Lo scrittore Dževad Karahasan sarà nei prossimi giorni in Italia per presentare Sarajevo il libro dell’assedio (ADV edizioni, Lugano, 2012). Tutti gli appuntamenti

21/05/2012 - 

Dževad Karahasan è lo scrittore sarajevese che ha scritto le più efficaci pagine sull’assedio della città in un piccolo libro, Sarajevo centro del mondo (Il Saggiatore 1994, titolo originale Diario di un trasloco). Questo quasi opuscolo sulla ‘blokada’ della grande città va messo a fianco per importanza a Roma 16 ottobre 1943 di Giacomo Debenedetti. Karahasan per altro molto noto anche per il suo romanzo-metafora Il divano orientale (Il Saggiatore 1997) affronta un breve ma intenso tour in alcune città italiane, a cominciare da Trieste, per presentare l’antologia di scrittori e poeti sarajevesi degli ‘anni del ghetto’ (aprile 1992-febbraio 1996) Sarajevo il libro dell’assedio (ADV edizioni, Lugano).

Lo fa per la ricorrenza del 20.mo dall’inizio dell’assedio, lo fa convinto che le ragioni che gli assediati difendevano a Sarajevo - il pluralismo culturale e religioso della città - segnano l’inizio di un conflitto ancora in corso tra democrazie e scelte assolutiste, tra libertà culturali e monoculture.

Sarajevo il libro dell’assedio, ha i contributi di Karahasan e le poesie di Abdulah Sidran, le poesie di Izet Sarajlić e le prose di Marko Vešović e Tvrtko Kulenović, tutti scrittori dell’assedio e tutti sarajevesi. Accompagnati dal drammatico racconto per immagini del fotografo Danilo Krstanović.

Dževad Karahasan in tour:

il 23 maggio è ospite della città di Trieste. Alle ore 18 parla al Roseto del parco San Giovanni con Franco Rotelli. La presentazione di Sarajevo il libro dell’assedio a Trieste avviene nell’ambito della manifestazione libri, musica, vino organizzata dalla cooperativa sociale Agricola Monte San Pantaleone.

il 24 maggio parla a Trento, al Castello del Buonconsiglio alle 20.30, presentato da Michele Nardelli, presidente del Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani e da Andrea Rossini di Osservatorio Balcani e Caucaso

il 25 maggio Karahasan è a Milano, allo Spazio Oberdan, dalle 17.30 alle 20.30, in una grande manifestazione cui partecipa l’Assessorato alla cultura, la casa editrice ADV, il Conservatorio di musica ‘Giuseppe Verdi’, l’Agesci

il 26 maggio Dževad Karahasan chiude il tour italiano, presentando a Reggio Emilia libro ed esperienza dell’assedio, nella centrale biblioteca Panizzi di via Farini 3, alle ore 11, presentato dall’assessore alla cultura della città, Giovanni Catellani.

il 1 giugno è a Casalmaggiore, ore 17.30, presso l'Auditorium S. Croce, in via A. Porzio 8


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!