Tra il 23 ed il 26 maggio 2019 nei 28 paesi dell'Unione europea si svolgono le votazioni per l'elezione del Parlamento europeo. Un appuntamento importante che in questo dossier guardiamo dal punto vista dell'est Europa e con approfondimenti anche sui dati, grazie al nostro progetto di datajournalism EDJNet

Articoli, interviste, approfondimenti

Cartellone elettorale (foto © D. Jović )
Giovanni Vale | Zagabria
17 giugno 2019

Quale la situazione della minoranza serba in Croazia? Ne parliamo con Dejan Jović, professore universitario e recente candidato alle elezioni europee

(© hurricanehank/Shutterstock)
Lorenzo FerrariOrnaldo Gjergji
17 giugno 2019

Nella campagna per le elezioni europee di maggio, i partiti e le istituzioni europee hanno speso più di 23 milioni di euro in post a pagamento. I dati pubblicati da Facebook permettono di vedere quanto è stato speso nei diversi paesi - sud-est Europa compreso - e chi ha investito di più

Ruža Tomašić - Konzervativci/flickr
Giovanni Vale
10 giugno 2019

Quali le conseguenze delle europee sulla politica interna croata? Polemiche sulle posizioni filo-ustascia espresse dalla riconfermata deputata europea Ruža Tomašić e divisioni in seno a Živi zid, "cugini" croati del M5S

Gina Pavone
7 giugno 2019

Molto si è detto dei partiti usciti vincitori e vinti nella tornata elettorale per eleggere il nuovo parlamento europeo. Meno finora si è visto sul genere e l'età dei candidati a cui sono andate le preferenze degli italiani. Di seguito un'analisi basata sui dati degli scrutini

© Soloveva Kseniia/Shutterstock
Charles Nonne | Lubiana
31 maggio 2019

In Slovenia nessun netto vincitore alle elezioni europee. Non vince nemmeno la democrazia con poco più di un avente diritto su quattro che si è recato a votare

Boyko Borisov (Foto © Alexandros Michailidis/Shutterstock)
Francesco Martino | Sofia
29 maggio 2019

Contraddistinte da un tasso di astensione record, le elezioni europee in Bulgaria hanno segnato una nuova affermazione per il premier Borisov, che vince nonostante gli scandali e le previsioni sfavorevoli della vigilia

Andrej Plenković (foto di  Alexandros Michailidis/Shutterstock)
Giovanni Vale | Zagabria
27 maggio 2019

Nessuna vittoria facile, come previsto dai sondaggi, per il partito di governo HDZ. Con un’affluenza al 29% l’HDZ non va oltre il pareggio nel numero di seggi con gli storici rivali socialdemocratici (SDP): quattro a testa. Sorpresa del giudice Kolakušić, che prende un seggio

Il capo dello stato Klaus Iohannis è tra i vincitori di questa tornata elettorale (LCV/Shutterstock)
Mihaela Iordache
27 maggio 2019

Le europee in Romania portano tanti elementi di novità. Due su tutti, forte aumento dell'affluenza e primo partito i liberali del Pnl, attualmente all'opposizione


27 maggio 2019

Il risultato delle europee a Cipro non presenta grandi sorprese rispetto al 2014. Il partito di centrodestra DISY (Raggruppamento democratico, in quota al PPE) è arrivato in testa ottenendo il 29% dei voti. Lo segue il Partito progressista dei lavoratori (AKEL), che ha raccolto il 27,5% delle preferenze. Ciascun partito sarà rappresentato all’europarlamento da due rappresentanti.


27 maggio 2019

In Slovenia i risultati si sono rivelati in linea con i sondaggi: l'alleanza di stampo conservatrice guidata dal Partito democratico sloveno (SDS) di Janez Janša, vicino a Viktor Orban, assieme ai moderati del Partito popolare sloveno (SLS) escono largamente vincitori di queste elezioni europee con il 26,4% dei voti. Seguono i social-democratici (SD, 18,64%) che si attestano davanti al partito del primo ministro Marjan Šarec (LMŠ,15,58%). Seguono infine i Cristiano-democratici di Nuova Slovenia (Nsi, 11,07%).


27 maggio 2019

Il partito di Alexis Tsipras, dato per sconfitto da tutti i sondaggi, non è riuscito a recuperare terreno nonostante il forte impegno personale del primo ministro per cercare di convincere i delusi e gli indecisi.

Sofia Verza
24 maggio 2019

Damian Tambini, docente presso la London School of Economics, presenta le sfide poste dal digitale alla legittimità delle elezioni. Trasparenza, correttezza e monitoraggio delle elezioni nell'era del "capitalismo della sorveglianza". Un'intervista

Pubblichiamo il resoconto dettagliato degli interventi dei relatori al policy workshop "Le elezioni ai tempi dei social media. Elezioni europee, disinformazione, micro-targeting: che fare?", che si è svolto lo scorso 14 maggio a Roma, nell'ambito del progetto ESVEI promosso da OBC Transeuropa / CCI

Dacian Cioloș (Gabriel Petrescu/Shutterstock)
Francesco Magno
21 maggio 2019

Ex Commissario europeo ed ex Primo ministro Dacian Cioloș è alla guida - per le europee - di una coalizione che si pone come alternativa a social-democratici e liberali. Lo abbiamo intervistato


21 maggio 2019

Alle elezioni europee del 26 maggio Cipro eleggerà 6 deputati: per la prima volta uno di questi sarà, forse, un turco-cipriota

Angela Merkel  foto di Alexandros Michailidis/Shutterstock
Giovanni Vale
20 maggio 2019

È stato un weekend bipolare in Croazia. Da un lato la cancelliera tedesca Angela Merkel in vista a Zagabria a sostegno dell'HDZ si esprime contro il nazionalismo, dall'altro lo stesso giorno si è tenuta la consueta celebrazione di Bleiburg dove invece il nazionalismo è di casa

Gresa Hasa
20 maggio 2019

Gresa Hasa spiega perché lei, albanese e attivista del movimento Lëvizja Për Universitetin, si sente europea. Un'Europa che è concetto morale ancor prima che geografico

 Di Natalia Golubnycha/shutterstock
Lorenzo FerrariJacopo Ottaviani
17 maggio 2019

L'affluenza al voto è da anni in calo un po' in tutti i paesi europei, soprattutto tra le generazioni più giovani. Quali sono le motivazioni alla base di questo fenomeno? E quali sono le possibili soluzioni per contrastarlo?

Redazione OBCT
16 maggio 2019

Tante le candidature albanesi alle plurime elezioni di fine maggio in Italia (europee e comunali). In queste settimane i nostri partner di Albanianews.it hanno approfondito il fenomeno


15 maggio 2019

I parlamentari europei eletti in Romania e Bulgaria fanno valere il loro peso molto più dei colleghi di tanti altri paesi, comprese l’Italia e la Francia. A dirlo è un indicatore messo a punto da VoteWatch Europe , il principale sito di riferimento per il monitoraggio dell’attività degli europarlamentari.

Il primo ministro bulgaro Boyko Borissov ai tempi della presidenza del Consiglio Ue della Bulgaria (Belish/Shutterstock)
Francesco Martino | Sofia
15 maggio 2019

Una serie di scandali ha scosso la Bulgaria alla vigilia delle prossime elezioni europee, e rischia di condizionare i risultati e mettere in secondo piano il dibattito sui grandi temi del futuro dell'Unione

Foto © vchal/Shutterstock
Gilda Lyghounis
10 maggio 2019

In Grecia, lo stesso giorno, si vota per europee e per le amministrative. I sondaggi danno favorita l'opposizione di centro-destra, ma per alcuni analisti la sinistra radicale del premier Alexis Tsipras non andrà incontro ad una disfatta

Sibiu, Romania, aprile 2019 (Dragos Asaftei/shutetrstock)
Mihaela Iordache
10 maggio 2019

Il rapporto tra l'attuale esecutivo della Romania e le istituzioni dell'Unione europea è sempre più conflittuale. Nonostante la presidenza del Consiglio dell'Ue, nonostante le imminenti europee

Goran Jeras
Giovanni Vale | Zagabria
9 maggio 2019

Emigrazione, economia e futuro del paese alla vigilia delle europee. Sono i temi su cui abbiamo parlato con Goran Jeras, ideatore della prima Cooperativa per la finanza etica della Croazia

Gentiola Madhi
7 maggio 2019

Dal 2 al 4 maggio - a tre settimane dal voto europeo - a Firenze si è tenuto il ciclo di incontri "State of the Union". Ma nel futuro dell'Europa, qual è lo spazio dei Balcani?

Sostenitori di Alba Dorata (Alexandros Michailidis/Shutterstock)
Marina Rafenberg
29 aprile 2019

A poche settimane da europee e amministrative, che si terranno in concomitanza il prossimo 26 maggio, il movimento di estrema destra Alba Dorata non sembra sfondare. Ma i delusi di Syriza e dell'accordo con la Macedonia potrebbero alimentare il voto di protesta

Violeta Tomič - immagine tratta dal portale della Sinistra europea
Charles Nonne
16 aprile 2019

Violeta Tomič è stata scelta dal Partito della Sinistra Europea per condurre la campagna per le elezioni di maggio, accanto al sindacalista belga Nico Cué. Nel caso di vittoria della sinistra radicale sarà lei a guidare la Commissione

 © rawf8/Shutterstock
Giovanni Vale | Zagabria
15 aprile 2019

La Croazia andrà al voto per le europee il prossimo 26 maggio. Sull'onda di un risveglio della società in tutto il paese, con manifestazioni e proteste, è atteso un aumento di affluenza rispetto alle elezioni del 2014. Un'analisi dei partiti in lizza

Veduta aerea di Piazza Syntagma (© Aerial-motion/Shutterstock)
Marina Rafenberg
11 aprile 2019

Dopo un lungo decennio di crisi e piani d'austerità i greci non voltano le spalle all'Unione europea. Sul piano interno, le votazioni europee saranno un test per le legislative dell'autunno

Charles Nonne
1 aprile 2019

In molti ne avevano preventivato la fine politica prematura. Ma Marjan Šarec è ancora saldamente al governo della Slovenia. E si prepara ad affrontare le elezioni europee

 

Alla vigilia delle elezioni europee OBC Transeuropa lancia l'iniziativa "Una cartolina per l'Adriatico mare d'Europa" per ricordare che, nel 2020, Fiume sarà Capitale europea della cultura e per ribadire la pregnanza europea dell'Adriatico. Firma anche tu

 

Elezioni europee, la democrazia vulnerabile
Le elezioni europee ai tempi dei social media

 

Video

Un gruppo di esperti (ricercatori, giornalisti, esponenti delle istituzioni, rappresentanti della società civile) si è riunito lo scorso 14 maggio a Roma per condividere idee e punti di vista  riguardo alla regolamentazione della propaganda politica online, in particolare i sui social network, e alla necessità di una legge che obblighi le piattaforme alla trasparenza rispetto agli annunci mostrati all’utente. Alcune brevi interviste ai relatori