Tutte le notizie

In bici nell’Amazzonia d’Europa

23/05/2022 -  Marco Ranocchiari

Amazon of Europe bike trail rende possibile percorrere oltre 1000 km in bicicletta lungo una ciclabile che si snoda tra fiumi e foreste, dall'Austria alla Serbia

Kosovo: nonostante tutto, più attenzione all’educazione per l’infanzia

23/05/2022 -  Davide Sighele

Matteo Mancini è coordinatore del progetto Pedakos in Kosovo, dedicato alla prima infanzia. Con lui abbiamo parlato dei risultati raggiunti sino ad ora, dell’importanza di una formazione di qualità e dell’efficacia degli scambi internazionali

Balcani: la violenza di genere online resta impunita

20/05/2022 -  Šejla KarićMarija Ristić

Una ricerca condotta dal portale BIRN mostra che la violenza di genere online nei Balcani è in aumento e ancora troppo spesso resta del tutto impunita. La violenza online mira a zittire le donne, a limitare il loro diritto di esprimersi liberamente senza paura di ritorsioni e a dissuaderle dal partecipare, utilizzando mezzi digitali, alla vita politica, sociale e culturale

Così parlò la diaspora jugoslava

20/05/2022 -  Nicola Dotto Belgrado

La rubrica “Moj život u inostranstvu” (La mia vita all'estero) del quotidiano belgradese “Politika” dà voce ai pensieri, alle riflessioni e alle testimonianze, spesso amare e cariche di stanchezza e nostalgia, della numerosa diaspora jugoslava sparsa nel mondo. Eccone alcuni estratti

Raccontare i Balcani a partire dai fiumi: la Neretva centrale

19/05/2022 -  Giovanni Vale Mostar

Prosegue il reportage di Giovanni Vale sui fiumi dei Balcani. Siamo ancora in Bosnia Erzegovina, questa volta ad esplorare il tratto centrale del fiume Neretva, con i suoi luoghi culturali, la sua storia naturalistica e il minaccioso sfruttamento energetico

Media e sorveglianza, lo scandalo Predator scuote la Grecia

19/05/2022 -  Alessio Giussani Atene

Mentre la Grecia perde ben 38 posizioni rispetto al 2021 nella classifica annuale di Reporter Senza Frontiere, l'opinione pubblica viene a sapere del caso di sorveglianza del giornalista investigativo Thanasis Koukakis. Lo spyware usato si chiama Predator e ancora non è chiaro chi ci sia dietro

Guerra in Ucraina, che fine hanno fatto gli oligarchi?

18/05/2022 -  Claudia Bettiol

Capitani d’industria, uomini d’affari ma, soprattutto, uomini di grande influenza politica. Sono gli uomini più ricchi del paese, i cosiddetti oligarchi ucraini. Un approfondimento su come hanno reagito all'aggressione russa dell'Ucraina

UE: nuove regole di trasparenza per le piattaforme online

18/05/2022 -  Federico Caruso

Con la legge sui servizi digitali (Digital Services Act) l’Unione europea punta a stabilire nuovi standard sugli obblighi e le responsabilità di social network e altri grandi piattaforme nella gestione dei contenuti problematici. Il risultato è frutto di un dialogo continuo tra Commissione, Parlamento e Consiglio, con il coinvolgimento della società civile

Aborto in Croazia: diritto mancato, sotto l'ombra della croce

17/05/2022 -  Simon Rico

In Croazia, la legge che garantisce l'accesso all'aborto risale alla Jugoslavia socialista. Dall'indipendenza nel 1991 gli attacchi a questo diritto si sono moltiplicati e sta diventando sempre più complicato per le donne interrompere la gravidanza

Ossezia del Sud, post elezioni e scenari futuri

17/05/2022 -  Marilisa Lorusso

L'8 maggio scorso si è tenuto il ballottaggio per le presidenziali in Ossezia del Sud, elezioni non riconosciute dalla Georgia e dalla comunità internazionale. Il nuovo presidente sarà Alan Gagloev, leader dell'opposizione, un neofita della politica, uscito dalle fila del KGB locale

Serbia: la politica dell’attesa

16/05/2022 -  Antonela Riha Belgrado

La politica serba è tale che dopo un mese e mezzo dalle elezioni ancora si attende per la costituzione del nuovo parlamento, del governo e del consiglio comunale della capitale. Si attende inoltre che Belgrado decida cosa fare con le sanzioni alla Russia

Bulgaria: media, leggi e libertà di informazione

16/05/2022 -  Francesco Martino Sofia

In Bulgaria la libertà dei media è tradizionalmente limitata da zone d'ombra, e i giornalisti spesso sottoposti a forti pressioni. In questa intervista con Nelly Ognyanova, una delle principali esperte bulgare di diritto dei media, i fattori legislativi che definiscono la cornice di lavoro del giornalismo nel paese

"Mariupolis 2" al 75° Festival di Cannes

16/05/2022 -  Nicola Falcinella

Da martedì 17 maggio fino a sabato 28 maggio si svolgerà il 75° film festival di Cannes. Fitto come sempre il programma, da segnalare il documentario postumo “Mariupolis 2” del lituano Mantas Kvedaravičius, ucciso lo scorso aprile a Mariupol

Il pungiglione di Igor Mandić

13/05/2022 -  Božidar Stanišić

Si è spento lo scorso 13 marzo a Zagabria il critico letterario Igor Mandić. Un ritratto di una delle voci più pungenti dello spazio (post) jugoslavo

Rapimento fuori Mariupol

13/05/2022 -  Ismi Aghayev

Husseyn, uno studente azero trattenuto per un mese dalle truppe russe, racconta di abusi quotidiani, torture e esecuzioni extragiudiziali

Femminicidi in Turchia: un film onora Bergen, la “donna del dolore”

12/05/2022 -  Kenan Behzat Sharpe Istanbul

Mentre in Turchia il governo prende di mira le organizzazioni che cercano di prevenire il femminicidio, un film campione d'incassi su Bergen - cantante uccisa negli anni '80 - sta costringendo il paese a confrontarsi con le violazioni passate e presenti dei diritti delle donne

Ucraina, la guerra delle ferrovie

12/05/2022 -  Antoine Pecqueur

Evacuazione di civili, trasporto di truppe, esportazioni di merci: le ferrovie ucraine sono in prima linea nel conflitto. Russia e Ucraina, ma non solo, stanno giocando una grande partita strategica sulle ferrovie

Slovenia, la nuova vecchia politica

11/05/2022 -  Stefano Lusa Capodistria

Nei prossimi giorni si costituirà il nuovo parlamento sloveno. Robert Golob, vincitore delle elezioni, procede spedito coi colloqui per la formazione del nuovo esecutivo che potrebbe partire già ad inizio giugno. Tuttavia per Golob l’aver vinto le elezioni potrebbe essere stato molto più semplice che governare

Armenia: la lunga fase post-bellica

11/05/2022 -  Marilisa Lorusso

Yerevan deve affrontare il dopoguerra del conflitto con l'Azerbaijan per il Nagorno Karabakh. A Bruxelles si va verso un accordo di pace ma l'aver perso la guerra mette il primo ministro armeno Pashinyan in una posizione attaccabile dai rivali politici interni

Spunti per un'analisi di medio periodo sull'invasione dell'Ucraina da parte della Russia

10/05/2022 -  Giorgio Comai

La rielaborazione di alcuni spunti di riflessione presentati in eventi pubblici in questi mesi di guerra da Giorgio Comai, ricercatore ad OBC Transeuropa/CCI che da oltre vent’anni frequenta e studia l’area post-sovietica