x Fede

Allora fatti un giro fino a Ravna Gora, in Serbia, dove potrai ammirare una monumentale statua di Draža Mihajlović, il leader del movimento cetnico durante la seconda guerra mondiale.
In Croazia non esiste alcuna statua dedicata ad Ante Pavelić, è contrario alle leggi e sopratutto alla Costituzione Croata, in Croazia i movimenti fascisti sono proibiti per legge e chi inneggia al fascismo viene severamente punito.
Al contrario in Serbia Draža Mihajlović viene osannato ed è considerato uno dei più grandi eroi e ''antifascisti'' della storia Serba. Cose da pazzi.

Ma basta ricordare che Biljana Plavšić, ex presidentessa della republika shumska, nel 1998 conferì una importante onorificenza a Momčilo Đujić, un altro dei leader cetnici della seconda guerra mondiale (da decenni in esilio oltreoceano) per capire come i Serbi guardano al movimento cetnico, da molti Serbi considerato un genuino movimento patriottico in salsa teorica Ilija Garašanin (cioè Grande Serbia e altre scemenze simili).