B92 - La bandiera albanese

In questo affollato autunno elettorale sta per arrivare il turno del Montenegro che si recherà alle urne il prossimo 20 di ottobre per eleggere il proprio Parlamento. Un breve quadro su alcuni dei partiti albanesi che si candideranno.

15/10/2002 -  Anonymous User

Tre partiti albanesi hanno deciso che questa volta, alle elezioni parlamentari previste per il prossimo 20 ottobre, parteciperanno tutti insieme, con la coalizione "gli Albanesi insieme".
Il leader di uno di questi, Osman Redza (del Partito della prosperità democratica) e' convinto che la coalizione sia stata possibile proprio perché ciascuno ha rinunciato a difendere a spada tratta i propri interessi più immediati e particolari. Questo, a suo avviso, ha garantito la costruzione di una coalizione di qualità in grado di garantire gli interessi degli Albanesi del Montenegro. Rezda ha inoltre puntualizzato che si aspetta una buona risposta dall'elettorato nei seggi elettorali dove la maggioranza è costituita da Albanesi. L'obiettivo che la coalizione si prefissa è guadagnare in Parlamento tre seggi per i propri rappresentanti ("Vijesti", 8.10.02).
Il presidente di un secondo partito membro della coalizione, Mehmet Bardhi (Alleanza democratica degli Albanesi nel Montenegro) ha affermato alcuni giorni fa a Ulcinj: "Gli Albanesi del Montenegro sono indigeni in quest'area ma nonostante questo sono ancora "ostaggi" della politica dei partiti al governo a Podgorica. Questi ultimi in questi anni non sono stati in grado di definire uno status giuridico-istituzionale del Paese, ed, in questo contesto, definire in modo chiaro lo status delle minoranze - aggiungendo poi che - questo è ancor più una priorità nell'epoca della globalizzazione". Bardhi è anche intervenuto in merito alla possibilità di entrare nella futura coalizione governativa. "Siamo aperti ad ogni collaborazione, ma i partiti albanesi non daranno più il sostegno a nessuno con firma in bianco. Indipendentemente da chi vincerà alle prossime elezioni parlamentari, la definizione dello status degli Albanesi ed il decentramento amministrativo per tutte le aree dove questi ultimi vivono saranno condizioni essenziali per la nostra partecipazione nel nuovo Governo" ("Vijesti", 10.10.02).

Ferhat Dinosa, il leader dell' "Unione democratica degli Albanesi", il terzo partito che fa parte di questa coalizione dichiara che secondo quello che ha potuto notare nel corso della campagna pre-elettorale, e' ottimista e aspetta che la coalizione "gli Albanesi insieme" guadagnerà la maggioranza dei mandati che sono previsti per gli Albanesi (quattro) e cosi raggiungerà il primo obiettivo che la Coalizione si è posta: garantire la rappresentanza degli Albanesi in Parlamento e nelle altre istituzioni del Montenegro ( "Vijesti", 12.10.02).


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!