Lina Vdovii | 30 marzo 2015

La scelta di emigrare per ragioni economiche ha costretto molti cittadini romeni a lasciare i loro figli crescere da soli, rendendoli più vulnerabili ma spesso anche più decisi a combattere gli ostacoli

L'appello
Transnistria, la Russia si fa più lontana
Petrolio in Croazia, un referendum deciderà le sorti dell’Adriatico?
Il Holiday Inn di Sarajevo (Foto Rodolfo Toè)
L'appello

Più di 1800 le adesioni in pochi giorni! Sostieni l'appello a favore di Osservatorio Balcani e Caucaso. Questo l'elenco dei firmatari, che teniamo il più aggiornato possibile. Grazie!


Osservatorio Balcani e Caucaso in pericolo

27 marzo 2015

Ormai è certo. Osservatorio Balcani e Caucaso sta subendo un drastico taglio del personale. Questo mentre ottiene il sostegno delle istituzioni internazionali guadagnandosi il sesto progetto europeo degli ultimi anni

bloc-notes
Roberta Bertoldi
Roberta Bertoldi | La street art ucraina nel museo di Google
26 marzo 2015 I graffiti e l'arte murale di strada sono una vera e propria corrente artistica innovativa. Purtroppo, questa forma...
Andrea Oskari Rossini
Andrea Oskari Rossini | Otto arresti per Srebrenica, 20 anni dopo
23 marzo 2015 Mercoledì scorso la Serbia ha arrestato otto ex poliziotti serbo bosniaci accusati di essere coinvolti nelle uccisio...
Davide Sighele
Davide Sighele | 007 alla Metelkova
18 marzo 2015 Agenti della CIA e spie dei servizi segreti occidentali in un avamposto militare jugoslavo. Quello che sarebbe stato...

Proseguono in Albania gli interventi per contrastare la violenza, soprattutto domestica, sulle donne. Dopo il grande aiuto fornito dal centro antiviolenza in funzione a Scutari da anni, nell'ambito del progetto "...

Il 18 marzo Ipsia ha aperto le iscrizioni per partecipare ai campi di volontariato di "Terre e Libertà" 2015. Oltre all’ormai tradizionale proposta estiva con destinazioni in Albania, Bosnia Erzegovina, Koso...

Stasera a Folgaria, in Provincia di Trento, si tiene la discussione collettiva del romanzo "Ritorno a casa" di Natasha Radojčić-Kane. Luisa Chiodi, direttrice di OBC, offrirà al pubblico l'inquadramento del...

Dopo l'attacco a "Charlie Hebdo" diviene ancora più forte il bisogno di protezione da parte dei giornalisti. Se ne parlerà il 26 e 27 marzo a Belgrado in un convegno promosso dall’Organizzazione per la Sicur...

Safety Net for European Journalists
Safety Net for European Journalists eng
OBC ha dedicato il 2014 ad un ampio progetto sulla libertà di stampa e la tutela dei giornalisti e degli operatori dei media, "Safety Net for European Journalists". Un video
audio iconSerbia-Croazia: non è genocidio
Croazia e Serbia avevano presentato ricorso presso la Corte Internazionale di Giustizia Onu, accusandosi vicendevolmente di genocidio. La Corte ha respinto le accuse. La sentenza apre una nuova stagione nei rapporti tra i due paesi, come spiega Andrea Rossini di OBC ai microfoni di "Esteri&q...
audio iconLa libertà di stampa in Europa dopo Charlie Hebdo
Il 28 gennaio si è tenuto a Bruxelles il seminario “Je suis Charlie. Media Freedom in the EU and South Eastern Europe" organizzato da OBC. A Radio Rai3 "Europa" Gerard Biard, il nuovo direttore di Charlie Hebdo, Ulrike Lunacek, vicepresidente del Parlamento europeo e l'europarlamen...

Unione europea

La Transnistria, regione separatista della Moldavia, di fatto dipende economicamente e politicamente dalla Russia. Un anno fa, l'annessione russa della Crimea sembrava far presagire un ulteriore avvicinamento. Nei fatti sta avvenendo il contrario

Dopo piazza Majdan e la caduta del potere, l’Ucraina è entrata in una nuova fase della sua storia. Attivisti e giornalisti siedono tra i banchi del parlamento, ma la guerra prosegue e c’è il rischio di un conflitto congelato. Il reportage di un funzionario europeo


Azerbaijan

12 marzo 2015

Il Commissario per i Diritti Umani del Consiglio d'Europa, Nils Muižnieks, ha reso pubblico martedì il rapporto sullo stato dei diritti umani in Armenia. Al centro dell'attenzione la violenza contro le donne e l'indipendenza dei giudici. Intervista

Bosnia Erzegovina

26 marzo 2015

Finalmente in italiano una selezione dell'opera della poetessa sarajevese Ferida Duraković. Si paga con la vita per i tipi di Il Ponte del sale, nella traduzione di Alice Parmeggiani. Una recensione


salviamoobc2

Ormai è certo. Osservatorio Balcani e Caucaso sta subendo un drastico taglio del personale. Questo mentre ottiene il sostegno delle istituzioni internazionali guadagnandosi il sesto progetto europeo degli ultimi anni. 

In questi giorni siete in migliaia a sostenerci firmando l'APPELLO rivolto alle istituzioni trentine. GRAZIE, INSIEME CE LA FAREMO!




adriaticoenecomune

Il mare è un bene comune. Da preservare, valorizzare e difendere. I progetti di estrazione petrolifera nell'Adriatico rischiano di compromettere questo patrimonio europeo. La cronaca, i reportage, gli approfondimenti, i link utili in questo dossier

OBC_La-leadership-italiana-nei-Balcani-download

Ricerca realizzata nell'ambito del progetto promosso insieme alla Fondazione Circolo Fratelli Rosselli con il contributo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI). Visita la pagina del progetto

Safety Net for European Journalists

OBC, insieme ad un'ampia rete di partner, dedica un intero anno alla libertà di stampa in Italia, sud-est Europa e Turchia.

BeEU - 8 Media outlets for 1 Parliament

Un progetto per avvicinarsi al Parlamento europeo, per capirne le implicazioni per il destino della nostra Europa




Newsletter Settimanalmente le nostre notizie
Indirizzo email




Appuntamenti

‹‹ Marzo 2015 ››
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          





Papers

I Balcani e l'UE: OBC assieme ad ISPI

Osservatorio ha curato per ISPI tre analisi per lo studio "The Balkans Approaching the EU". Luisa Chiodi: The Ongoing EU Enlargement and the Public Spheres in the Western Balcans Francesco Martino: Kosovo: Beyond the 'Brussels Agreement', Andrea Rossini: Bosnia-Herzegovina at a Stalemate?

Dossier

Energia nei Balcani. Quale alternativa?

Spesso, occupandosi di Balcani, emerge il tema dei corridoi energetici e delle varie pipeline che li solcano o dovrebbero solcarli. Ma a che punto è invece la produzione interna di energia da fonti rinnovabili? In questo dossier - realizzato nel contesto del progetto BeEU - abbiamo preso in esame alcuni dei paesi dei Balcani che fanno parte dell'Unione europea

I fumetti di Zograf

Lavarone/Brescia/Capo di Ponte

Collaboriamo con




progetto di: riga promosso da: riga con il sostegno di:
Fondazione Opera Campana dei Caduti Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani Provincia autonoma di Trento Comune di Rovereto