Presentazioni progetti

Parlamento dei diritti 3

12/03/2021 - 

Il Parlamento dei diritti - 3ª edizione ha l’obiettivo di contribuire a una migliore comprensione del ruolo del Parlamento europeo - unica istituzione eletta direttamente dai cittadini europei - nella vita democratica dell’Unione, nella definizione di politiche europee per i diritti fondamentali e su questioni cruciali per il futuro del nostro continente quali clima, ambiente, migrazioni, digitale. In questa fase complessa per il nostro continente è ora il momento di immaginare l’Europa post-pandemia. Lo faremo promuovendo un dibattito pubblico informato, aperto e plurale che coinvolgerà - in dibattiti, seminari e workshop - parlamentari europei, esperti, giornalisti, studenti, insegnanti, decisori politici. Intendiamo così dare il nostro contributo a favore della partecipazione dei cittadini al processo decisionale europeo e della capacità di azione della società civile a livello transnazionale, fondamentale per rilanciare il progetto europeo dal basso e promuovere l'Europa dei diritti.

Introduzione rotta balcanica 5 anni dopo

08/03/2021 - 

La rotta balcanica cinque anni dopo

Il progetto, cofinanziato da InCE - Iniziativa Centro Europea, intende esplorare gli aspetti principali della cosiddetta “rotta balcanica” approfondendo la situazione nei paesi più coinvolti dal transito di migranti e sulle frontiere maggiormente esposte (Turchia/Grecia; Turchia/Bulgaria, Bosnia Erzegovina/Croazia; Italia/Slovenia). La ricerca, condotta in partenariato da OBCT e CeSPI, affronterà in maniera multiprospettica le caratteristiche e l'evoluzione della “rotta balcanica”, per poi indagare la gestione della migrazione dei paesi presi in esame - dalla Turchia fino al confine italo-sloveno – e le ricadute di tali politiche sia a livello interno che nei rapporti internazionali, combinando analisi delle fonti già disponibili ed interviste qualitative a testimoni privilegiati.

Presentazione

08/03/2021 - 
Migranti lungo la rotta balcanica

La rotta balcanica 5 anni dopo

17/02/2021 - 

Il progetto, cofinanziato da InCE - Iniziativa Centro Europea, intende esplorare gli aspetti principali della cosiddetta “rotta balcanica” approfondendo la situazione nei paesi più coinvolti dal transito di migranti e sulle frontiere maggiormente esposte (Turchia/Grecia; Turchia/Bulgaria, Bosnia Erzegovina/Croazia; Italia/Slovenia). La ricerca, condotta in partenariato da OBCT e CeSPI, affronterà in maniera multiprospettica le caratteristiche e l'evoluzione della “rotta balcanica”, per poi indagare la gestione della migrazione dei paesi presi in esame - dalla Turchia fino al confine italo-sloveno – e le ricadute di tali politiche sia a livello interno che nei rapporti internazionali, combinando analisi delle fonti già disponibili ed interviste qualitative a testimoni privilegiati.

EU Strategy for the Adriatic and Ionian Region (EUSAIR) facilitating the Enlargement process of the Western Balkans

18/11/2020 - 

Lo studio commissionato dalla DG Regional und Urban Policy a OBCT e Cespi ha l'obiettivo di esplorare i punti complementari ed identificare possibili sinergie tra la Strategia UE per la Regione Adriatico Ionica (EUSAIR) e il processo di allargamento dell’Unione Europea nei paesi dei Balcani Occidentali che partecipano alla Macroregione.

Le comunità italiane nei Balcani: storia recente e nuove traiettorie

16/11/2020 - 

Progetto di ricerca con l’obiettivo di esplorare la storia recente e l’attuale status delle comunità di minoranze storiche italiane che vivono nell’Europa sudorientale, approfondendo contestualmente le potenzialità delle politiche estere dell’italia in qualità di “nazione madre” (kin state) di tali minoranze e di attore politico di strategica rilevanza in quest’area. Cofinanziato dal MAECI (ex art. 23-bis) e condotto da OBCT in collaborazione con il Dipartimento di Storia dell’Università di Fiume/Rijeka, da Eurac Research e dalla Fondazione Museo storico del Trentino (FMST)

Gli ultimi della Grande Guerra: memoria in rete

20/10/2020 - 

Il progetto, sostenuto dalla Fondazione Caritro , intende riportare alla luce una vicenda poco nota – quella dei prigionieri di guerra serbi e russi impiegati sul fronte alpino come manodopera coatta nel corso della Prima guerra mondiale – e coinvolgere gli studenti in un percorso attivo di apprendimento.

Pedakos

15/09/2020 - 

PEDAKOS (Preschool Education Development Alliance for Kosovo), al fianco delle bambine e bambini del Kosovo

Nei prossimi tre anni e grazie alla collaborazione con RTM e il suo progetto PEDAKOS ci occuperemo di prima infanzia in Kosovo. Un settore che influisce in modo rilevante sia sul percorso scolastico che sull'inclusione sociale di bambine e bambini.

Transnational Political Contention in Europe (TraPoCo)

07/09/2020 - 

OBC Transeuropa partecipa al progetto di ricerca triennale Transnational Political Contention in Europe (TraPoCo) nell’ambito dell’azione Jean Monnet Networks del Programma Erasmus+ volto allo studio dell'attivismo politico transnazionale all'interno dello spazio europeo.

Il network ha per capofila la Scuola Normale Superiore di Pisa con la professoressa Donatella Della Porta, preside della Classe di Scienze politiche e sociali e vede coinvolti altri 3 istituti accademici (Università di Belgrado, University College Dublin, Boku University-Vienna), insieme a OBC Transeuropa e alla Ong The Good Lobby.

Media Freedom Rapid Response (MFRR)

04/06/2020 - 

Il Media Freedom Rapid Response (MFRR) monitora e risponde alle violazioni della libertà di stampa e di informazione nell’Unione Europea e nei paesi candidati all’allargamento, fornendo ai giornalisti supporto pratico e assistenza legale, oltre a promuovere attività di advocacy, di informazione e sensibilizzazione.
OBC Transeuropa partecipa al MFRR come partner del consorzio guidato da European Centre for Press and Media Freedom (ECPMF) e che include ARTICLE 19, la European Federation of Journalists (EFJ), Free Press Unlimited (FPU), l’Institute for Applied Informatics dell’Università di Lipsia (InfAI), e l’International Press Institute (IPI).