Multimedia

Coronavirus, viaggio nelle capitali del sud-est Europa

Alcuni scatti dalle capitali dei Balcani, realizzati nel marzo 2020, dal Partenone a Knez Mihailova a Belgrado: tra mascherine, misure di sicurezza e strade deserte

Tirana sospesa

Sono atmosfere rarefatte quelle che si respirano in centro a Tirana. Dove solitamente domina il traffico, risaltano, nel dramma, le fioriture primaverili. Il fotoracconto di Nensi Bogdani/Reporter.al.

Tra gli alveari dell'Albania

"L'ape operaia" è il nome che si è dato un gruppo di donne che hanno saputo organizzarsi ed unirsi in nome dell'apicoltura. La produzione di miele rappresenta oggi un'opportunità rilevante di reddito per loro e per le loro famiglie

I respinti: migranti al confine fra Grecia e Turchia

La Turchia di Recep Tayyip Erdoğan ha deciso di non impedire più a migranti in fuga dalla Siria di raggiungere l'Europa, per terra o per mare. Queste fotografie testimoniano le condizioni dei molti uomini, donne e bambini arrivati al confine fra Turchia e Grecia. Vittime della geopolitica, che l'Unione europea si sta rifiutando di accogliere

La Galeb, protagonista del Carnevale di Fiume

La Galeb (Il Gabbiano) è stata la grande protagonista della parata per il Carnevale di Fiume di quest’anno. Foto e testo di Marco Abram

L'Albania di Langer e Leogrande

Presentazione e discussione del libro "Dialogo sull'Albania", edizione di testi di Alexander Langer e Alessandro Leogrande

Bucarest: il trent(1)esimo natale

“Bucarest, città dei mille contrasti!” si legge nella guida turistica a proposito del suo potere urbano di fascinazione. Ma anche Bucarest specchio delle enormi contraddizioni, pubbliche e private, di un'intera nazione.

Mondo rurale in Moldavia: lo sguardo di Zaharia Cusnir

Un tesoro trovato tra le rovine di una casa in abbandono e salvato da un giovane studente e dal suo professore. Sono le fotografie del fotografo Zaharia Cusnir che nella seconda metà del '900 ha raccontato come pochi altri il mondo rurale ex sovietico

Kalaša, cavalli selvaggi

Venivano lasciati liberi sull'altopiano di Livno, in Bosnia Erzegovina, quando la carestia si faceva sentire. Sperando sopravvivessero e potessero tornare ad essere utilizzati nei campi in periodi migliori. Nel tempo si sono pienamente inselvatichiti. Un viaggio tra gli indomabili "Kalaša". Foto di Mario Jozić

Italia e Bosnia Erzegovina: Balcani ed UE da un secolo all’altro

Nel 155esimo delle relazioni tra Italia e Bosnia Erzegovina, l'Ambasciata d'Italia in Bosnia Erzegovina e OBC Transeuropa hanno organizzato una conferenza internazionale con la partecipazione di analisti ed esperti bosniaci, italiani e internazionali, oltre a rappresentanti politici dei due paesi