La libertà non è gratuita

16/10/2019

"La libertà non è gratuita". Così scrive il cestista turco dei Boston Celtics Enes Kanter, che si è espresso in più occasioni contro la deriva autoritaria del presidente Recep Tayyip Erdoğan.

Dopo l'offensiva di terra la Turchia fa piazza pulita delle voci critiche

14/10/2019

All'indomani dell'operazione militare nel nord della Siria, chiamata dalle autorità Peace Spring, “Primavera di pace”, la Turchia stringe la morsa del controllo sui media e sull'opposizione. Una morsa che da qualche giorno colpisce giornalisti, emittenti, utenti dei social media e politici di opposizione.

Kosovo, vince Vetëvendosje

07/10/2019

Il movimento Vetëvendosje (Autodeterminazione) esce vincitore dalle urne nelle elezioni anticipate in Kosovo di domenica 6 ottobre. Reale la possibilità di un governo di coalizione con la Lega democratica del Kosovo (LDK), che arriva seconda. Sconfitto il Partito democratico del Kosovo (PDK), che con tutta probabilità dovrà sedere sui banchi dell'opposizione.

Fata, eroina di Bosnia, ha ottenuto ragione dalla CEDU

04/10/2019

Era dovuta fuggire da Konjević Polje a causa della guerra. Rientrata nel 2000 ha trovato sul suo terreno una chiesa ortodossa. Da allora ha avviato una battaglia per la restituzione del terreno. Battaglia che Fata Orlović, ha vinto lo scorso primo ottobre, dimostrando ai bosniaci che il coraggio di difendere i propri diritti e lottare contro le ingiustizie subite a volte vince anche contro chi ha in mano un grande potere.

La bulgara Kristalina Georgieva nuova direttrice del FMI

26/09/2019

Sarà l'economista bulgara Kristalina Georgieva la nuova direttrice del Fondo Monetario Internazionale. Il suo si prospetta come un mandato pieno di sfide, che vanno dalla guerra commerciale USA-Cina alla lotta a ineguaglianze e cambiamenti climatici.

Slovenia: Adria Airways sospende “temporaneamente” i voli

24/09/2019

L'azienda slovena Adria Airways ha annunciato, per mancanza di liquididità, la sospensione “temporanea” dei suoi voli.

Albania, si contano i danni del terremoto

23/09/2019

Il sisma di sabato 21 settembre ha provocato più di 100 feriti e oltre 600 edifici danneggiati. Nel frattempo, il ministero dell'Istruzione ha reso noto che oggi a Tirana, Elbasan e Durazzo, le scuole rimarranno chiuse.

Libertà di stampa in Turchia: anche la voce di Obct/Cci si fa sentire all'ONU

18/09/2019

OBCT, unico soggetto italiano, è tra i tredici firmatari di un appello che oggi, a Ginevra, è stato letto in occasione della 42esima sessione del Consiglio diritti umani delle Nazioni Unite, organo sussidiario dell'Assemblea generale composto da 47 Stati membri. La portavoce di Article 19, uno dei soggetti internazionali più attivi nella difesa della libertà di stampa, ha letto il testo sottoscritto da 13 organizzazioni impegnate in attività di ricerca, monitoraggio e supporto anche legale ai giornalisti minacciati, dalla Federazione Europea dei giornalisti a PEN, da Index on Censorship all'ECPMF, partner di OBCT in diversi progetti sulla libertà dei media. Ai delegati ONU è giunta quindi anche la voce di OBCT che da anni denuncia la difficile situazione dei diritti umani in Turchia.

Kosovo: il ritorno a scuola dei rimpatriati dalla Siria

10/09/2019

Lunedì 2 settembre 22 scolari e scolare, rimpatriati da aree di combattimento in Siria, hanno ripreso un percorso scolastico in Kosovo. A renderlo noto il ministero degli Interni. “Abbiamo spiegato alle ragazze minori che non potevano portare il velo per non rischiare di venire stigmatizzate, ed hanno accettato. Solo una ragazza non ha ancora scelto. Ma è maggiorenne ed ha diritto di scegliere quello che preferisce”, ha spiegato Ganimete Gërbovci, del dipartimento del ministero che si occupa di reintegrazione di persone che hanno subito la radicalizzazione islamica.

48 domande per raccontare l'Europa con i dati

10/09/2019

Una battuta ricorrente nelle redazioni giornalistiche recita più o meno così: “Non ho scelto questo mestiere per occuparmi di matematica”. Da circa dieci anni, però, le maggiori testate giornalistiche internazionali hanno iniziato a fare ‘giornalismo di dati’ (data-journalism) per raccontare la società e le istituzioni cercando, in questo modo, di offrire una descrizione della realtà più approfondita ed efficace.