Donne

Tamara Skrozza: per le donne fare giornalismo è molto più difficile

16/01/2023 -  Velimir Ilić

"Penso che da noi non ci sia alcuna consapevolezza rispetto alle grandi responsabilità che comporta la professione giornalistica". In quest'intervista Tamara Skrozza ci fornisce uno sguardo lucido e drammatico sul giornalismo in Serbia

Ucraina: la carovana di genere

14/11/2022 -  Francesco Brusa

Lo scorso settembre è partita da Bologna una missione umanitaria a favore della popolazione civile ucraina, mossa dal voler praticare una "solidarietà politica" a tutto tondo. Abbiamo intervistato Fernanda Minuz, una delle sue promotrici

Croazia, finalmente si parla di mestruazioni

19/10/2022 -  Marina Kelava

Una recente ricerca sulla povertà mestruale in Croazia, condotta dall'associazione PaRiter, ha permesso che il tema delle mestruazioni venisse affrontato dalle istituzioni scolastiche. Varie le iniziative per rendere i prodotti mestruali gratuiti

Donne in redazione: poche, anche nel sud-est Europa

19/10/2022 -  Maria Francesca Rita

Sebbene le disuguaglianze di genere riguardino tutte le dimensioni della vita delle donne, il lavoro è uno dei settori più colpiti. Vale anche per le donne impiegate nel settore dei mezzi di comunicazione. Un'analisi della situazione in Italia con uno sguardo anche al sud-est Europa

Fažana Media Fest 2022: le donne e i media

09/08/2022

Riparte il Fažana Media Fest, giunto ormai alla sua quarta edizione. Un appuntamento annuale di discussione su temi importanti che riguardano il giornalismo e la società in cui viviamo.

Ucraina, la lotta femminista non si ferma con la guerra

19/07/2022 -  Francesco BrusaPiero MaestriElisabetta Michielin

Come sta cambiando il quadro delle rivendicazioni sociali e politiche femministe, ma anche il ruolo delle donne nella società dell'Ucraina in guerra? Ne abbiamo parlato con l'attivista Viktoriia Pihul del collettivo anticapitalista "Sotsialnyi Rukh"

Romania: aborto, missione (quasi) impossibile

30/06/2022 -  Florentin Cassonet

In Romania, abortire è diventato sempre più difficile. Sotto la pressione della Chiesa e delle ONG pro-vita - e con la complicità dello stato - le donne stanno perdendo questo loro diritto fondamentale. Un reportage

Romania: il paese delle ragazze madri

27/06/2022 -  Mihaela Iordache

La Romania è il primo paese dell’UE per il numero di ragazze madri. I deputati di Bucarest hanno votato una controversa legge sull’educazione sessuale nelle scuole

Balcani: la violenza di genere online resta impunita

20/05/2022 -  Šejla KarićMarija Ristić

Una ricerca condotta dal portale BIRN mostra che la violenza di genere online nei Balcani è in aumento e ancora troppo spesso resta del tutto impunita. La violenza online mira a zittire le donne, a limitare il loro diritto di esprimersi liberamente senza paura di ritorsioni e a dissuaderle dal partecipare, utilizzando mezzi digitali, alla vita politica, sociale e culturale

Record di donne nel parlamento sloveno

17/05/2022

Il neo costituito parlamento sloveno avrà il numero maggiore di donne mai avuto finora: dei 90 deputati del nuovo parlamento 36 saranno donne, compresa la presidente.

Aborto in Croazia: diritto mancato, sotto l'ombra della croce

17/05/2022 -  Simon Rico

In Croazia, la legge che garantisce l'accesso all'aborto risale alla Jugoslavia socialista. Dall'indipendenza nel 1991 gli attacchi a questo diritto si sono moltiplicati e sta diventando sempre più complicato per le donne interrompere la gravidanza

Femminicidi in Turchia: un film onora Bergen, la “donna del dolore”

12/05/2022 -  Kenan Behzat Sharpe Istanbul

Mentre in Turchia il governo prende di mira le organizzazioni che cercano di prevenire il femminicidio, un film campione d'incassi su Bergen - cantante uccisa negli anni '80 - sta costringendo il paese a confrontarsi con le violazioni passate e presenti dei diritti delle donne

La foresta incantata di Isidora Sekulić

08/03/2022 -  Božidar Stanišić

La scrittrice serba Isidora Sekulić (1877-1958) è pressoché sconosciuta in Europa. Oltre alla sua particolare opera letteraria, in Serbia e nell'intera regione, non è mai stato dimenticato il suo contributo alla lotta per i diritti delle donne nel periodo tra le due guerre mondiali

Sezen Aksu e la libertà di espressione negata in Turchia

04/02/2022 -  Kenan Sharpe Istanbul

Una recente campagna di intimidazione contro la regina della musica turca, Sezen Aksu, ha messo in evidenza come, nel paese, non solo politici, giornalisti e attivisti, ma anche artisti siano sottoposti a censura e pressioni da parte del potere

Coesione UE: eguaglianza di genere, la grande rimozione

11/01/2022 -  Gentiola Madhi

La pandemia ha accentuato le diseguaglianze di genere esistenti negli stati membri dell'UE. Non andava bene nemmeno prima: un’analisi dell'ultimo periodo finanziario 2014-2020 delle politiche di coesione evidenzia come ben poco si sia pensato - e fatto - in questo campo

Nell'Albania di Edi Rama si strumentalizza il femminismo

07/12/2021 -  Gresa Hasa

L'attuale governo albanese vede una presenza femminile superiore a quella maschile: dei suoi 17 ministri 12 sono donne. Ma dietro all'etichetta dell'apparenza c'è ben altro

Protagoniste del cinema al femminile: Antoneta Kastrati

19/10/2021 -  Nicola Falcinella

"Le donne registe stanno portando storie umane autentiche, sia intime sia universali. I temi possono variare ma toccano la rappresentanza femminile, la lotta per una libertà economica, gli effetti della guerra, la maternità, la sessualità e altri." Intervista con la regista kosovara Antoneta Kastrati

Donne e politica in Kosovo: amministrative, una svolta mancata

15/10/2021 -  Arta Berisha Pristina

Negli ultimi anni il ruolo delle donne nella politica kosovara si è fatto più visibile e importante, come dimostrato dall'elezione a presidente di Vjosa Osmani. Le amministrative di domenica prossima, però, segnano un passo incerto sulla strada delle pari opportunità

Protagoniste del cinema al femminile: Andrea Štaka

08/10/2021 -  Nicola Falcinella

In occasione della seconda edizione del Balkan Film Festival che si svolge alla Casa del cinema di Roma abbiamo intervistato la regista Andrea Štaka, protagonista sabato 9 ottobre alle 19 del panel “Cinema al femminile nei Balcani”, moderato dalla direttrice scientifica di OBC Transeuropa Luisa Chiodi

Marija Jurić Zagorka, una icona femminista

03/09/2021 -  Daniela Fusari

E' stata la prima giornalista politica professionista in Croazia e nell’Europa sudorientale, una sostenitrice dei diritti delle donne, una delle scrittrici croate più lette di sempre. La storia di Marija Jurić Zagorka

Mapping Diversity: una mappa stradale delle discriminazioni di genere

14/07/2021 -  Ornaldo GjergjiLorenzo Ferrari

L’analisi di OBC Transeuropa e Sheldon.studio rende evidente la pesante sottorappresentazione delle donne nella toponomastica delle principali città italiane. Il 93% delle strade intitolate a persone sono infatti dedicate a uomini. In progetto l'espansione anche ad altri paesi

Khalimat e le altre vittime di violenza di genere nel Caucaso del Nord

28/06/2021 -  Claudia Ditel

Il 10 giugno scorso l'ennesima storia di violenza nel Caucaso settentrionale: agenti della polizia e paramilitari hanno fatto irruzione in un rifugio per vittime di violenza domestica nella capitale daghestana Makhachkala. Molte attiviste che lavoravano lì sono state trascinate fuori con la forza e arrestate

Turchia: donne e giornaliste, la repressione raddoppia

14/05/2021

Un recente rapporto di Coalition for Women in Journalism evidenzia che la Turchia è al primo posto al mondo per attacchi e minacce contro le giornaliste. Tra gennaio e aprile 2021, 114 giornaliste ne sono state vittime, mentre 50 giornaliste sono state convocate in tribunale trovandosi a rispondere di accuse montate ad arte; 22 sono state aggredite sul posto di lavoro; quindici sono state vittime della violenza della polizia; quattordici imprigionate; tre condannate a pene detentive e altre tre espulse dal paese.

Il Parlamento europeo reagisce all’uscita della Turchia dalla Convenzione di Istanbul

26/03/2021

L'uscita della Turchia dalla Convenzione di Istanbul ha incontrato la condanna delle istituzioni europee e dure critiche al Parlamento europeo durante la plenaria del 25 marzo. Durante li dibattito parlamentare è stato ribadito che la Convenzione è uno strumento efficace e legalmente vincolante per combattere la violenza contro le donne

La Turchia esce dalla Convenzione di Istanbul

22/03/2021

Il 20 marzo la Turchia con un decreto presidenziale si è ritirata dalla Convenzione di Istanbul.

Dayton, gli accordi di pace "da uomini"

11/03/2021 -  Aida A. Hozić*

Dayton fu accordo di "uomini forti" in completa assenza di donne al tavolo negoziale. In questa analisi la professoressa Aida A. Hozić critica l'accordo di Dayton e i problemi associati ad accordi di pace nei quali non viene affrontata la questione di genere

Divario di genere: chi siede nei parlamenti d'Europa?

11/03/2021 -  Openpolis

Da un lato la presenza femminile negli organi legislativi dei paesi Ue è aumentata negli anni. Dall’altro, l’accesso alle posizioni chiave del potere politico risulta ancora limitato per le donne, in alcuni stati membri più che in altri

Chi c'è al governo? Il divario di genere negli esecutivi dell'Ue

10/03/2021 -  Openpolis

Le donne costituiscono circa un terzo dei membri dei governi nei paesi dell'Ue. Questa quota è andata aumentando negli anni e supera il 50% in alcuni paesi. Tuttavia, l’accesso alla guida del governo e ai ministeri di maggior peso risulta ancora limitato per le donne

Slava Raškaj. Quando la pittura è voce

09/03/2021 -  Martina Colombi

Fraintesa ed emarginata per tutta la sua vita, accusata da molta critica di lavorare con tecniche infantili, Slava Raškaj è stata in realtà una creatrice instancabile, spesso in anticipo sui tempi. Un ritratto di questa grande pittrice croata, in un’epoca in cui la critica considerava l’arte una professione per soli uomini

Le donne del Kosovo, discriminate ed escluse dall’eredità

09/03/2021 -  Halim Kafexholli

Benché in Kosovo la legislazione garantisca pari diritti e libertà a uomini e donne, spesso queste ultime sono private della loro parte di eredità. Ed anche in caso di divorzio, raramente riescono a ottenere la restituzione dei loro beni