Tutte le notizie

Romania: la scuola parte in presenza, con i problemi cronici di sempre

14/09/2021 -  Mihaela Iordache

Tre milioni di studenti hanno iniziato ieri la scuola, in presenza nonostante la quarta ondata di Covid-19. Nelle aree rurali il 40% degli istituti è senza fognature

Censimento in Croazia: certificazione del crollo demografico

13/09/2021 -  Giovanni Vale Zagabria

"La Croazia invecchia, questo è il messaggio che il censimento ci darà. Ma questo non allarmerà il governo che si limita ad una politica da pompieri, spegnendo gli incendi". Il giorno dell'inizio del censimento generale in Croazia abbiamo intervistato il demografo Marin Strmota

Nikola Tesla, angelo della scienza nel calderone balcanico

13/09/2021 -  Božidar Stanišić

Nel luglio di quest'anno, la Commissione monetaria della Banca nazionale croata ha proposto la figura di Nikola Tesla come motivo sulle monete in euro. Un episodio che ha sollevato non poche polemiche e un botta e risposta tra Croazia e Serbia

“Ada Ciganlija”, il mare di Belgrado

10/09/2021 -  Nicola Dotto Belgrado

A pochi chilometri dal centro di Belgrado “Ada Ciganlija” è oggi la via di fuga dal caos cittadino più amata dai belgradesi, un’oasi verde dove fare sport, rilassarsi e in estate fare il bagno; in pochi conoscono però il suo turbolento passato

Serbia: il dialogo ipocrita del governo con la società civile

10/09/2021 -  Vukašin Obradović

"Non ha senso che la società civile spenda il suo tempo per aiutare lo stato a elaborare una strategia che poi non verrà mai applicata. In un paese in cui non esiste lo stato di diritto, non ha alcun senso adottare nuove leggi e strategie". Un incontro con Maja Stojanović direttrice di Građanske inicijative

Georgia: l’accordo mediato dall’UE, un’occasione mancata

10/09/2021 -  Dato Parulava

La scorsa primavera le istituzioni europee sono state molto attive per mediare nella crisi politica in Georgia. Una vicinanza che non ha sortito gli effetti auspicati. Un commento

Slovenia: assalto alla RTV

09/09/2021 -  Stefano Lusa

Un gruppo di manifestanti con posizioni negazioniste rispetto all'esistenza del Covid-19 ha fatto irruzione negli studi televisivi dell'emittente pubblica slovena. Intanto salgono i contagi e si riscalda il dibattito sulle misure per contenerli

Nagorno Karabakh: il trauma della guerra e le chiavi della nonna

09/09/2021 -  Larissa SotievaIndie Peace

In questo articolo - parte di un progetto che indaga il fenomeno di trauma collettivo attraverso le storie delle persone che hanno vissuto la guerra in Nagorno Karabakh – una donna anziana, costretta a fuggire dalla sua casa tre decenni fa, racconta come quel conflitto ha plasmato la vita della sua famiglia

Da Mostar a Kabul: compagni di banco, per sempre

08/09/2021 -  Nicole Corritore

Una storia "piccola", ma di grande impegno, forza e solidarietà. Di sei ragazzi e ragazze, di Germania, Slovenia, Singapore, Italia, Francia e Spagna, che, indomiti, sono riusciti a far evacuare da Kabul la loro ex compagna di studio al Collegio del Mondo Unito di Mostar

Saadet Demir Yalçın: pace, giustizia e libertà

08/09/2021 - 

Kaleydoskop, rivista culturale dedicata alla Turchia, ci porta alla scoperta della vignettista Saadet Demir Yalçın

La Croazia si conta

07/09/2021 -  Giovanni Vale

Da metà settembre a metà ottobre è previsto in Croazia il censimento generale. In questi giorni è in atto una campagna dell'estrema destra per intimorire la minoranza serba. Sotto i riflettori anche lo spopolamento

Serbia: le prugne della miseria

07/09/2021 -  Nataša Šutuljić

La Serbia potrebbe essere il frutteto d'Europa, ma non è facile piazzare le marmellate in un mercato saturo. E la produzione di frutta secca è redditizia solo pagando salari miserabili ai lavoratori stagionali

Montenegro: l'insediamento del metropolita Joanikije

06/09/2021 -  Željko Pantelić

Nel fine settimana si è insediato in Montenegro il nuovo metropolita della Chiesa ortodossa serba. Di fatto una pesante sconfitta politica per il presidente Milo Đukanović e per quello serbo Aleksandar Vučić. Il perché in questo commento

Romania: l'USR Plus contro il premier Citu

06/09/2021 -  Mihaela Iordache

Fibrillazione all'intero della coalizione di centro-destra guidata dal primo ministro Florin Citu su un Piano di Investimenti per gli enti locali e sulla nomina di nuovi magistrati

Marija Jurić Zagorka, una icona femminista

03/09/2021 -  Daniela Fusari

E' stata la prima giornalista politica professionista in Croazia e nell’Europa sudorientale, una sostenitrice dei diritti delle donne, una delle scrittrici croate più lette di sempre. La storia di Marija Jurić Zagorka

Bosnia Erzegovina e Macedonia del Nord: corruzione, lubrificante del sistema politico

03/09/2021 -  Giulia Ferrari

Vendersi al sistema, vivere nella disillusione, emigrare o andare fuori di testa. Sono queste le opzioni che - secondo un gruppo di ricercatori - si trovano ad affrontare molti cittadini dei Balcani. Un'intervista al politologo Ljupcho Petkovski

Disoccupazione e ineguaglianze: la pandemia penalizza i più giovani

02/09/2021 -  Gianluca De Feo

Alti tassi di disoccupazione, ineguaglianze sempre più evidenti e digital divide. Nei Balcani la crisi rischia di lasciare indietro soprattutto i giovani e provocare una nuova ondata di migrazioni, ma potrebbe anche offrire nuove opportunità per rilanciare le economie

Slovenia: Mladina, il settimanale ribelle che fece tremare il regime jugoslavo

02/09/2021 -  Mimi Podkrižnik

Alla fine degli anni Ottanta, il settimanale della gioventù slovena Mladina si era imposto come una voce nuova e audace, dando corpo ad aspirazioni democratiche che in quel periodo cominciarono a diffondersi in tutta la Jugoslavia. Ne abbiamo parlato con il giornalista Ali Žerdin

Una battaglia di idee: la tolleranza e lo spazio digitale dell'Azerbaijan

01/09/2021 -  Heydar Isayev

Il web e Internet hanno aumentato o diminuito il grado di tolleranza nel paese? Chai Khana ha intervistato una serie di intellettuali in cerca di una risposta

Albania: la testimonianza dei primi rifugiati arrivati da Kabul

01/09/2021 -  Lorela Prifti

Sono arrivati a Tirana nella notte tra venerdì e sabato. Sono i primi 121 rifugiati afgani arrivati in Albania a seguito del ritiro internazionale dall'Afghanistan