Il presidente azero al voto

Il presidente dell'Azerbaijan, Ilham Aliev, succede a se stesso in un voto senza oppositori. Le notizie dalla stampa azera e turca

17/10/2008 -  Ermanno Visintainer

La gazzetta ufficiale dell'Azerbaijan, organo del Consiglio Nazionale, con toni tanto enfatici nella forma quanto laconici nel contenuto commenta il preannunciato trionfo elettorale di Ilham Aliev sottolineando che "il popolo azero ha optato per un futuro felice, per la stabilità e la sicurezza".

Proseguendo sulla medesima falsariga asserisce poi che il 15 ottobre 2008, data in cui oltre 4,8 milioni di elettori hanno riposto la propria fiducia nel futuro dei prossimi 5 anni del paese, entrerà nella storia del nuovo millennio dell'Azerbaijan indipendente come il giorno delle seconde elezioni presidenziali.

La stampa turca offre qualche elemento in più sulle elezioni di mercoledì scorso in Azerbaijan. Enes Cansever, opinionista del quotidiano azero Zaman (Tempo) e corrispondente dell'omonimo giornale turco, ribadisce la notizia della scelta, da parte degli elettori, a favore della ricandidatura di Ilham Aliev a Presidente della Repubblica per altri 5 anni. Aggiunge che Aliev, superando altri sei candidati, ha ottenuto l'80 per cento dei voti di queste elezioni. Come annunciato, è venuta a mancare l'adesione al processo elettorale dei partiti all'opposizione, in particolare del Partito Musavat (Uguaglianza) e del Fronte Popolare (AHCP), secondo i quali le elezioni non si sono svolte secondo parametri democratici.

Secondo alcune organizzazioni civili che si sono occupate di sondaggi statistici, all'uscita delle urne, la percentuale di partecipazione alle elezioni sarebbe stata del 68,5%. Dodicimila stranieri e circa quarantacinquemila osservatori locali hanno monitorato l'andamento delle elezioni di ieri che, al contrario di quelle tumultuose del 2003, sono trascorse senza problemi.

Tre organizzazioni civili erano presenti per ispezionare lo svolgimento trasparente della giornata elettorale, prestando la loro opera di sorveglianza anche dopo il voto.

Il leader azero Aliev, con la moglie Mihriban Aliyeva, ha votato presso la sezione numero 29 della circoscrizione Sabael a Baku. Alle precedenti elezioni del 15 ottobre 2003 Aliev aveva guadagnato l'appoggio del 76,84 per cento della popolazione.

Si è votato in 1.184 sezioni elettorali dove circa 4 milioni e 835.000 iscritti alle liste hanno espresso la loro scelta. Per la prima volta nel paese lo svolgimento della votazione e il conteggio dei voti è stato tecnicamente seguito via internet, con l'ausilio di telecamere installate all'interno di 500 sedi elettorali.

Il presidente turco Abdullah Gul e quello georgiano Mikhail Saakashvili, si sono congratulati telefonicamente con Aliev per la vittoria elettorale conseguita.


I commenti, nel limite del possibile, vengono vagliati dal nostro staff prima di essere resi pubblici. Il tempo necessario per questa operazione può essere variabile. Vai alla nostra policy

Commenti

Log in or create a user account to comment.