Articles by Simon Rico

Aborto in Croazia: diritto mancato, sotto l'ombra della croce

17/05/2022 -  Simon Rico

In Croazia, la legge che garantisce l'accesso all'aborto risale alla Jugoslavia socialista. Dall'indipendenza nel 1991 gli attacchi a questo diritto si sono moltiplicati e sta diventando sempre più complicato per le donne interrompere la gravidanza

Con “Jugoton Funk” il groove non-allineato ha trovato la sua antologia

07/01/2021 -  Simon Rico

Alla fine Dr. Smeđi šećer e Višeslav Laboš ce l'hanno fatta. I due “diggers” croati hanno da poco pubblicato la prima compilation dedicata al funk jugoslavo. Un viaggio eccezionale tra i tesori dell'etichetta Jugoton. Un'intervista

Bosnia Erzegovina: migranti intrappolati senza via d’uscita

05/12/2019 -  Jean-Arnault Dérens Simon Rico

La denuncia, fortissima, è arrivata ieri da parte della Commissaria per i diritti umani del Coe Dunja Mijatović: "Va chiuso. Qui della gente morirà". Un reportage dal campo migranti di Vučjak, Bosnia Erzegovina

Macedonia: tre anni dopo, cos'è accaduto a Kumanovo?

24/05/2018 -  Simon Rico

Sono stati i servizi segreti macedoni a mettere in scena la “piccola guerra” di Kumanovo dove tra il 9 e il 10 maggio 2015 sono state uccise 18 persone? Un'inchiesta di BIRN solleva dubbi inquietanti

La Serbia, la Jugoslavia e il passato africano

02/10/2017 -  Jean-Arnault DérensLaurent GeslinSimon Rico

Questa estate, a Belgrado si è respirata un'atmosfera africana. Due esposizioni hanno ricordato i legami tra la Jugoslavia socialista e il continente africano, sullo sfondo del Movimento dei non allineati

Serbia: gli ultimi pescatori del Danubio

08/09/2017 -  Jean-Arnault DérensLaurent GeslinSimon Rico

Lungo il Danubio vi sono ancora pescatori che vivono vendendo poi il pescato nei mercati ed ai ristoranti. Ma inquinamento, dighe e deregolamentazione incombono sul futuro del settore

Serbia: la memoria rimossa dei tedeschi del Danubio

30/08/2017 -  Jean-Arnault DérensLaurent GeslinSimon Rico

E' una delle tragedie dimenticate del XXmo secolo. Nel decennio successivo alla fine della Seconda guerra mondiale centinaia di migliaia di tedeschi vennero espulsi da Jugoslavia, Ungheria e Romania. Un reportage