Progetto co-finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del Programma "Europa per i Cittadini" 2007-2013

Progetto co-finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del Programma "Europa per i Cittadini" 2007-2013

Osservatorio sui Balcani implementerà nel corso del 2008 il progetto "Memorie all'incrocio di fascismo, comunismo e nazismo. Dal confine italo-jugoslavo a un confine interno europeo" finanziato dall'Unione europea.

Il progetto prende spunto dall'istituzione del Giorno del Ricordo che ogni 10 febbraio vuole celebrare la memoria delle vittime delle foibe, dell'esodo giuliano-dalmata, e della più complessiva vicenda del confine orientale. (Legge n. 92 del 30 marzo 2004). L'idea progettuale nasce dalla constatazione che la giornata del ricordo da occasione per una nuova elaborazione del passato finalmente condivisa si è trasformata in una ricorrenza problematica a livello nazionale quanto europeo. L'incidente politico-diplomatico occorso tra il presidente italiano e croato in occasione di questa commemorazione lo scorso febbraio 2007 porta in evidenza la difficoltà di costruire una narrazione condivisa delle tragedie avvenute lungo quel confine.

Tra gli obiettivi che il progetto si propone vi è la realizzazione di un DVD multimediale strutturato in 3 moduli didattici che aiuti a affrontare e contestualizzare la storia, le memorie, i luoghi e le prospettive del confine italiano nord-orientale, rivolto in particolare agli istituti superiori nella preparazione didattica del DVD.

Affinché tale supporto didattico possa integrarsi al meglio nelle attività organizzate dalle scuole in occasione del Giorno del Ricordo, Osservatorio propone agli insegnanti interessati tre incontri seminariali, uno per ciascun modulo previsto:

mercoledì 23 gennaio 2008
La storia del confine orientale - introdotto da Luisa Chiodi, direttrice di Osservatorio e docente di storia dell'Europa sud orientale presso l'Università di Bologna

giovedì 21 febbraio 2008
I luoghi della memoria lungo il confine italiano orientale - Andrea Rossini giornalista e documentarista dell'Osservatorio sui Balcani. Autore del documentario "Il cerchio del ricordo"

giovedì 13 marzo 2008
Il confine in prospettiva europea - Davide Sighele, giornalista della redazione dell'Osservatorio sui Balcani

Il DVD è pensato per la diffusione nelle ultime classi degli istituti superiori. I seminari si rivolgono dunque in particolare agli insegnanti della scuola secondaria, pur rimanendo aperti a scuole di ogni ordine e grado. I seminari hanno un duplice obiettivo: formativo sui temi che verranno affrontati nel DVD e di confronto e consulenza con chi opera nel mondo della scuola per raccogliere e strutturare del materiale che possa essere d'utilità per l'attività di insegnamento nelle scuole.

I seminari si terranno dalle 15.00 alle 18.00 a Rovereto presso la sede di Osservatorio sui Balcani in piazza San Marco 7. La partecipazione è gratuita ma è necessario iscriversi entro sabato 12 gennaio 2008, compilando il modulo on-line reperibile al seguente indirizzo: http://seminari.rails.osservatoriobalcani.org/

10/01/2008 -  Anonymous User

Progetto co-finanziato dall'Unione Europea nell'ambito del Programma "Europa per i Cittadini" 2007-2013

Osservatorio sui Balcani implementerà nel corso del 2008 il progetto "Memorie all'incrocio di fascismo, comunismo e nazismo. Dal confine italo-jugoslavo a un confine interno europeo" finanziato dall'Unione europea.

Il progetto prende spunto dall'istituzione del Giorno del Ricordo che ogni 10 febbraio vuole celebrare la memoria delle vittime delle foibe, dell'esodo giuliano-dalmata, e della più complessiva vicenda del confine orientale. (Legge n. 92 del 30 marzo 2004). L'idea progettuale nasce dalla constatazione che la giornata del ricordo da occasione per una nuova elaborazione del passato finalmente condivisa si è trasformata in una ricorrenza problematica a livello nazionale quanto europeo. L'incidente politico-diplomatico occorso tra il presidente italiano e croato in occasione di questa commemorazione lo scorso febbraio 2007 porta in evidenza la difficoltà di costruire una narrazione condivisa delle tragedie avvenute lungo quel confine.

Tra gli obiettivi che il progetto si propone vi è la realizzazione di un DVD multimediale strutturato in 3 moduli didattici che aiuti a affrontare e contestualizzare la storia, le memorie, i luoghi e le prospettive del confine italiano nord-orientale, rivolto in particolare agli istituti superiori nella preparazione didattica del DVD.

Affinché tale supporto didattico possa integrarsi al meglio nelle attività organizzate dalle scuole in occasione del Giorno del Ricordo, Osservatorio propone agli insegnanti interessati tre incontri seminariali, uno per ciascun modulo previsto:

mercoledì 23 gennaio 2008
La storia del confine orientale - introdotto da Luisa Chiodi, direttrice di Osservatorio e docente di storia dell'Europa sud orientale presso l'Università di Bologna

giovedì 21 febbraio 2008
I luoghi della memoria lungo il confine italiano orientale - Andrea Rossini giornalista e documentarista dell'Osservatorio sui Balcani. Autore del documentario "Il cerchio del ricordo"

giovedì 13 marzo 2008
Il confine in prospettiva europea - Davide Sighele, giornalista della redazione dell'Osservatorio sui Balcani

Il DVD è pensato per la diffusione nelle ultime classi degli istituti superiori. I seminari si rivolgono dunque in particolare agli insegnanti della scuola secondaria, pur rimanendo aperti a scuole di ogni ordine e grado. I seminari hanno un duplice obiettivo: formativo sui temi che verranno affrontati nel DVD e di confronto e consulenza con chi opera nel mondo della scuola per raccogliere e strutturare del materiale che possa essere d'utilità per l'attività di insegnamento nelle scuole.

I seminari si terranno dalle 15.00 alle 18.00 a Rovereto presso la sede di Osservatorio sui Balcani in piazza San Marco 7. La partecipazione è gratuita ma è necessario iscriversi entro sabato 12 gennaio 2008, compilando il modulo on-line reperibile al seguente indirizzo: http://seminari.rails.osservatoriobalcani.org/


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!