Nicole Corritore | 6 marzo 2015

Srebrenica, una zona di difficile rientro per profughi e sfollati. Ciononostante, donne operaie hanno creato le condizioni per vivere e lavorare insieme fondando una cooperativa agricola che oggi distribuisce i suoi frutti di Pace anche in Italia

A Bergamo la personale della regista Aida Begić
Avdo Purković, figlio di Dule - Srebrenica 2014 (foto OBC)
Tecnologia: Balcani start-up
Donbass, foto di Cosimo Attanasio
A Bergamo la personale della regista Aida Begić

La 33ma edizione del Bergamo Film Meeting dedica un omaggio alla regista bosniaca. Verranno proiettati tutti i suoi lavori, in molti dei quali emergono ragazze determinate, che non hanno paura di prendere posizioni difficili


Il Ponte Vecchio (Foto Dieter Zirnig, Flickr)
Rodolfo Toè   |  Sarajevo
6 marzo 2015

A Mostar il Consiglio Nazionale Croato chiede una revisione dell'assetto costituzionale del Paese, mentre il ritardo nella formazione del governo della Federacija porta alla luce i nodi irrisolti tra gli (ex) alleati. La nuova presidentessa della Croazia, Kolinda Grabar-Kitarović, compie il proprio primo viaggio ufficiale a Sarajevo

bloc-notes
Redazione
Redazione | Nemtsov: l'Ucraina e la Cecenia
2 marzo 2015 Il 27 febbraio scorso nel centro di Mosca è stato ucciso Boris Nemtsov - popolare uomo politico russo. Fu vicepremie...
Nicole Corritore
Nicole Corritore | Slovenia e Italia intervengono sulle trivellazioni in Adriatico
26 febbraio 2015 Il ministero dell'Ambiente della Repubblica di Slovenia ha inoltrato ufficiale richiesta al governo croato di aprire...
Andrea Oskari Rossini
Andrea Oskari Rossini | Sarajevo più vicina a Bruxelles
24 febbraio 2015 Il Parlamento della Bosnia Erzegovina ha adottato ieri mattina una dichiarazione di impegno a proseguire nel percors...

Oggi 5 marzo a Milano, alla Fabbrica del Vapore, si terrà un dibattito pubblico sulla Bosnia Erzegovina organizzato da Q Code Magazine.

Nel nuovo rapporto sulla situazione dell'asilo in Grecia l'UNHCR esprime preoccupazione per le pratiche in atto ai confini che potrebbero esporre rifugiati e migranti a ulteriori rischi e raccomanda ai paesi dell...

Nei giorni scorsi un convoglio umanitario partito da Trieste con dieci tonnellate di aiuti è arrivato nell'est dell'Ucraina. L'operazione è stata possibile grazie all'organizzazione @uxilia onlus e City Sport e al con...

Domenica scorsa si è concluso, al Museo Revoltella di Trieste, il programma di celebrazioni del 75’ anniversario della tragedia mineraria della miniera di Arsia, in Istria. Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Safety Net for European Journalists
Safety Net for European Journalists eng
OBC ha dedicato il 2014 ad un ampio progetto sulla libertà di stampa e la tutela dei giornalisti e degli operatori dei media, "Safety Net for European Journalists". Un video
audio iconSerbia-Croazia: non è genocidio
Croazia e Serbia avevano presentato ricorso presso la Corte Internazionale di Giustizia Onu, accusandosi vicendevolmente di genocidio. La Corte ha respinto le accuse. La sentenza apre una nuova stagione nei rapporti tra i due paesi, come spiega Andrea Rossini di OBC ai microfoni di "Esteri&q...
audio iconLa libertà di stampa in Europa dopo Charlie Hebdo
Il 28 gennaio si è tenuto a Bruxelles il seminario “Je suis Charlie. Media Freedom in the EU and South Eastern Europe" organizzato da OBC. A Radio Rai3 "Europa" Gerard Biard, il nuovo direttore di Charlie Hebdo, Ulrike Lunacek, vicepresidente del Parlamento europeo e l'europarlamen...

Unione europea

La strategia con cui la Croazia ha intenzione di investire i fondi europei in efficienza energetica, fonti rinnovabili, gestione dei rifiuti e settore dei trasporti sembra inadeguata a garantire una transizione decisiva verso l’economia verde. Un commento

Le ultime dichiarazioni del Commissario Europeo su Serbia e Macedonia dimostrano che l'Unione europea, purtroppo, continua a chiudere un occhio su autoritarismo e attacchi alla libertà dei media nei Balcani


Azerbaijan

26 febbraio 2015

Nonostante le rassicurazioni del potere anche l'Azerbaijan è stato colpito da una grave instabilità finanziaria. In un giorno solo il manat, moneta nazionale, è stato svalutato del 30% rispetto all'euro, con forti perdite per i risparmiatori e un conseguente aumento dei prezzi

Bosnia Erzegovina

6 marzo 2015

Srebrenica, una zona di difficile rientro per profughi e sfollati. Ciononostante, donne operaie hanno creato le condizioni per vivere e lavorare insieme fondando una cooperativa agricola che oggi distribuisce i suoi frutti di Pace anche in Italia



adriaticoenecomune

Il mare è un bene comune. Da preservare, valorizzare e difendere. I progetti di estrazione petrolifera nell'Adriatico rischiano di compromettere questo patrimonio europeo. La cronaca, i reportage, gli approfondimenti, i link utili in questo dossier

OBC_La-leadership-italiana-nei-Balcani-download

Ricerca realizzata nell'ambito del progetto promosso insieme alla Fondazione Circolo Fratelli Rosselli con il contributo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI). Visita la pagina del progetto

 

mediafreedom.ushahidi2

Mediafreedom Ushahidi, la mappa della libertà di stampa in Europa

Safety Net for European Journalists

OBC, insieme ad un'ampia rete di partner, dedica un intero anno alla libertà di stampa in Italia, sud-est Europa e Turchia.

BeEU - 8 Media outlets for 1 Parliament

Un progetto per avvicinarsi al Parlamento europeo, per capirne le implicazioni per il destino della nostra Europa





Newsletter Settimanalmente le nostre notizie
Indirizzo email




Appuntamenti

‹‹ Marzo 2015 ››
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          





Papers

I Balcani e l'UE: OBC assieme ad ISPI

Osservatorio ha curato per ISPI tre analisi per lo studio "The Balkans Approaching the EU". Luisa Chiodi: The Ongoing EU Enlargement and the Public Spheres in the Western Balcans Francesco Martino: Kosovo: Beyond the 'Brussels Agreement', Andrea Rossini: Bosnia-Herzegovina at a Stalemate?

Dossier

Energia nei Balcani. Quale alternativa?

Spesso, occupandosi di Balcani, emerge il tema dei corridoi energetici e delle varie pipeline che li solcano o dovrebbero solcarli. Ma a che punto è invece la produzione interna di energia da fonti rinnovabili? In questo dossier - realizzato nel contesto del progetto BeEU - abbiamo preso in esame alcuni dei paesi dei Balcani che fanno parte dell'Unione europea

I fumetti di Zograf

Lavarone/Brescia/Capo di Ponte

Collaboriamo con




progetto di: riga promosso da: riga con il sostegno di:
Fondazione Opera Campana dei Caduti Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani Provincia autonoma di Trento Comune di Rovereto