Liberi

La liberazione di Kobane da parte delle milizie curde, con la ritirata dei jihadisti dell'IS, ha provocato forti reazioni nella vicina Turchia. La questione siriana è sempre più al centro delle preoccupazioni di Ankara. Un approfondimento della nostra corrispondente Fazıla Mat.

A seguito di una decisione della Corte costituzionale della Croazia è uscito dal carcere, in Bosnia, Branimir Glavaš, condannato per crimini di guerra a Osijek. Euforia tra i suoi sostenitori, sconcerto tra le famiglie delle vittime. L'articolo di Drago Hedl . Finalmente liberi dalla Troika? In Grecia vince Syriza e si mettono le basi per un governo, che a detta del nuovo primo ministro Alexis Tsipras garantirà un cambio radicale. I servizi audio di Francesco Martino e l'approfondiemnto di Gilda Lyghounis.

In settimana poi un reportage dalle miniere di Trepça, Kosovo, al cuore di giorni di sciopero; il conflitto istituzionale tra Difensore civico e governo in Serbia; fumetti e nazismo nella Belgrado della Seconda guerra mondiale e il ricordo di Demis Roussos, cantante e bassista greco ai vertici delle classifiche mondiali a partire dalla fine degli anni Sessanta.

Safety Net for European Journalists: segnaliamo che sono disponibili due importanti pubblicazioni realizzate nell'ambito del nostro progetto europeo sulla libertà di espressione: "Building a Safety Net for European Journalists" a cura della Dr. Eugenia Siapera (Università di Dublino) e Safety Net Manual di South East Europe Media Organisation (SEEMO) entrambi scaricabili gratuitamente dal nostro sito.

Ringraziamo tutti coloro che hanno seguito e partecipato al seminario "Je suis Charlie. Media Freedom in the EU and South Eastern Europe" organizzato in settimana da OBC presso il Parlamento Europeo.

Bloc-notes: La profezia di Jeton Neziraj, brillante drammaturgo kosovaro; Albania: il primo rifugio per persone LGBT; Trivellazioni nell'Adriatico: la parodia di un dibattito pubblico; Grecia: accordo destra-sinistra per il governo; Grecia: vince Syriza

29/01/2015 -