Transeuropa: reti di società civile

Conferenza internazionale, Rovereto 21 novembre 2015 

L'evento intende stimolare il dibattito pubblico sullo stato di salute dell'Europa di oggi, a partire da alcune delle sfide più difficili che il nostro continente si trova ad affrontare e che riportano al centro dell'attenzione i Balcani, la Turchia e il più ampio spazio post-sovietico, dall'Ucraina al Caucaso. L'esodo lungo la cosiddetta “rotta balcanica”, conflitti e interventi internazionali, le minacce alla libertà di informazione: due sessioni plenarie e tre workshop tematici offrono alla comunità di OBC e alla cittadinanza la possibilità di dialogare con studiosi, politici, diplomatici e giornalisti provenienti da numerosi paesi europei.

 

 

Je suis Charlie. Media Freedom in the EU and South Eastern Europe

Sede del Parlamento europeo a Bruxelles - 28 gennaio 2015

Che cosa limita la libertà di stampa, l'indipendenza e la sicurezza dei giornalisti e come difendere il diritto all'informazione dei cittadini europei? Seminario pubblico nell'ambito del progetto europeo di OBC "Safety Net for European Journalists". L'appuntamento; gli audio degli interventi (in calce alla pagina); l'intervento della direttrice di OBC Luisa Chiodi

 

BeEU, dibattito on-line. La politica di vicinato e l'Ucraina

Dibattito on-line, 25 novembre-9 dicembre 2014

La politica europea di vicinato è stata sviluppata a partire dal 2004 con l'obiettivo di rafforzare la prosperità, la stabilità e la sicurezza per l'Unione europea e i suoi vicini. Nell'ultimo anno si è assistito ad una drammatica escalation del conflitto in Ucraina. Possono essere attribuite responsabilità alla Politica di vicinato per aver contribuito al conflitto? Se sì, quali? Il dibattito promosso da OBC nel contesto del progetto europeo BeEU

 

Cercavamo la pace

Convegno, Trento, 16 novembre 2014

E' possibile un attivismo civico dal basso nella politica internazionale? Se ne è dibattuto grazie a questo convegno promosso da OBC a vent'anni dalla grande mobilitazione di solidarietà popolare con i Balcani che attraversò l'Europa e a partire dalla presentazione dei risultati finali della ricerca "Cercavamo la pace". Tutti i videointerventi sul nostro canale Youtube

 

L'Italia e i Balcani tra interessi nazionali e leadership europea

Convegno, Firenze, 16 ottobre 2014

La Fondazione Circolo Fratelli Rosselli, in collaborazione con OBC, ha promosso questo convegno dedicato al ruolo italiano nel processo di allargamento comunitario all'area balcanica

 

SEEMF2014: Media in South East Europe: not enough or too much information?

Conferenza, Skopje (MACEDONIA), 16-18 ottobre 2014

Il South East Europe Media Forum (SEEMF2014) è stato promosso da SEEMO in collaborazione con Osservatorio Balcani Caucaso e del progetto Safety Net. Un'occasione in cui si sono riuniti esperti di media e giornalisti dall'intera regione per dibattere di diritto all'informazione, data journalism, privacy, protezione delle fonti, autoregolamentazione e giornalismo di qualità.

 

Il muro nel cuore. Autobiografia di un mondo ex: le cose raccontano

Mostra, Trento, 3 ottobre-23 novembre 2014

OBC ha collaborato con Il Gioco degli specchi nel realizzare questa mostra multimediale sugli oggetti della vita quotidiana in uso nel periodo 1945-1989 in quella parte di Europa da cui in tempi recenti sono arrivati tanti concittadini, i paesi del patto di Varsavia e dell'Unione Sovietica, ma anche l'area balcanica e l'Albania. L'appuntamento è stato promosso nell'ambito delle iniziative che ricordano i venticinque anni dalla caduta del Muro di Berlino

 

Il futuro dell'Europa dipende dall'Ucraina?

Convegno, Trento, 28 maggio 2014

Diplomatici, studiosi e giornalisti a confronto per aiutare la comprensione della grave crisi che ha investito l'Ucraina in questi mesi e ragionare sulle possibili soluzioni del conflitto

 

Priorità per la presidenza italiana dell’UE: la macroregione adriatico-ionica e i Balcani

Conferenza, Trento, 6 maggio 2014

OBC ha promosso assieme al Centro Europeo di Eccellenza Jean Monnet - Università di Trento questa conferenza per discutere della strategia europea per la macro-regione Adriatico-ionica (EUSAIR), tappa importante dell'ormai prossimo semestre di presidenza italiana dell'Unione europea

 

 

Diventare Europa

Convegno internazionale 16 novembre 2013

L'Unione Europea, Nobel per la Pace, misura nei Balcani e in Turchia la forza del suo progetto politico. Studiosi, giornalisti, politici e diplomatici discutono dell'eredità degli anni Novanta e le sfide del presente. Il convegno internazionale conclusivo del progetto "Racconta l'Europa all'Europa"

 

 

Il posto della Turchia è dentro l'Unione europea?

Dibattito online, 10-21 giugno 2013

Secondo appuntamento con il dibattito online di OBC nell'ambito del progetto europeo "Racconta l'Europa all'Europa"

 

 

 

Balcani BIO. Cooperazione e sviluppo rurale nei Balcani

Sarajevo (BiH), 14 giugno 2013

Presentazione del libro di Matteo Vittuari "Balcani BIO. Attori, politiche e istituzioni: una prospettiva regionale" (OBC, 2011) nell'ambito del Programma SeeNet II

 

 

Il nostro uomo sul campo

Trento, 29 maggio 2013 

Presentazione del libro di Robert Perišić (Zandonai editore, 2012), nell'ambito della rassegna "Tempo lib[e]ro - Appunti di lettura in un'ora..."

 

 

Balcani BIO. Sviluppo rurale e integrazione europea

 Belgrado (SRB), 28 maggio 2013

Presentazione del libro di Matteo Vittuari "Balcani BIO. Attori, politiche e istituzioni: una prospettiva regionale" (OBC, 2011) nell'ambito del Programma SeeNet II

 

 

I Balcani vent'anni dopo. Dal ritorno della guerra in Europa al percorso di integrazione europea

Padova, 11 maggio 2013

Conferenza internazionale promossa nell'ambito di “Cercavamo la Pace”, progetto finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

 

 

Litigando con il mondo

Trento,18 aprile 2013 

Presentazione del libro di Ivo Andrić (Zandonai editore, 2012), curato da Božidar Stanišić, nell'ambito della rassegna "Tempo lib[e]ro - Appunti di lettura in un'ora..."

 

 

Dialogues on Cinema. Identità culturale e cinematografia di Balcani e Turchia

Reggio Emilia, dal 19 al 21 marzo 2013 

Tre incontri dedicati al cinema di Balcani e Turchia, promossi da Osservatorio Balcani e Caucaso e Università di Modena e Reggio Emilia nell'ambito del progetto europeo "Racconta l'Europa all'Europa"

 

Il TPI dell'Aja ha contribuito alla riconciliazione in ex Jugoslavia?

Dibattito online, 20 febbraio - 5 marzo 2013

Primo appuntamento con il dibattito online di OBC nell'ambito del progetto europeo "Racconta l'Europa all'Europa"

 

 

Novi Sad. I giorni freddi

Rovereto (TN), 22 novembre 2012 

Presentazione del libro di Danilo Kiš e Alexandar Tišma (Editore ADV Advertising Company, 2012), curato da Piero Del Giudice

 

 

La strada del ritorno. I rifugiati della Bosnia Erzegovina a 20 anni dal conflitto

Firenze, 27 - 28 novembre 2012 

Presentazione del video-reportage prodotto da Osservatorio Balcani e Caucaso e Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale di Trento (20', 2012) nell'ambito delle matinées di cinema per le scuole medie e superiori all'interno della rassegna "Balkan Florence Express"

 

Segnali. Ancora storie da Aleksandar Zograf

Lavarone (TN), 11 agosto 2012 

Luka Zanoni di OBC incontra il fumettista Zograf autore del libro "Segnali" (Fandango-Coconino, 2011). Quinto appuntamento nell'ambito di "Incontri d’autore 2012" e del progetto “C’è chi guarda e c’è chi vede. Viaggio nel mondo delle immagini tra albi illustrati, fumetti, fotografia, televisione e grafica”

 

Armenia

Rovereto (TN), 20 luglio 2012 

Evento di apertura dell'edizione 2012 di "RoveretoImmagini", il festival trentino della fotografia internazionale, che affronta nel 2012 un tema tanto intenso quanto attuale: la sete di spiritualità

 

Giornata mondiale per il rifugiato

Arco (TN), 20 giugno 2012 

 

Le mani in terra. Cooperazione e sviluppo rurale nei Balcani

Venezia, 1 giugno 2012 

Seminario e presentazione del libro "Balcani Bio. Attori, politiche e istituzioni: una prospettiva regionale" di Matteo Vittuari (OBC, 2011) nell'ambito del Programma SeeNet II

 

 

RoveretoImmagini 2012

Osservatorio Balcani e Caucaso ha collaborato con l'associazione Paspartù nell'organizzazione di alcuni eventi in seno all'edizione 2012 di RoveretoImmagini. Vai alla pagina dedicata

Memorie d'Europa. Dalla Grande Guerra all'integrazione europea, spunti da Ungheria e Trentino

[2012] Un evento sull’importanza dell’elaborazione del passato per il futuro dell’Europa unita, organizzato in occasione della Festa dell’Europa dal Comune di Rovereto e da Osservatorio Balcani e Caucaso. Vai alla pagina dedicata

Balcani, vent'anni dopo 1991-2011- Brescia

Dal 16 dicembre 2011 al 21 gennaio 2012 è in esposizione a Brescia la mostra fotografica di Livio Senigalliesi "Balcani, vent'anni dopo 1991-2011". La mostra è promossa da Osservatorio Balcani e Caucaso e Associazione ADL a Zavidovići.

Convegno internazionale - Brescia 17 dicembre 2011: Vent’anni fa iniziava il processo di disgregazione violenta della Jugoslavia. Migliaia di volontari si mobilitavano per fare interposizione. La guerra in Europa e il movimento per la pace 20 anni dopo: voci, immagini, riflessioni

Porte aperte all'accoglienza

[2011] Durante il Natale 2011 l'iniziativa presso l'Urban Center di Rovereto, Trentino, dell'evento "Porte aperte all'accoglienza". Osservatorio Balcani e Caucaso ha collaborato con l'organizzazione di tre eventi. Vai alla pagina dedicata

Balcani, vent'anni dopo 1991-2011

Dal 16 settembre al 6 novembre a Rovereto la mostra fotografica di Livio Senigalliesi "Balcani, vent'anni dopo 1991-2011", promossa da Osservatorio Balcani e Caucaso nell'ambito di RoveretoImmagini 2011

OBC a Oriente Occidente 2011

Osservatorio Balcani e Caucaso collabora all'edizione 2011 di Oriente Occidente (Rovereto, 1-11 settembre). Un rapporto nato tra chi ha deciso di guardare al Mediterraneo e capirne il senso, al di fuori di semplificazioni e stereotipi per contribuire alla costruzione di una nuova Europa.

L'89 europeo ed il 2011 arabo a confronto

“L’89 arabo”, “Cade il muro del Maghreb”. Sono due dei parallelismi utilizzati dai mass media per mostrare le analogie tra le rivoluzioni del mondo arabo nel 2011 e l’esperienza vissuta dall’Europa orientale con il crollo dei regimi comunisti. L'incontro si propone di confrontare due esperienze individuali e collettive, una europea ed una araba, per far emergere elementi utili alla discussione sulla democrazia e la pace nel Mediterraneo.

Vent'anni dopo: donne per la riconciliazione nei Balcani

Sono passati vent'anni dall'inizio delle guerre di dissoluzione della Jugoslavia. Attraverso uno sguardo al femminile, l'incontro riflette criticamente sul tema della rielaborazione del passato proponendo tre storie esemplari, esperienze concrete di impegno contro la guerra e per la riconciliazione

Kosovo senza violenza. Storia e pensiero di Ibrahim Rugova

Incontro pubblico dedicato alla storia e al pensiero di Ibrahim Rugova, a cinque anni dalla morte

Un'altra Turchia: islam, pluralismo e gli aleviti

Una conferenza sul rapporto tra religione e politica in Turchia, prendendo spunto dall'emblematico caso della minoranza religiosa degli aleviti turchi e dalla proiezione del film “Il leone e la gazzella”, un documentario realizzato da OBC a firma di Fabio Salomoni e Davide Sighele. Media-partner Radio Radicale .

A Roma il 1 aprile. L'evento è stato trasmesso anche in diretta web

L'Italia solidale. Dalla Giovine Europa alla mobilitazione per i Balcani

Caffè-dibattito nell'ambito di "AntePrimaVera. Percorsi tra arte, musica, storia e pensiero", iniziative del Comune di Rovereto per la celebrazione dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Un'occasione per parlare di collaborazione e conflitto, tra movimenti nazionali italiani e balcanici dell'800 ma anche di partecipazione alla costruzione del socialismo lungo il '900, per arrivare alla fase più recente della storia Adriatica e dunque alle guerre di dissoluzione jugoslava.

Cittadini d'Europa. La festa di OBC

Decennale OBC

2000 - 2010: dieci anni di Osservatorio Balcani e Caucaso. Appuntamento nell'ambito del progetto "Per una cittadinanza Euromediterranea"

Lingue, patrimonio d'Europa. Viaggio in Albania

Decennale OBC

Osservatorio Balcani e Caucaso assieme al Circolo dei lettori ha promosso l'evento "Lingue, patrimonio d'Europa". La serata è stata introdotta dal documentario "Bocca, occhi, orecchie. Un viaggio nelle Alpi albanesi", di Micol Cossali e Davide Sighele (29' OBC, ITA, 2009) ed è proseguita con gli intervenuti del sociologo Rando Devole e del linguista Gianni Belluscio, intervistati dal giornalista di OBC Davide Sighele.

Viaggio nel Caucaso

Decennale OBC

Osservatorio Balcani e Caucaso ha partecipato al Festival 2010 di Internazionale organizzando l'incontro-dibattito "Viaggio nel Caucaso" e presentando la mostra fotografica "Northern Caucasus" con il fotografo Davide Monteleone

La cooperazione tra comunità locali. Dall'esperienza dei Balcani alle sfide del presente

Decennale OBC

Durante i conflitti nei Balcani degli anni '90 furono decine di migliaia gli italiani che parteciparono a missioni umanitarie in favore delle popolazioni colpite dalla guerra. In quegli anni, nuove forme di cooperazione internazionale hanno coinvolto decine di comunità locali, da una parte e dall'altra dell'Adriatico. Un convegno sull'eredità di quella mobilitazione organizzato da Osservatorio Balcani e Caucaso, Associazione Ambasciata della Democrazia Locale a Zavidovici e Associazione Liberacion

Mostra fotografica "Northern Caucasus"

Decennale OBC

Nel secondo appuntamento per festeggiare il proprio decennale, Osservatorio presenta in collaborazione con l'associazione Paspartù e l'Agenzia Contrasto la mostra "Northern Caucasus", di Davide Monteleone. La mostra fotografica viene esposta in anteprima nell'ambito del festival RoveretoImmagini

Accelerare o rallentare il processo di adesione all’Ue dei Balcani occidentali?

Decennale OBC

Nell'ambito delle iniziative per il decennale di Osservatorio Balcani e Caucaso, dal 15 al 28 giugno si è tenuto il primo evento on-line di Osservatorio. Sono intervenuti due analisti, Jens Woelk e Fabrizio Tassinari, un discussant, Risto Karajkov, e soprattutto tanti lettori

Sarajevo. Racconti europei

Decennale OBC

A Trento, nel marzo 2010, Osservatorio Balcani e Caucaso nel quadro delle iniziative per festeggiare il proprio decennale ha invitato Abdulah Sidran, poeta, drammaturgo e sceneggiatore dei film di Emir Kusturica. Assieme a Silvio Ferrari, Giuseppe di Paola ed Andrea Rossini, Sidran ha ragionato e dibattuto di identità e di Europa. L'incontro si è svolto con il patrocinio del Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani e della Biblioteca comunale di Trento; con il sostegno della Provincia autonoma di Trento

Alla conquista dell'immaginario europeo

22/07/2009 - 

USA vs URSS nelle sale cinematografiche d'Europa durante la guerra fredda è il tema dell'evento promosso il 3 luglio 2009 a Rovereto (TN) da Osservatorio Balcani e Caucaso e Nuovo Cineforum Rovereto, in collaborazione con il MART - Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, in occasione della mostra "La Guerra Fredda - Cold War. Arte e design in un mondo diviso 1945-1970".

Il cinema fu uno dei principali strumenti della competizione culturale tra il blocco occidentale e il blocco orientale che segnò le relazioni internazionali dal 1945 al 1970. Nello sforzo di plasmare l'immaginario collettivo delle società che intendevano attrarre nella rispettiva orbita d'influenza, Stati Uniti e Unione Sovietica considerarono irrinunciabile l'alleanza con la settima arte.

La guerra fredda entrò in sala.

Il lungo '89. Balcani e Caucaso tra aspettative e disincanto dopo la caduta del muro di Berlino - convegno OBC 2009

13/11/2009 - 

Sono trascorsi vent'anni dalla caduta del Muro di Berlino, evento che ha portato alla fine della divisione in Europa, rappresentato la promessa di una pace duratura nel continente e rilanciato il processo di allargamento dell'Unione europea.

Il convegno «Il lungo '89» è dedicato alla riflessione sulle transizioni post-comuniste nei Balcani e nel Caucaso, sulle aspettative sorte con la fine della Guerra fredda, sulle delusioni maturate in seguito, sui processi di cambiamento ancora in atto e sulle possibilità di rilancio di un comune progetto politico europeo.

La prima giornata di lavori sarà dedicata alla riflessione sulle lunghe transizioni nelle due regioni, le frammentazioni nazionali, il ritorno della guerra in Europa e il processo di integrazione europea. Il secondo giorno approfondirà le relazioni di cooperazione e solidarietà che legano comunità e territori prima divisi dalla cortina di ferro.