Home / aree / Romania / Romania: diaspora Propatria

Romania: diaspora Propatria

ita


Romania: diaspora Propatria

Un'immagine del Festival Propatria 2013

E' da ormai cinque anni che un festival promosso a Roma presenta i giovani talenti della diaspora rumena. Un modo per ricordare il paese di origine e guardare con ottimismo al futuro

Un’immagine autentica della Romania, diversa da quella che per troppo tempo è stata venduta in giro, frutto della cronaca o delle migrazioni. Una Romania quasi interamente nata e cresciuta dopo la caduta del muro di Berlino, dopo la fine della dittatura: talenti under 30 frutto della diaspora che per vita, lavoro o per cercare fortuna hanno lasciato il proprio paese ma soltanto fisicamente e non con il cuore.

Questo e molto altro è il Festival Propatria, giunto alla sua quinta edizione, che dal 26 settembre al 17 ottobre, con eventi e concerti in location d’eccezione al centro di Roma, sta presentando la Romania dei talenti cresciuti all’estero.

Il Propatria è nato cinque anni fa per premiare coloro che hanno ottenuto risultati in vari settori dell’arte, della scienza o dello sport e quest’anno ha aperto le porte anche alle altre culture presenti nella capitale, dando vita ad uno spettacolo interculturale. Sul palco si incrociano storie, vite vissute, sogni e aspettative per il futuro.

Voce al femminile

E in questa immagine diversa della Romania spesso a fare da portavoce sono le giovani donne come l’attrice Emanuela Ionica che è anche cantautrice, doppiatrice di successo, miglior voce femminile 2014 al Premio Romics per il film “Storia di una ladra di libri”, in cui ha interpretato la protagonista, e voce ufficiale italiana di Violetta, un passpartout per fare breccia anche tra i giovanissimi.

E’ nata a Iasi, il 15 maggio del 1997 e abita a Roma dall'età di 3 anni. “È un onore per me essere considerata un talento della diaspora, perché la Romania è e sarà sempre nel mio cuore – ha dichiarato alla vigilia della sua partecipazione - ho iniziato a lavorare qui quando ero piccola, avevo 10 anni, e naturalmente i risultati che ho ottenuto nel tempo sono frutto di duro lavoro e tanti sacrifici, ma la soddisfazione nel vedere la propria carriera crescere è impagabile, mi permette di superare gli ostacoli, la stanchezza".

"Nel momento in cui il giornalismo romeno ha iniziato a contattarmi, avendo saputo di me da altri giornali italiani, e ha iniziato a intervistarmi, a scrivere di me, pian piano sono stata conosciuta anche in Romania" ha aggiunto Emanuela che è una presenza costante del Propatria dalla sua prima partecipazione nel 2011 alla conduzione dal 2012 in poi. "Quest'estate ho avuto la gioia di girare un film in Romania ed è stata un'esperienza elettrizzante! Ho perfezionato il mio romeno e conosciuto tantissimi luoghi e persone meravigliose del settore e non. Insomma, mi sono divertita facendo al meglio il mio lavoro e mi sono sentita a casa”.

Il festival

Il Propatria è articolato tra concerti, eventi di piazza, iniziative come “Piccole stelle cantano” preselezione di giovani talenti e lo spettacolo di suoni e luci “Caleidoscopio interculturale”, organizzato in collaborazione con il Comitato per un centro interculturale a Roma, che ha presentato artisti romeni e di diversi paesi del mondo: passando dalla musica al teatro, dalla poesia al canto fino ad una sfilata di abiti da sposa provenienti da tutti i continenti.

E' stata organizzata anche una simultanea di scacchi con la campionessa Daniela Movileanu che ha sfidato 20 concorrenti. Nata a Focsani il 2 dicembre del 1996, atleta dell’ASD Frascati Scacchi, nel 2012, quando ha ottenuto la cittadinanza italiana, è diventata Campionessa italiana assoluta e l’anno prossimo parteciperà al Campionato europeo femminile assoluto. “I primi 7 anni della mia vita li ho trascorsi in Romania e mi hanno lasciato molti ricordi. Ma essendo la mia formazione avvenuta in Italia, preferisco considerarmi cittadina del mondo piuttosto che 'più italiana' o 'più rumena'. E un vero piacere e un onore per me ricevere un riconoscimento da un'associazione rumena in Italia, perché, oltre a ribadire che le proprie origini non vanno dimenticate, ciò rappresenta un esemplare punto di incontro fra i due paesi”, ha dichiarato Daniela.

Il 7 ottobre si è tenuto il concerto Armonie romene per mezzosoprano e fisarmonica, tenuto da Lavinia Bocu (mezzosoprano), Pietro Roffi (fisarmonica) e Gaetano Falzarano (clarinetto) che hanno eseguito musiche del compositore rumeno Tiberiu Brediceanu. L’8 ottobre poi un vero e proprio viaggio musicale nei secoli grazie al recital di Jieun Lee, pianista ventiquattrenne sudcoreana che ha ricevuto il primo premio al concorso Interational Music Competition Dinu Lipatti 2015 e vincitrice del Premio speciale del Festival Internazionale Propatria Dei Giovani Talenti.

Chiuderà il festival il Gran Gala dei Giovani Talenti Romeni che si terrà sabato 17 ottobre al Teatro Cassia e accoglierà ospiti internazionali e giovani concorrenti provenienti da più paesi: Romania, Italia, Moldavia, Francia, Austria, Belgio, Germania, Spagna, Olanda. Giovani romeni di talento che verranno premiati per i loro successi in ambito artistico, scientifico e sportivo.


I commenti, nel limite del possibile, vengono vagliati dal nostro staff prima di essere resi pubblici. Il tempo necessario per questa operazione può essere variabile. Vai alla nostra policy

blog comments powered by
creative commonsTutti i contenuti disponibili sul sito di Osservatorio Balcani e Caucaso sono distribuiti con licenza Creative Commons, se non diversamente indicato. Se vuoi ripubblicare questo articolo sul tuo blog o sito internet puoi farlo utilizzando la dicitura "Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Osservatorio Balcani e Caucaso" includendo un link attivo diretto alla pagina dell'articolo e indicando il nome dell'autore. E' gradita una e-mail di segnalazione alla redazione dell'avvenuta ripubblicazione: redazione@balcanicaucaso.org

5xmille
bannerino

OBC è uno dei soci fondatori dell'European Centre for Press and Media Freedom (ECPMF) di Lipsia, un centro per la tutela della libertà di stampa e dei media in Europa. Per saperne di più, vai alla pagina dedicata al progetto

responsabilita-small

OBC lancia una sezione dove raccogliere segnalazioni di iniziative di solidarietà e accoglienza

Twitter
Facebook
Find us on Google+
Youtube
linkedin icon
rss

Newsletter Settimanalmente le nostre notizie
Indirizzo email


Esplora
progetto di: riga promosso da: riga con il sostegno di:
Fondazione Opera Campana dei Caduti Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani Provincia autonoma di Trento Comune di Rovereto