Danilo Elia | 30 aprile 2015

A Chişinău, una sparuta comunità ebraica cerca di sottrarre la propria storia all’oblio. L’antica capitale della Bessarabia, era abitata per metà da ebrei. Un giorno, nell’aprile del 1903, l’incubo dei pogrom si materializzò. Prima del nazismo, prima ancora della Shoah, è in questa città dimenticata che ha avuto inizio il secolo dell’odio

Yerevan, il Memoriale (Foto MichaEli, Flickr)
L'appello
foto NessieNoodle
Quando le cose non vanno come dovrebbero
Yerevan, 24 aprile 2015

Centinaia di migliaia di armeni provenienti da ogni parte del mondo hanno camminato fianco a fianco dal centro della capitale al Memoriale di Tsitsernakaberd, per ricordare il centenario del genocidio


Il monastero di Kraljeva Sutjeska, presso Kakanj (Foto Vladimer Shioshvili, Flickr)
Andrea Oskari Rossini   |  Sarajevo
30 aprile 2015

La prossima visita di Papa Francesco in Bosnia Erzegovina stimola analisi e riflessioni sul tema dell'identità cattolica nel paese balcanico. Nostra intervista all'accademico Dubravko Lovrenović

bloc-notes
Redazione
Redazione | Ambasciatrice tedesca: in Macedonia auspicabili dimissioni ad alto livello
30 aprile 2015 L'ambasciatrice tedesca a Skopje, Christine Althauser, ha dichiarato in una tavola rotonda tenutasi nella capitale m...
Redazione
Redazione | La muraglia bulgara
30 aprile 2015 Francesco Martino, giornalista di Osservatorio Balcani e Caucaso ha accompagnato Alfonso Iuliano di RAI.TV lungo la...
Roberta Bertoldi
Roberta Bertoldi | Le bambine scomparse
30 aprile 2015 Nel Caucaso del sud la pratica dell'aborto selettivo è molto diffusa. Si stima che negli ultimi 20 anni in Armenia,...

Firmato un protocollo d'intesa tra ATB - Associazione Trentino con i Balcani, ALDA e l'Agenzia della Democrazia Locale in Kosovo. Riapre così l'ADL con sede a Pejë/Peć che ha come partner leader ATB per realizzare att...

Dal 1° al 3 maggio si tiene tra Trento e Rovereto un'iniziativa organizzata da Fondazione Intercultura nel centenario della nascita dell'American Field Service, organizzazione di ambulanzieri e barellieri nata durante...

Dal 13 al 15 aprile una numerosa delegazione trentina ha partecipato a tre giornate di incontri e conferenze dedicati ai temi del credito cooperativo, del modello cooperativo e dell'impresa sociale. In questa occasion...

In un incontro a Pordenone tra il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento e la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia si è parlato della creazione di sinergie per lo sviluppo dei due territori sfrutt...

Safety Net for European Journalists
Safety Net for European Journalists eng
OBC ha dedicato il 2014 ad un ampio progetto sulla libertà di stampa e la tutela dei giornalisti e degli operatori dei media, "Safety Net for European Journalists". Un video
audio iconSerbia-Croazia: non è genocidio
Croazia e Serbia avevano presentato ricorso presso la Corte Internazionale di Giustizia Onu, accusandosi vicendevolmente di genocidio. La Corte ha respinto le accuse. La sentenza apre una nuova stagione nei rapporti tra i due paesi, come spiega Andrea Rossini di OBC ai microfoni di "Esteri&q...
audio iconLa libertà di stampa in Europa dopo Charlie Hebdo
Il 28 gennaio si è tenuto a Bruxelles il seminario “Je suis Charlie. Media Freedom in the EU and South Eastern Europe" organizzato da OBC. A Radio Rai3 "Europa" Gerard Biard, il nuovo direttore di Charlie Hebdo, Ulrike Lunacek, vicepresidente del Parlamento europeo e l'europarlamen...

Unione europea

Col via libera della Corte costituzionale, il Kosovo è più vicino alla creazione di una Corte speciale, che dovrebbe giudicare presunti reati commessi durante e dopo la guerra da combattenti dell'UÇK. Un'istituzione che però è vista a Pristina con non pochi dubbi

In un paese la cui economia è in grave crisi la questione politica principale rimane sempre quella della sicurezza rispetto ai vicini azeri. Viaggio in Armenia di un funzionario europeo. Reportage


Azerbaijan

11 marzo 2015

A giugno Baku ospiterà la prima edizione dei Giochi olimpici europei. E' l'ennesimo grande evento internazionale ospitato dall'Azerbaijan nonostante nel paese i diritti umani vengano costantemente e pesantemente violati

26 febbraio 2015

Nonostante le rassicurazioni del potere anche l'Azerbaijan è stato colpito da una grave instabilità finanziaria. In un giorno solo il manat, moneta nazionale, è stato svalutato del 30% rispetto all'euro, con forti perdite per i risparmiatori e un conseguente aumento dei prezzi

2 febbraio 2015

Nel 2014 in Azerbaijan si sono contate numerose violazioni alla libertà di espressione, assemblea e associazione. Ripercorriamo in una timeline le principali tappe della stretta repressiva in corso nel paese ai danni dei giornalisti e della società civile

Bosnia Erzegovina

30 aprile 2015

La prossima visita di Papa Francesco in Bosnia Erzegovina stimola analisi e riflessioni sul tema dell'identità cattolica nel paese balcanico. Nostra intervista all'accademico Dubravko Lovrenović

29 aprile 2015

Rieletto alla guida del proprio partito, il presidente della RS ha evocato per la trentesima volta un referendum sull'indipendenza dell'entità della Bosnia Erzegovina a maggioranza serba. L'omaggio alle vittime di Srebrenica

28 aprile 2015

Goran Zubac, ex istruttore di ballo, è riuscito in soli tre anni a concentrare nelle proprie mani il controllo di una delle agenzie di polizia più importanti della Bosnia Erzegovina, la SIPA. Sospettato di crimini di guerra, condannato per non aver impedito i disordini del febbraio 2014, resta al suo posto


salviamoobc2

Ormai è certo. Osservatorio Balcani e Caucaso sta subendo un drastico taglio del personale. Questo mentre ottiene il sostegno delle istituzioni internazionali guadagnandosi il sesto progetto europeo degli ultimi anni. 

In questi giorni siete in migliaia a sostenerci firmando l'APPELLO rivolto alle istituzioni trentine. GRAZIE, INSIEME CE LA FAREMO!

genocidio3

Dossier dedicato al centenario del Genocidio armeno




adriaticoenecomune

Il mare è un bene comune. Da preservare, valorizzare e difendere. I progetti di estrazione petrolifera nell'Adriatico rischiano di compromettere questo patrimonio europeo. La cronaca, i reportage, gli approfondimenti, i link utili in questo dossier

OBC_La-leadership-italiana-nei-Balcani-download

Ricerca realizzata nell'ambito del progetto promosso insieme alla Fondazione Circolo Fratelli Rosselli con il contributo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI). Visita la pagina del progetto

Safety Net for European Journalists

OBC, insieme ad un'ampia rete di partner, dedica un intero anno alla libertà di stampa in Italia, sud-est Europa e Turchia.

BeEU - 8 Media outlets for 1 Parliament

Un progetto per avvicinarsi al Parlamento europeo, per capirne le implicazioni per il destino della nostra Europa




Newsletter Settimanalmente le nostre notizie
Indirizzo email




Appuntamenti

‹‹ Maggio 2015 ››
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31






Papers

I Balcani e l'UE: OBC assieme ad ISPI

Osservatorio ha curato per ISPI tre analisi per lo studio "The Balkans Approaching the EU". Luisa Chiodi: The Ongoing EU Enlargement and the Public Spheres in the Western Balcans Francesco Martino: Kosovo: Beyond the 'Brussels Agreement', Andrea Rossini: Bosnia-Herzegovina at a Stalemate?

Dossier

Energia nei Balcani. Quale alternativa?

Spesso, occupandosi di Balcani, emerge il tema dei corridoi energetici e delle varie pipeline che li solcano o dovrebbero solcarli. Ma a che punto è invece la produzione interna di energia da fonti rinnovabili? In questo dossier - realizzato nel contesto del progetto BeEU - abbiamo preso in esame alcuni dei paesi dei Balcani che fanno parte dell'Unione europea

I fumetti di Zograf

Lavarone/Brescia/Capo di Ponte

Collaboriamo con




progetto di: riga promosso da: riga con il sostegno di:
Fondazione Opera Campana dei Caduti Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani Provincia autonoma di Trento Comune di Rovereto