Newsletter settimanale Nr. 36/2018

PRIMO PIANO

Fratture

Ci si avvicina in Bosnia Erzegovina alle elezioni parlamentari e presidenziali, previste per il prossimo 7 ottobre. Il quadro politico pare drammaticamente immutato da 20 anni. Ma vi sono partiti civici in grado di contrastare gli etno-nazionalismi? Alfredo Sasso, in un suo approfondimento, descrive un campo purtroppo frammentato.

Possono sembrare nazionalismi contrapposti, nei fatti però rappresentano l'un per l'altro linfa vitale. È per questo che gli interessi di Dragan Čović, leader dell’HDZ della Bosnia Erzegovina, e di Milorad Dodik, padre padrone dell'Entità della Republika Srspka sono sempre più coincidenti.

In settimana anche altri pezzi dedicati alla Bosnia Erzegovina. L'editorialista Ahmed Burić da Sarajevo ci racconta perché il suo paese sta sprofondando nel buio pesto e Melita Richter ricorda Piero Del Giudice, docente, giornalista e scrittore, un partigiano con la Bosnia nel cuore. Buona lettura!

 

Save the date! Due i seminari Equal Rights4All promossi prossimamente da OBCT: il 26 settembre a Trieste "Dialogare don l'Unione europea" e il 28 settembre a Verona "Pari opportunità nell'Ue, l'azione politica dal basso"

AAA cercasi: Data journalist/Data Analyst per lavorare a OBCT. Il bando

MULTIMEDIA

Lungo la Via Egnatia

Un viaggio a piedi in Grecia, da Kavala a Kipi, lungo un tratto della Via Egnatia, continuazione della Via Appia per collegare Roma all’antica Costantinopoli. Fotoreportage di Vincenzo Cammarata


NOTIZIE

Elezioni BiH: il fronte diviso dei partiti civici

Alfredo Sasso

Vi è un'alternativa in Bosnia Erzegovina ai partiti entno-nazionalisti? Se lo chiedono in molti. Un'analisi

I bambini di Bjelave: alla ricerca di Sedina

Nicole Corritore

Continua la nostra inchiesta sul drammatico caso dei 46 bambini dell'orfanotrofio di Bjelave, a Sarajevo. La seconda parte di un'intervista all'attivista per i diritti umani Jagoda Savić, che dal 2000 si sta occupando del caso

Tirana: una via per non dimenticare Alessandro Leogrande

Erion Gjatolli

A meno di un anno dalla prematura scomparsa, l’Albania celebra Alessandro Leogrande. Il Comune di Tirana gli dedica una via nel Parco Grande e il suo editore albanese ricorda l’opera da lui pubblicata. Qui lo ricordiamo attraverso una conversazione avuta con l’amico Nicola Lagioa

Ex-ju: una seconda giovinezza per Tex Willer e Zagor

Vladimir Šagadin

Tex Willer, Zagor, Comandante Mark, Dylan Dog... eroi che hanno accompagnato generazioni di lettori jugoslavi. E che ora risorgono grazie al lavoro appassionato della casa editrice Veseli Četvrtak

BiH: le elezioni “storiche” che non cambieranno nulla

Ahmed Burić

La Bosnia Erzegovina sembra sprofondare nel buio più pesto e l’imminente tornata elettorale non pare possa migliorare la situazione

Piero Del Giudice: il partigiano con la Bosnia nel cuore

Melita Richter*

Dopo una breve malattia, il 30 agosto è morto a Milano Piero Del Giudice. Docente, giornalista e scrittore, inviato nei paesi della ex Jugoslavia, curatore di edizioni italiane dell’opera di diversi poeti e scrittori del sudest europeo è stato anche collaboratore di OBC Transeuropa. Un ricordo

Elezioni BiH: Dragan Čović, il trasformista

Alfredo Sasso

Alla viglia delle elezioni politiche in Bosnia Erzegovina, previste per il 7 ottobre prossimo, un approfondimento su una delle figure chiave della politica locale, Dragan Čović, leader dell’HDZ BiH

Università popolare di Trieste: la tempesta perfetta

Stefano Lusa

Per anni ha fatto da tramite tra l'Italia e le comunità italiane in Istria. Ora, l’Università popolare di Trieste, travolta dalla bufera, potrebbe uscire definitivamente di scena

Wikipedia croata: quando l’estrema destra riscrive la storia

Sven Milekić

Wikipedia croata è fautrice di idee revisioniste e negazioniste, in particolare riguardo il campo di concentramento di Jasenovac che definisce come semplice “campo di lavoro”

Predrag Finci: alla fine, la felicità

Božidar Stanišić

È nelle librerie Il popolo del diluvio (Bottega Errante Edizioni, pag.153) di Predrag Finci; libro di racconti filosofici, tradotto da Alice Parmeggiani, con la prefazione di Maria Bettetini. Un commento di Božidar Stanišić, autore della postfazione

APPUNTAMENTI

Workshop: Dialogare con l'Unione europea

Un seminario interattivo per scoprire gli strumenti e le opportunità a disposizione dei cittadini europei per partecipare attivamente alla politica europea e influenzare il lavoro delle istituzioni
26 settembre 2018
TRIESTE

Articoli di fondo – Balcani

Nicole Corritore, giornalista OBCT / CCI, interviene alla conferenza organizzata nell'ambito della "Settimana del buon vivere"
27 settembre 2018
FORLÌ (FC)

Per le pari opportunità nell' Unione europea: un seminario per l'azione politica dal basso

Seminario interattivo per scoprire gli strumenti e le opportunità a disposizione dei cittadini europei per partecipare attivamente alla politica europea e influenzare il lavoro delle istituzioni
28 settembre 2018
VERONA

OPPORTUNITA

Opportunità

Call for artists “La poetica della vergogna”

Si selezionano performers, attrici, attori, danzatori, invitati a partecipare alle attività artistiche de “La poetica della vergogna”, progetto di Rete Teatro 41, network delle compagnie teatrali professionali lucane, diretto dalla Compagnia teatrale Petra, e co-prodotto dalla  Fondazione Matera–Basilicata 2019 all’interno della programmazione culturale di Matera Capitale europea della cultura 2019, in cui anche OBCT/CCI è partner. Le attività del progetto prevedono: un workshop teatrale diretto da Maja Kleczewska (Leone d’argento alla Biennale Teatro di Venezia 2017) sul tema della vergogna che si terrà a Campi Salentina (Lecce) dal 3 al 7 novembre 2018 in collaborazione con Accademia Mediterranea dell’Attore e Istituto Calasanzio-Cultura e Formazione. Quota di iscrizione al workshop 100€.

Una residenza artistica a Skopje (Macedonia) dal 26 novembre al 15 dicembre 2018 sul tema della vergogna diretta dalla coreografa e regista italiana Silvia Gribaudi, dal drammaturgo Jeton Neziraj (Kosovo) e dal coreografo Sharon Fridman (Spagna-Israele). Il partner organizzatore della residenza artistica (Artopia) garantisce vitto e alloggio per i performer che risponderanno al presente avviso e che saranno selezionati da #reteteatro41.

Requisiti: età massima 35 anni; buona conoscenza dell’inglese parlato; buon allenamento fisico; interesse al linguaggio e alla pratica della danza; predisposizione a ironia e humour; disponibilità alla nudità; conoscenza e pratica della contact improvisation; capacità di improvvisazione nel canto, nella danza, nel teatro; capacità di relazione con la gente e le comunità.

Gli interessati sono invitati a inviare una lettera motivazionale e il cv a  thepoeticsoftheshame@libero.it non oltre il 30 settembre 2018. Una lettera di conferma ai performers selezionati sarà inviata il 5 Ottobre.

Info: +39 3383746581   reteteatro41.wordpress.com

 

 

 


Servizio informativo gratuito a cura di www.balcanicaucaso.org
Seguici anche su Facebook e su Twitter

Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03, il vostro indirizzo email viene utilizzato esclusivamente per ricevere le nostre news. Esso non sarà comunicato o diffuso a terzi e non ne sarà fatto alcun uso diverso.
Per disiscriversi: http://lists.osservatoriobalcani.it/cgi-bin/mailman/listinfo/newsletter