri l'accordo per la demarcazione del confine con il Montenegro. Ora Pristina spera di entrare nella “lista bianca” di Schengen. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [22 marzo 2018]


La battaglia di Afrin

Radio Città del Capo ha intervistato Gabar, combattende YPG e Dimitri Bettoni, corrispondente dalla Turchia di OBCT sull'operazione militare turca in Siria (19 marzo 2018)


La Slovacchia protesta per l'omicidio Kuciak

Il 9 marzo scorso decine di migliaia di persone sono scese per le strade di Bratislava per protestare contro il governo. L'omicidio del giornalista slovacco Jan Kuciak e della sua fidanzata, avvenuto il 25 febbraio scorso, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso del malcontento nel paese. Kuciak stava investigando sulle connessioni tra il governo slovacco e la 'ndragnheta italiana. Foto e testi di Michele Sordo


Armenia: alle radici del vino

È nella regione dell'Ararat che la Bibbia narra approdi Noè, dopo il diluvio universale. Secondo una versione locale, dopo essersi dedicato all'agricoltura, Noè tornò sul monte Ararat per ringraziare Dio del dono della vite e del vino. Un fotoracconto di Luca Rossetti


Kosovo, dieci anni dopo

Uno sguardo sul Kosovo, a dieci anni dalla dichiarazione di indipendenza nel febbraio 2008. Il reportage è realizzato dal collettivo Seedspictures


Kosovo, dieci anni dall'indipendenza

Dalla vita nelle enclaves ai venditori di ciftelia. Un racconto fotografico del Kosovo a dieci anni dalla dichiarazione di indipendenza. Foto e testo di Simone Santi


Turchia: la figura del martire per rafforzare il nazionalismo

La scena della bambina alla quale Erdoğan augura di morire martire per la patria, che ha fatto il giro del mondo, non fa che confermare il rafforzamento dell'ideologia nazionalista e militarista in Turchia. Ne parla Fazıla Mat di OBCT a Radio Capodistria (2 marzo 2018)


Cerska, la vita a 25 anni dall’aggressione

Cerska è un villaggio non lontano da Srebrenica, vittima ai primi di marzo del 1993 di una drammatica offensiva delle truppe serbo-bosniache. Foto di Marlin Dedaj, testo di Paolo Falciani


Arte e potere

Iosif Brodskij (1940-1996) fu uno dei maggiori poeti russi del XX secolo. Nel 1964 subì un processo e fu condannato per il reato di parassitismo. Due sedute del processo furono stenografate e poi diffuse in Samizdat. Il fumetto di Federico Festival


Juncker, l'ingresso dei Balcani in UE "non è un sogno"

Il presidente della Commissione UE Jean-Claude Juncker ha chiuso oggi in Bulgaria il suo tour nei Balcani. Per Juncker l'ingresso della regione nell'UE è un obiettivo raggiungibile, a patto che si portino avanti riforme e riconciliazione. Francesco Martino (OBCT)  per il GR di Radio Capodistria [1 marzo 2018]


Juncker, Montenegro "modello" per l'integrazione UE

Ieri a Podgorica nella cornice del suo tour balcanico, Jean-Claude Juncker ha lodato i progressi del Montenegro verso l'UE. Il paese resta però spaccato, con l'opposizione che continua il suo boicottaggio del parlamento. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [28 febbraio 2018]


Juncker in Serbia, per l'UE bisogna risolvere la disputa col Kosovo

Continua il tour di Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione UE nei Balcani Occidentali: ieri ha visitato Belgrado, dove ha ribadito che, per entrare nell'UE la Serbia deve normalizzare i propri rapporti col Kosovo. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [27 febbraio 2018]


Juncker nei Balcani rilancia l'allargamento UE

Il presidente della Commissione UE Jean-Claude Juncker sta visitando le capitali dell'area per rilanciare le prospettive di integrazione europea della regione. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [26 febbraio 2018]

 


Turchia: arrestati per aver contestato l'intervento su Afrin

Mentre le forze filo governative siriane fanno il loro ingresso nell’area di Afrin assediata dall’esercito turco, in Turchia viene arrestato chi contesta l'intervento militare. Dimitri Bettoni, corrispondente di OBCT da Istanbul, su Radio Popolare (20 febbraio 2018)


"Lukov Marsh", l'estremismo neo-fascista sfila nelle strade di Sofia

Il 17 febbraio estremisti di destra bulgari ed europei hanno sfilato nel centro di Sofia per la "Lukov Marsh", marcia in ricordo del generale Hristo Lukov, leader dell'Unione delle legioni nazionali bulgare, formazione di ideologia nazi-fascista, ucciso da partigiani comunisti nella capitale bulgara nel 1943. Foto - Francesco Martino/OBCT


EuroMaidan, quattro anni dopo

Il 20 febbraio l'Ucraina commemora le oltre cento persone che nel febbraio del 2014 morirono sotto il fuoco delle forze speciali ucraine al culmine delle proteste che portarono alla caduta del presidente filo-russo Viktor Yanukovich e alla sua fuga in Russia. Dal 2015 ogni 20 febbraio l'Ucraina ricorda la "Giornata dei Cento Eroi Celesti." Foto e testi di Monica Ellena


Armenia: gli ultimi molocani

Nel villaggio di Fioletovo, annidato tra le montagne a nord del Lago di Sevan, in Armenia, vivono circa 1500 molocani, una setta che si è separata dalla chiesa ortodossa russa nel 16mo secolo. Il fotoracconto di Nelli Shishmanyan


Accordo tra curdi e Damasco per respingere l'intervento turco?

A seguito dell'offensiva turca su Afrin, zona sotto controllo delle forze curde YPG, la situazione di conflittualità, strategie e alleanze è sempre più complessa. I curdi dichiarano ora di aver stretto un accordo con Damasco per respingere l'attacco turco. Ne parla Dimitri Bettoni, corrispondente di OBCT, a Radio Onda d'Urto (19 febbraio 2018)