Primo Piano

22 maggio

22/05/2020 - 

Terra

Le autorità albanesi hanno demolito il Teatro Nazionale di notte, interrompendo la rete cellulare e infrangendo la legge. Ora, dell'edificio storico che tanti cittadini albanesi hanno tentato di difendere, non rimangono che rovine a terra. Ed anche la democrazia nel paese è più fragile. L'articolo di Gentiola Madhi.

Dove c'erano case e frutteti tutto ad un tratto è arrivata l'acqua e la vita a Lisičići, a metà strada tra Mostar e Sarajevo, è radicalmente cambiata. Ma ora c'è chi sulla memoria di quanto la diga ha portato via cerca di ricostruire il futuro. Un reportage di Marco Ranocchiari.

In settimana poi il Kosovo e la sua economia, alle prove della sfida Covid19; la Croazia va, entro i prossimi 60 giorni, ad elezioni politiche anticipate; un commento sulla messa officiata a Sarajevo in commemorazione delle vittime di Bleiburg; i greci d'Albania e i nazionalismi anti-europei. E molto altro. Buona lettura!

Bloc-notes: Addio, Bekim Sejranović; I vincitori del premio UE per la letteratura; Badminton alla Transalpina; Connectivity agenda e debolezze strutturali dei paesi candidati all'adesione all'UE

Save the Date! Il 28 maggio alle 17.30 nell'ambito del nostro progetto ESVEI si terrà un webinar su cybersecurity e democrazia moderato da Carola Frediani, giornalista esperta in nuove tecnologie, sicurezza digitale e privacy

15 maggio

15/05/2020 - 

Incubi

Spesso la questione della criminalità organizzata viene affrontata attraverso stereotipi. Non in questo caso. In settimana abbiamo pubblicato una dettagliata inchiesta sui due principali clan montenegrini a firma di un gruppo di giornalisti di alcune delle più qualificate testate del sud-est Europa: ne esce un quadro da incubo, con una fitta rete di intrecci tra potere politico, polizia e criminalità.

“Slovo” è un complesso residenziale, costruito negli anni 20 del '900 nell'ex capitale dell'Ucraina Charkiv. I suoi appartamenti erano destinati agli uomini di lettere del Paese. Ma il garantire un'abitazione dignitosa era solo una preoccupazione marginale: si trasformò presto in un incubo di controllo, delazioni e arresti. L'approfondimento di Claudia Bettiol.

In settimana poi la Russia e gli attacchi nel cyberspazio; il Summit di Zagabria tra Ue e Balcani occidentali; il riscaldamento climatico in Europa – Balcani compresi - comune per comune; un imperdibile approfondimento sul punk georgiano. E molto altro. Buona lettura!

Bloc-notes: Un "pacchetto finanziario europeo" come catalizzatore del processo di integrazione dei Balcani Occidentali

Save the Date! Il 28 maggio alle 17.30 nell'ambito del nostro progetto ESVEI si terrà un webinar su cybersecurity e democrazia moderato da Carola Frediani, giornalista esperta in nuove tecnologie, sicurezza digitale e privacy. Vi terremo aggiornati su come potervi partecipare

8 maggio

08/05/2020 - 

Tegami

Chiusi in casa a causa del coprifuoco legato al Covid-19 i cittadini serbi hanno rispolverato un modo di protestare già utilizzato durante le manifestazioni anti-Milošević: uscire sui balconi e battere su qualsiasi tipo di pentole e tegami: in settimana Antonela Riha ci ha descritto l'ennesimo declino dei diritti in Serbia.

Quale la pentola ideale per la caseificazione? E come garantire a capre e pecore un'alimentazione equilibrata? In settimana abbiamo parlato di un manuale sull'allevamento ovicaprino. Non solo un documento tecnico ma il frutto e l'esempio di una relazione di più anni tra Italia e Albania a sostegno delle comunità locali.

Alfredo Sasso ha inoltre approfondito come si sta vivendo in Bosnia Erzegovina l'emergenza Covid-19, tra scandali e buone pratiche; abbiamo poi pubblicato un articolo sul ritorno sulla ribalta politica di Saakashvili in Ucraina; un'inchiesta sulle precarie condizioni della rete ferroviaria in Grecia; un approfondimento sulle donne armene e azerbaijane che si oppongono alla guerra; e molto altro. Buona lettura!

Bloc-notes: Turchia: addio a İbrahim Gökçek, bassista del Grup Yorum; Italia e Bosnia: fianco a fianco nella battaglia al Covid-19; Covid 19: aumentano i contagi in Daghestan

30 maggio

30/04/2020 - 

Fiori

Luis Sepúlveda, in un suo racconto che abbiamo pubblicato questa settimana dedicato all'isola di Lussinpiccolo, vede le persone attorno a lui prima fiorire e poi sfiorire. Il suo sguardo le riconosce, la sua scrittura le porta sino a noi.

Fiori sbocciati sono anche le numerose iniziative culturali che hanno trovato, in mancanza della possibilità del contatto dal vivo, spazio sul web. Đorđe Krajišnik ha preparato un'imperdibile rassegna sui gruppi teatrali, i filmfestival, i musei, gli artisti dei Balcani che continuano a fare cultura, nonostante tutto.

In settimana poi un approfondimento su Aids e stigma in Armenia; l'introduzione ad un paper su democrazia e coronavirus; un articolo sull'Ucraina in quarantena ed a rischio radioattività; e molto altro. Buon primo maggio e buona lettura.

Bloc-notes: Un’orchestra virtuale parte da Sarajevo e unisce i Balcani; I Balcani occidentali in tempi di pandemia globale; Bulgaria, arrestati gli esecutori materiali dell'aggressione al giornalista Slavi Angelov

Webinar! Martedì 5 maggio si terrà il webinar "Tra Italia e Balcani Occidentali: scambi economici e culturali in un quadro europeo" promosso da Obct e Cespi a cui interverranno Marco Abram, Armando Barucco, Andrea Cascone, Luisa Chiodi, Dario D'Urso e Piero Fassino

24 aprile

24/04/2020 - 

Città

Quante persone per strada, quanto traffico su ruota e quanti aerei atterrano nelle capitali europee ai tempi del Covid-19? Grazie al consorzio Edjnet abbiamo fatto il punto con una serie di infografiche su di un'Europa dove il divario tra nord e sud pare ampliarsi.

I grattacieli nella ex Jugoslavia sono il simbolo della grande crescita economica della seconda metà del '900. In quegli anni, data la vorticosa dinamica di urbanizzazione, mantennero le caratteristiche di “villaggi” a sé stanti. Ed è dal pianerottolo di uno di questi che Darko Cvijetić, con il suo libro, ci racconta la pulizia etnica in Bosnia Erzegovina.

In settimana poi un imperdibile pezzo di approfondimento in vista del 25 aprile a firma di Alfredo Sasso; il commento di Ahmed Burić sulla tragica e emblematica vicenda della morte del noto epidemiologo sarajevese Šefik Pašagić; Turchia, carceri e repressione ai tempi del coronavirus nell'articolo di Filippo Cicciù; un multimedia dedicato ai volti di chi, in Albania, vive in simbiosi con la natura; e molto altro. Buona lettura!

Bloc-notes: Cortometraggi georgiani online, contro la noia della quarantena; Jasenovac: di nuovo insieme per ricordare le vittime

17 aprile

16/04/2020 - 

Vuoto

Doveva essere l'anno del rilancio di Fiume, come Capitale della cultura europea. Purtroppo l'emergenza coronavirus ha bloccato tutto: eventi congelati, strade cittadine vuote. E il governo di Zagabria non sembra intenzionato a valorizzare, nei prossimi mesi, gli enormi sforzi messi in campo dagli organizzatori. Un approfondimento di Giovanni Vale.

Sei anni fa la Bosnia Erzegovina ha vissuto una catastrofica alluvione. Oggi il paese continua a essere tra i più esposti di tutta Europa a questi rischi. Sforzi per ridurli ve ne sono stati, ma spesso limitati a progetti internazionali, da parte delle istituzioni locali il vuoto. L'analisi di Marco Ranocchiari.

Nei giorni scorsi ci ha lasciati Gianni Belluscio. Linguista mosso da una grande passione ci aveva accompagnati lungo un intenso viaggio nel nord dell'Albania, alla scoperta delle parlate locali. Il ricordo di Davide Sighele.

Bloc-notes: Serbia: coronavirus in centro anziani, forti polemiche

Cybersecurity! Grazie al nostro progetto ESVEI abbiamo pubblicato due approfondimenti: come capire se dietro ai cyber attacchi ci sono degli stati? E si può pensare a lavori parlamentari da remoto?

10 aprile

09/04/2020 - 

Giustizia

Guardandoci alle spalle, questa settimana, troviamo nei pezzi pubblicati tante persone giuste. A partire da Helin Bölek, cantante dei Grup Yorum, spirata lo scorso 3 aprile a seguito di un lungo sciopero della fame, in protesta contro il regime repressivo in Turchia. Una battaglia, quella di Helin, per la giustizia e la libertà.

Poi la storia intensa e tragica – che ci ha raccontato Edvard Cucek - di Leonardo e Bruno Bancher, padre e figlio. Il primo torturato e poi morto nelle carceri della Jugoslavia monarchica a seguito di un impegno per i diritti degli operai di Tuzla, in Bosnia Erzegovina, il secondo caduto in Francia tra le fila della resistenza al nazi-fascismo.

Infine abbiamo scritto del senso civico di Lamara Museridze. Partecipò nel 1956, da studentessa, a manifestazioni anti-sovietiche. Da allora ha ispirato generazioni di giovani nella sua famiglia che non hanno mai rinunciato al valore dello scendere in piazza per far sentire la propria voce.

Bloc-notes: L’Unione europea annuncia aiuti ai Balcani per il COVID-19; Dubioza Kolektiv: appuntamento al 'Quarantine Show'

Da non perdere! Storia dei Balcani, libertà dei media, istituzioni europee e diritti; per approfondire consulta la nostra offerta di percorsi formativi online, aperti e gratuiti

3 aprile

02/04/2020 - 

Europa

È da molti anni che gran parte degli sforzi di tutto il gruppo di Obct è rivolta al far crescere, puntellare, sostenere, partecipare ad una società civile europea transnazionale: guardando ai movimenti dal basso, dialogando con le istituzioni europee, sentendosi cittadini. Nei nostri sforzi di analisi, redazionali, da attivisti abbiamo sempre guardato all'Europa come opportunità unica di pace e convivenza.

In questi giorni la capacità di dare risposte comuni e di sentirsi partecipi ad un unico progetto da parte dei paesi dell'Unione europea è sembrata vacillare drammaticamente. La portata storica di quanto sta accadendo – e delle risposte che si riusciranno a dare - non sfugge a nessuno.

Ecco perché questa settimana e le prossime continueremo a seguire con attenzione il difficile crinale tra misure di emergenza e garanzia dei diritti; il destino delle comunità più marginali, a partire da rifugiati e migranti; continueremo a dar voce – contrastando ogni propaganda – a quell'Europa in cui crediamo.

Bloc-notes: Sarajevo: il coronoavirus non ferma il MESS Festival

Da non perdere! OBC Transeuropa ha lavorato ad una ricerca che mostra a livello locale, per ogni comune italiano - e presto ci sposteremo al sud-est Europa - la portata e gli effetti di un fenomeno globale come il cambiamento climatico. Qui tutti i dati.

27 marzo

26/03/2020 - 

Tempesta

Questi sono giorni di tempesta, dove l'unica e giusta preoccupazione è quella di assicurare, a chi è in mare, una riva sicura; a chi è in un bosco un rifugio dove potersi riparare dagli schianti; a chi sta aiutando e soccorrendo un minimo di sollievo.

Ma poi la tempesta passa, le acque si chetano e sulla spiaggia rimangono i suoi ricordi, i suoi danni, le sue conseguenze. È a queste che in questi giorni abbiamo provato ad iniziare a guardare.

In Bulgaria l'emergenza coronavirus rischia di portare, ora e in futuro, a drammatiche strette della libertà di espressione; i cittadini della Grecia sono terrorizzati dalla prospettiva di una nuova crisi economica; in Azerbaijan la diffusione del virus viene utilizzata per minacciare voci indipendenti e avversari politici. Il tutto raccolto in un apposito dossier. Buona resistenza.

Bloc-notes: L'impatto psicologico dell'isolamento; Come il coronavirus mette alla prova la resilienza europea; Dubioza Kolektiv: ogni lunedì un 'Quarantine Show'; Kosovo Trustbuilding: nuova risorsa per il Kosovo; Kakanj solidale con la città di Bergamo

Appello! In tempi di coronavirus decine di attivisti e attiviste di paesi dell'Europa sudorientale hanno lanciato un appello affinché rifugiati e migranti siano tutelati senza discriminazioni ed esclusioni

20 marzo

20/03/2020 - 

Sospesi

Ciascuno di noi, ciascuna famiglia, in questi giorni sta come in una bolla: rarefatti i contatti sociali, se non attraverso l'etereo e impalpabile web o la più corposa voce al telefono.

E' un senso di attesa preoccupata quella vissuta da molti cittadini del sud-est Europa, di Turchia e Caucaso. Il virus non si è ancora ampiamente diffuso ma la consapevolezza di sistemi sanitari spesso precari e con poche risorse e di sistemi politici destrutturati non rassicura. Tutt'altro.

In settimana approfondimenti da Serbia, Albania, Caucaso del nord, Georgia, Macedonia del Nord, Croazia e Romania. Tutti raccolti in un dossier.

Bloc-notes: Coronavirus, OBCT ponte tra l'Italia e i Balcani; Bulgaria, nuova violenta aggressione ad un giornalista; Moldavia: nuovo governo, ritorno al passato

Appello! In tempi di coronavirus decine di attivisti e attiviste di paesi dell'Europa sudorientale hanno lanciato un appello affinché rifugiati e migranti siano tutelati senza discriminazioni ed esclusioni