Multimedia

Ada Ciganlija in foto

Ada Ciganlija è in origine un’isola - ora è una penisola - nel fiume Sava, qualche chilometro prima che quest'ultimo si incontri con il Danubio. Lungo le sue spiagge e nei suoi boschi trovano pace e benessere ogni anno centinaia di migliaia di belgradesi

Shukruti, il villaggio che sprofonda

In Georgia vi è una della più grandi miniere di manganese al mondo. Una risorsa preziosa per il paese ma non senza pesanti costi sociali e ambientali. a causa delle perforazioni uno dei villaggi dell'area sta letteralmente sprofondando e i suoi abitanti lottano per avere giustizia e per protesta si sono cuciti le bocche. Un fotoreportage di OC Media firmato da Mariam Nikuradze

Turchia: la raccolta del tè

Nei territori che si affacciano sul Mar Nero, in Turchia, la raccolta del tè avviene tre volte all'anno, a maggio, luglio e settembre. Un fotoreportage con testo a cura della rivista culturale Kaleydoskop

I nuovi siti Unesco nel sud-est Europa

Alla fine di luglio 2021 l'Unesco ha riconosciuto come patrimonio dell'umanità le opere dell'architetto Jože Plečnik a Ljubljana, i siti archeologici di Roșia Montană in Romania e Arslantepe in Turchia e le foreste e zone umide della costa georgiana del Mar Nero.

Albania: i silenzi di Spaç e di Bulqizë

Angela Krasniqi - in un suo progetto fotografico di lungo termine di cui pubblichiamo alcune foto - intende esplorare due tematiche, quella della detenzione politica durante il comunismo e lo sfruttamento del sottosuolo. Tematiche che a volte si intersecano, come a Spaç

Kosovo, la sfida della prima infanzia

Quello della prima infanzia è stato un settore che in Kosovo ha ricevuto per molto tempo poca attenzione. A partire dall’aspetto normativo: manca ancora una legge quadro in grado di indirizzare e innovare l’educazione pre-scolare. Testo OBCT, foto di Jeton Sopa

Non chiamatemi generale

L'8 aprile Jovan Divjak ci ha lasciati. Per anni chiamato “l’ex generale serbo”, “il generale jugoslavo” o “il militare serbo” che difese Sarajevo dai “suoi”. A tutti loro, Jovan Divjak ha sempre risposto: "Sono una persona che ha deciso di difendere i cittadini e le cittadine di Sarajevo. Non chiamatemi Generale". Sopra ogni cosa, per molti, è stato e sarà Čika Jovo (Zio Jovo)

Melih Bulu: la satira e il rettore contestato

In Turchia la satira ha seguito attentamente gli eventi della nomina a capo dell'Università del Bosforo di Melih Bulu. In particolare, i settimanali umoristici LeMan e Uykusuz hanno dedicato diverse vignette di copertina a Bulu e ai suoi contestatori. Le ha selezionate, tradotte e pubblicate Kaleydoskop

I migranti senza diritti nel cuore d’Europa

A febbraio 2021 la rete “RiVolti ai Balcani”, costituita 34 associazioni e realtà – tra le quali OBC Transeuropa - che operano a difesa dei diritti fondamentali e denunciano le condizioni di vita di migranti e rifugiati lungo la rotta balcanica, ha pubblicato un nuovo dossier. Foto e testi tratti dal dossier, per gentile concessione di © Michele Lapini , © Valerio Muscella e RiVolti ai Balcani .

Lavori forzati al fronte: prigionieri russi, serbi e rumeni

Furono migliaia i prigionieri di guerra - soprattutto russi ma anche serbi e rumeni - ad essere impiegati in Tirolo durante la Prima guerra mondiale. Una fotogalleria a cura di Marco Abram, ricercatore di OBC Transeuropa