Reportage

Georgia: un brindisi alle donne

23/02/2017 -  Flavia Mara*

Una conversazione, durante una cena in una località sciistica. Donne e società patriarcale in Georgia. Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Dall’Europa soffia un vento gelido sui Balcani

03/02/2017 -  Jacopo Rui*

In una stazione dei treni in disuso di Belgrado più di mille migranti, tra i quali molti minori, vivono al gelo e in condizioni di vita impossibili. Un reportage

Albania: l'ultimo raccolto

25/01/2017 - 

Molti agricoltori e proprietari di terreni in Albania si sentono messi da parte dalla corsa europea al gas: il TAP, una storia di confische e soprusi. Un reportage

Armenia: speriamo che (non) sia femmina

04/01/2017 -  Emanuele Cassano

L’Armenia è il secondo paese al mondo per tasso di aborti selettivi, a causa dell’ossessiva ricerca di figli maschi. Un approfondimento

1989: inviata nella Rivoluzione rumena

23/12/2016 -  Azra Nuhefendić

Dicembre 1989, la Romania esplode in una rivoluzione popolare. Azra, prima donna giornalista a far parte della redazione esteri di Radio Belgrado, parte per Bucarest per raccontare la caduta di Ceaușescu

Romania: postelezioni in centro a Bucarest

21/12/2016 -  Daniela Mogavero Bucarest

Una passeggiata nel centro della capitale romena ed una domanda: "Ma lei, per chi ha votato?". Reportage

Bosnia Erzegovina: vecchio scarpone

30/11/2016 -  Azra Nuhefendić

Un percorso a piedi, tra le montagne della Bosnia, fatto in occasione del compleanno di Tito. Tra cime innevate, i misteriosi stećci e l'accoglienza semplice e genuina dei pastori

Tra Chișinău e Parma

28/11/2016 -  Paolo Bergamaschi

Un reportage tra il primo e il secondo turno delle elezioni presidenziali in Moldavia, tra gli elettori moldavi in patria e quelli che hanno votato in Italia

Nella Gaziantep dei rifugiati

16/11/2016 -  Gian Matteo Apuzzo* Gaziantep

Tra Gaziantep e Aleppo ci sono solo 92 chilometri: due città vicine, geograficamente e storicamente, ora divise dalla guerra. Viaggio nel sud della Turchia, al confine con la Siria

La rotta balcanica a ritroso: rifugiati deportati dall’Austria alla Croazia

15/11/2016 -  Chiara Milan

Sembra il gioco dell’oca, ma è tutt’altro che ludico. I migranti arrivati in Austria ai tempi dell'apertura del corridoio umanitario ora vengono rispediti in Croazia, intesa come primo paese Ue d'approdo