Copertine

Domicilio sconosciuto

Saša, la protagonista di questo straordinario romanzo autobiografico, fugge - sempre. E si divincola per sottrarsi a qualcosa, innanzitutto ai Balcani dove è nata e di cui intravedono le prime crepe

Dayton and Beyond

In questa pubblicazione, curata da Christophe Solioz e Tobias K.Vogel, vengono raccolti gli interventi di analisti internazionali che da molti anni si occupano di Bosnia Erzegovina

Il dopoguerra nei Balcani

L'appropriazione dei processi di transizione e democratizzazione come posta in gioco di Christophe Solioz, Direttore del Forum per le Alternative Democratiche, Sarajevo, Genève, Bruxelles e animatore della Associazione Bosnia Erzegovina 2005, analizza in questo libro la complessità dei processi di transizione nella regione

La balcanizzazione dello sviluppo

Un libro di Claudio Bazzocchi edito dalla Casa editrice 'Il Ponte' di Bologna. Un'indagine sui temi delle nuove guerre, della società civile e della retorica umanitaria nei Balcani (1991-2003)

Il leone di Lissa. Viaggio in Dalmazia

Sulle orme dell'Abate Fortis che a metà del XVIII secolo percorse le isole della Dalmazia Marzo Magno ci regala uno sguardo attento, curioso, intenso sull'altra sponda dell'Adriatico.

Casablanca serba

Un'antologia di racconti di scrittori belgradesi. Fra surreale e iperreale ci dice della vivacità e la potenza del fermento culturale nella capitale della Serbia. La raccolta è a cura di Nicole Janigro

Immaginando i Balcani

Un libro molto importante sulla genesi dell'immagine die Balcani percepita in Occidente, nell'Europa Centrale, nonché negli stessi Balcani e le relative motivazioni/conseguenze politiche

La guerra dei dieci anni

a cura di Alessandro Marzo Magno
anno di pubblicazione 2001
edito da Il Saggiatore

La televisione va alla guerra

Un resoconto del lavoro degli inviati di guerra, della loro vita e delle loro storie in Paesi straziati dai combattimenti, unito alla riflessione sul ruolo della Tv nel presentare e spiegare i conflitti armati

La balcanizzazione della ragione

La tragedia della guerra e della pulizia etnica, nel cuore d'Europa, pone a tutti drammatici interrogativi sulle cause e gli errori che hanno condotto a questa catastrofe. Rada Ivekovic, una filosofa jugoslava, riflette sulla logica aberrante della violenza e sulle responsabilità dell'Europa intera