Società civile

Futuro dell’Europa: devono esserci anche i Balcani occidentali

07/05/2021 -  Luka Zanoni

A partire dal 9 maggio, per un anno, le istituzioni europee lanciano un dibattito sul futuro dell'Europa e dell'Unione europea. Ma i Balcani occidentali rischiano di rimanere, ancora una volta, ai margini

In ricordo di Bayram Mammadov, un giovane pieno di sogni

07/05/2021 -  Arzu Geybullayeva Istanbul

Bayram Mammadov era un giovane attivista dell'Azerbaijan, ingiustamente imprigionato nel 2016 e poi rilasciato su amnistia presidenziale. Dal 2020 era ad Istanbul per studi. Lo scorso 2 maggio è stato ritrovato morto nella città turca. La sua storia

Turchia: le case del popolo, tra inclusione e mutamenti sociali

06/05/2021 -  Francesco BrusaCosimo Pica

Sono situate nelle principali città turche ed in particolar modo nei quartieri popolari. Le Case del popolo, Halkevleri, rappresentano probabilmente l’esperienza di auto-organizzazione, slegata da partiti politici, più radicata e diffusa nel paese. La loro origine in questo approfondimento

Francesco Maria Feltri, un uomo curioso che viaggiava nel tempo

06/05/2021 -  Michele Nardelli

Il 26 aprile se ne è andato da questa vita Francesco Maria Feltri. Aveva 63 anni. Una morte improvvisa che ha lasciato nello sconcerto le molte persone che lo avevano apprezzato nel suo tragitto di studioso, insegnante e formatore

Ferrovia Adriatica, da Bari a Brindisi

04/05/2021 -  Fabio Fiori

Si conclude con la quinta e ultima puntata il nostro viaggio in Italia da nord a sud, lungo i binari che costeggiano l'Adriatico. A Brindisi, ultima tappa, lo sguardo del viaggiatore non si placa e guarda oltre, verso l'Egitto, il Golfo di Aden, Bombay...

Deriva etno-nazionalista nei Balcani: lettera aperta ai governi dell'UE, degli Stati Uniti e della NATO

03/05/2021

La società civile, il mondo accademico, cittadine e cittadini della regione balcanica, dell'UE e degli Stati Uniti hanno scritto una lettera rivolta ai rispettivi governi per denunciare e impedire la deriva etno-nazionalista che sembra sempre più prendere piede nei Balcani occidentali, di cui i recenti "non paper" sono un esempio eclatante

Macedonia del Nord, espandere le aree protette

03/05/2021 -  Aleksandar Samardjiev Tetovo

La Macedonia del Nord si appresta a proteggere alcune delle sue principali catene montuose, come i monti Šar, Osogovo e Vodno, oggi sempre più minacciate da sfruttamento del suolo, delle acque e dei boschi. Un approfondimento

Pedakos e il senso della cooperazione

30/04/2021 -  Davide Sighele

Federica Arezzi sta concludendo in queste settimane un’esperienza di cooperazione in Kosovo partita nel 2014. Abbiamo colto l'occasione per parlare con lei dell’ultimo progetto a cui ha contribuito

La Romania e il gas naturale del Mar Nero: tanto peggio per la transizione energetica

28/04/2021 -  Marine LeducDaniela Prugger

Entro la fine del 2021 la Romania inizierà ad estrarre gas naturale dai fondali del Mar Nero. Programma non solo contestato dalle Ong ma in contraddizione con l'obiettivo Ue di abbandono in campo energetico dei combustibili fossili

Verso Trento Città In Difesa Di, una due giorni di proposte

16/04/2021

Il 23 e 30 aprile con un doppio appuntamento seminariale il Nodo Trentino della rete IDD prosegue il percorso verso la costituzione di Trento come “Città In Difesa Di”, approfondendo aspetti quali la criminalizzazione della solidarietà e la privatizzazione dei beni comuni

Serbia, la rivolta ecologista dei cittadini

16/04/2021 -  Vukašin Obradović Belgrado

La scorsa settimana migliaia di cittadini sono scesi nelle strade di Belgrado per dar vita a quella che è stata battezzata "Rivolta ecologista". La questione ambientale è stata portata su un piano squisitamente politico. L'opposizione sarà in grado di intercettare questa spinta civica?

Bella Ciao! L’addio di Sarajevo a Jovan Divjak, il generale giusto

14/04/2021 -  Mario Boccia

Si è tenuto ieri a Sarajevo il funerale di Jovan Divjak. Se non ci fosse stato il Covid-19, sarebbe stato un moltiplicarsi di abbracci. Un ricordo

La carovana per la libertà di movimento

14/04/2021 -  Chiara Milan

A Trieste un'iniziativa della società civile punta l'attenzione sul tema dell'accoglienza, della solidarietà transnazionale e sulla necessità di costruire "l'anticonfine"

Dubravka Ugrešić: i poliziotti croati che non proteggono un bel niente

02/04/2021 -  Dragan Grozdanić

"Dalla parte croata del confine ci sono dei poliziotti con le zanne spalancate. Tra qualche mese inizieranno a umiliare i migranti, a rasare le loro teste contro la loro volontà e poi a marchiarle con uno spray, a impossessarsi dei loro cellulari e dei pochi soldi messi da parte". Intervista con la scrittrice Dubravka Ugrešić

Il Teatro Regio di Torino a sostegno dei profughi in Bosnia

30/03/2021

Il Teatro Regio di Torino e i suoi artisti dedicano il concerto dell'8 aprile, che sarà trasmesso gratuitamente in streaming, alla raccolta fondi a favore di Caritas Italiana, Croce Rossa Italiana e Ipsia, impegnate a sostenere i bisogni di migranti e richiedenti asilo in Bosnia Erzegovina. L’iniziativa è realizzata grazie alla collaborazione dell’Ambasciata d’Italia in Bosnia Erzegovina

Bielorussia: la giornata della libertà minacciata

25/03/2021

Noto in Bielorussia come giorno di parate e concerti, il 25 marzo di quest'anno rischia di diventare un'altra occasione per arresti di massa e repressione da parte del regime, a qualche mese dalle contestate elezioni presidenziali

Serbia: la criminalizzazione della società civile

25/03/2021 -  Vukašin Obradović Belgrado

In Serbia è in atto un tentativo di screditare la società civile. Gravi e pesanti attacchi sul conto di alcune organizzazioni non governative serbe sono giunti dai banchi del parlamento, in particolare dal capogruppo del Partito progressista serbo, Aleksandar Martinović

Covid-19 in Kosovo: i bimbi e il lockdown

23/03/2021 -  Arta Berisha

Un sistema già fragile, sul quale ha duramente impattato la pandemia da Covid-19. Abbiamo incontrato educatrici e famiglie del settore dell'educazione 0-6 anni in Kosovo

La Turchia esce dalla Convenzione di Istanbul

22/03/2021

Il 20 marzo la Turchia con un decreto presidenziale si è ritirata dalla Convenzione di Istanbul.

Jens Woelk: lo status quo in Bosnia Erzegovina è un'illusione

22/03/2021 -  Lejla Gačanica

La Bosnia Erzegovina non può più aspettare. Deve far propria la costituzione, che non può più essere solo un "annesso" degli Accordi di pace di Dayton. L'opinione del giurista Jens Woelk

Gli istituti di villaggio in Turchia, una singolare esperienza educativa

19/03/2021 -  Francesco BrusaCosimo Pica

Agli inizi del '900 la gran parte della popolazione della Turchia viveva in aree rurali. È lì che, dopo la rivoluzione kemalista, nacquero gli "istituti di villaggio", centri di insegnamento e alfabetizzazione. Durarono alcuni decenni e poi vennero chiusi perché "veicoli di idee sovversive"

Assemblea dei cittadini europei: l’Europa, attore globale

17/03/2021

Dopo la firma dell’accordo inter-istituzionale per l’avvio della Conferenza sul Futuro dell’Europa, stanno per avviarsi i dibattiti pubblici all’interno dei paesi membri dell’UE sui temi da proporre in discussione durante la Conferenza per i quali è auspicabile avere una prospettiva meno nazionale e più europea. Di questi temi si è parlato nella terza Assemblea dei cittadini europei. Per OBC Transeuropa è intervenuta la direttrice Luisa Chiodi

“Neću da ćutim”, la Serbia che non vuol più tacere

10/03/2021 -  Nicola Dotto Belgrado

“Neću da ćutim” è un progetto che intende abbattere alcuni tabù e pregiudizi radicati ancora nella società della Serbia. La piattaforma online in cui si possono ascoltare 31 storie di vita vissuta permetterà, con una donazione in denaro, a un’associazione in Serbia di continuare la propria missione per una società più giusta e solidale

Le donne del Kosovo, discriminate ed escluse dall’eredità

09/03/2021 -  Halim Kafexholli

Benché in Kosovo la legislazione garantisca pari diritti e libertà a uomini e donne, spesso queste ultime sono private della loro parte di eredità. Ed anche in caso di divorzio, raramente riescono a ottenere la restituzione dei loro beni

Armenia e Azerbaijan: attiviste per la pace raccontano il post-confitto

08/03/2021 -  Claudia Ditel

Le donne non sono solo vittime dei conflitti, ma anche della discriminazione di genere, che si accentua in tempo di guerra. Ne parlano attiviste per la pace di Armenia e Azerbaijan

Sette anni dopo il suicidio di Isa, poco è cambiato per le persone queer in Azerbaijan

05/03/2021 -  Hamida Giyasbayli

Negli ultimi sei anni, la comunità lesbica, gay, bisessuale e trans dell'Azerbaijan ha dedicato la giornata del 22 gennaio al combattere l'odio omofobo. Una data scelta dopo che, proprio quel giorno, nel 2014, un noto attivista per i diritti queer si tolse la vita

Fabbrica Autonoma Rog: uno spazio in meno di libertà

25/02/2021 -  Graziano Masperi

Lo scorso gennaio, con l'inizio della sua demolizione, è stata posta fine alla Rog. L'ex fabbrica di biciclette venne chiusa nel 1991 e i suoi spazi furono poi occupati nel 2006. Offriva spazio a oltre 500 gruppi creativi. Abbiamo incontrato Zana Fabjan Blažič, una delle animatrici di quest'esperienza

Turchia, un'università contro il regime

18/02/2021 -  Arzu Geybullayeva Istanbul

Non si placano le proteste degli studenti e docenti della prestigiosa università Boğaziçi di Istanbul contro la nomina del nuovo rettore Melih Bulu, membro del Partito per la giustizia e lo sviluppo (AKP) al governo. In 45 giorni di proteste secondo la Boğaziçi Solidarity Platform sono strati arrestati 500 studenti

Croazia e idroelettrico: il sacrificio della vallata di Kosinj

17/02/2021 -  Petra Ivšić

Gli abitanti di Gornji Kosinj e Mlakva, nella Lika, saranno presto obbligati a trasferirsi. La loro valle sarà allagata per costituire il bacino di accumulo necessario alla costruzione della centrale idroelettrica Senj 2. Ma non solo per questa ragione vi sono perplessità su questa grande opera

Code4Romania: il codice può cambiare la Romania?

02/02/2021 -  Benjamin Ribout

Possono i programmatori informatici cambiare il mondo? Ci credono i 1700 volontari di Code4Romania il cui obiettivo è creare app “di cittadinanza” e gratuite che possano colmare le lacune delle istituzioni rumene