Giustizia

L'impatto della pandemia sulle carceri in Europa

22/12/2021 -  Kira Schacht Berlino

Nonostante le carceri siano un terreno fertile per i virus, le amministrazioni penitenziarie hanno comunicato pochi dati sui casi di Covid-19, sui decessi e sulle vaccinazioni nelle prigioni europee. Qual è l’impatto della pandemia nelle carceri europee? Ce lo raccontano i dati raccolti in 32 paesi dalla nostra rete EDJNet

La Slovenia, il Parlamento europeo e lo stato di diritto

14/12/2021 -  Juan Torregrosa Rodriguez

Il 17 novembre scorso sono stati presentati gli esiti di una missione di monitoraggio sullo stato di diritto effettuata in Slovenia in ottobre da alcuni esponenti del Parlamento europeo

Kosovo e giustizia di transizione: affrontare il passato, affrontare il presente

01/12/2021 -  Fiorella Bredariol

In un recente saggio pubblicato da Oltre Edizioni si approfondisce la storia ed il presente delle Kosovo Specialist Chambers, nate per non lasciare impuniti i crimini commessi in Kosovo durante il conflitto 1998-1999. Abbiamo intervistato l'autrice Benedetta Arrighini

L’Europa dei muri non è la nostra Europa

22/11/2021 -  Andrea Zambelli

Alcuni rappresentanti dell'Unione europea si dicono pronti a finanziare muri ai suoi confini. Questa non è l'Europa che vogliamo ed in cui ci riconosciamo

Grecia, parte a Lesbo il controverso processo contro gli attivisti umanitari

20/11/2021

E' partito sull'isola di Lesbo, in Grecia, il processo contro ventiquattro volontari attivi nel salvataggio di migranti in mare, ma accusati dalle autorità di spionaggio, contrabbando e traffico di persone. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [20 novembre 2021]

Serbia, il murales di Mladić divide il paese

11/11/2021 -  Vukašin Obradović Belgrado

A Belgrado un murales dedicato a Ratko Mladić, ex generale dell’esercito serbo-bosniaco condannato per genocidio dal Tribunale dell'Aja - e la relativa protesta degli attivisti per i diritti umani contro il graffito - ha dimostrato quanto sia divisa l’opinione pubblica serba su alcune questioni riguardanti il passato

Svetlana Broz: i Balcani oggi

29/10/2021 -  Nastasja Radović

E' un grido di allarme quello lanciato da Svetlana Broz, direttrice dell'associazione Gariwo di Sarajevo. I territori dei Balcani occidentali vengono lasciati in mano a politici criminali, con una comunità internazionale troppo attendista. Una flebile speranza resta nei giovani, se ancora non se ne sono andati all'estero

Caso Kavala, Erdoğan caccia dieci ambasciatori occidentali

24/10/2021

Scoppia una nuova crisi tra Ankara e l'Occidente: il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ordina la cacciata di dieci ambasciatori che nei giorni scorsi hanno perorato la causa del filantropo Osman Kavala, accusato di attività anti-governative. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [24 ottobre 2021]

Kosovo: buone notizie per i difensori della valle di Deçan

22/10/2021

L'azienda austriaca Kelkos Energy, che chiedeva 100mila euro di risarcimento danni all'ambientalista Shpresa Loshaj, ha ritirato la querela, dimostrando così che si trattava di una SLAPP, parte di una strategia per zittire chi protesta

Corte Speciale UÇK, parte il primo processo all'Aja

26/09/2021

E' partito all'Aja, anche se piuttosto in sordina, il primo processo della Corte Speciale per il Kosovo sui presunti crimini commessi dalla guerriglia albanese dell'UÇK durante il conflitto che ha portato alla dichiarazione di indipendenza di Pristina. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [26 settembre 2021]

Corte speciale per il Kosovo: si parte, nel disinteresse internazionale

16/09/2021 -  Tomas Miglierina L'Aja

Partenza in sordina per il Tribunale speciale per il Kosovo. Che si troverà ad affrontare le stesse difficili sfide del Tribunale penale internazionale per la ex Jugoslavia: operare in un ambiente tutt’altro che cooperativo e conquistarsi la fiducia della gente, contro la narrazione dei nazionalisti che lo vogliono strumento nelle mani dei nemici del Kosovo

La sentenza della Corte europea sul caso Estemirova

02/09/2021

Lo scorso 31 agosto la Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU) ha dichiarato che la Russia "non è riuscita a indagare efficacemente" sul rapimento e l'omicidio nel 2009 dell'attivista cecena per i diritti umani Natalja Estemirova ma non ha ritenuto lo stato russo direttamente responsabile della sua morte.

Il Montenegro è un paese senza giustizia

24/08/2021 -  Željko Pantelić

Intervista con Milka Tadić Mijović, una delle giornaliste di punta del Montenegro, presidentessa del Center for Investigative Journalism, da sempre in prima linea nella lotta per un paese migliore e per la difesa della libertà di espressione

Bulgaria, condannata a risarcire giornalista turco

02/08/2021 -  Francesco Martino Sofia

La Corte europea dei diritti dell'uomo ha condannato la Bulgaria per l'estradizione nel 2016 di un giornalista turco, consegnato in tutta fretta alle autorità turche che lo accusavano di far parte del movimento di Fehtullah Gülen, in violazione delle norme nazionali e internazionali

Inzko contro il negazionismo su Srebrenica, scontro in Bosnia Erzegovina

25/07/2021

L'Alto rappresentante uscente per la Bosnia Erzegovina, l'austriaco Valentin Inzko, ha imposto venerdì scorso emendamenti che proibiscono e puniscono ogni negazionismo del genocidio di Srebrenica: una decisione che divide profondamente il paese. Francesco Martino (OBCT) per il GR di Radio Capodistria [25 luglio 2021]

UÇK, il processo che stabilirà dei precedenti

16/07/2021 -  Xhorxhina Bami

Dopo un’attesa di sei anni, il primo processo alla Corte Speciale per il Kosovo presso l’Aia avrà luogo il 15 settembre, all’ex comandante dell’Esercito di Liberazione del Kosovo (UÇK), Salih Mustafa, accusato di detenzione illegale, tortura e omicidio

Condannati per favoreggiamento in crimini di guerra Stanišić e Simatović

01/07/2021

La pandemia ha obbligato il MICT - Meccanismo residuale del Tribunale penale internazionale dell'Aja per i crimini nella ex Jugoslavia a rinviare, oltre al processo a Ratko Mladić, anche il processo ereditato nel 2017 dal TPI a carico dei due ex funzionari dei servizi segreti della Serbia, Jovica Stanišić e Franko Simatović. Ieri, 30 giugno, la sentenza di primo grado con la condanna a 12 anni di carcere ciascuno.

Georgia, la lenta riforma della giustizia

01/07/2021 -  Marilisa Lorusso

In Georgia la recente riforma della giustizia, e il tema dell'indipendenza della magistratura, ha giocato un ruolo importante nella soluzione della crisi politica tra governo e opposizione, grazie anche alla mediazione UE

Ratko Mladić: il processo è terminato, le ferite ancora aperte

24/06/2021 -  Gorana Mlinarević

Cosa si prova ad assistere al processo a Ratko Mladić dopo aver subito l'assedio della propria città, l'assedio di Sarajevo? Una riflessione in seguito alla conferma in appello della condanna all'ergastolo dell'ex capo militare dei serbo-bosniaci

Serbia: il controverso legame tra la famiglia Karić e il regime di Lukašenko

21/06/2021 -  Stanislav IvaškevičOlga RatmirovaAleksandar JaraševičBojana Jovanović

Nel 2020 più del 90% dei nuovi progetti di edilizia residenziale nella capitale bielorussa è stata realizzata da investitori privati. Tra chi ha guadagnato di più da questi progetti c’è anche la famiglia Karić, ovvero le sue aziende operanti in Bielorussia. Un'inchiesta spiega i rapporti tra il presidente Lukašenko e i Karić

Marko Vidojković: la sentenza

17/06/2021 -  Marko Vidojković

Lo scrittore serbo Marko Vidojković ha inventato per il portale di Banja Luka "Buka" un ironico dialogo tra un'ipotetica maestra e gli alunni di una prima elementare della Republika Srpska. Oggetto del dialogo la sentenza di condanna all'ergastolo per crimini di guerra dell'ex generale Ratko Mladić

Dunja Mijatović: dopo Mladić, per la riconciliazione necessario il confronto con il passato

15/06/2021

Fare i conti con il passato e fare giustizia è l'unico modo per raggiungere la riconciliazione nei paesi dell'ex Jugoslavia. Lo ha dichiarato Dunja Mijatović, Commissaria per i diritti umani del Consiglio d'Europa, a seguito del verdetto di condanna all'ergastolo di Ratko Mladić

Sentenza Mladić: le reazioni in Serbia e in Bosnia Erzegovina

11/06/2021 -  Vukašin Obradović Belgrado

Le reazioni alla recente sentenza di condanna all'ergastolo per l'ex generale dell'esercito serbo-bosniaco Ratko Mladić hanno messo in evidenza come le società in Serbia e Bosnia Erzegovina siano ben lontane da un atteggiamento di tolleranza e riconciliazione. E ne sono responsabili le élite al potere

Violenze sui migranti in Croazia: Amnesty International denuncia il silenzio dell’UE

11/06/2021 -  Toni Gabrić

Qual è l’atteggiamento della Croazia e dell’Unione europea nei confronti di migranti e rifugiati intrappolati alle frontiere esterne dell’UE? Lo spiega nel dettaglio Massimo Moratti, vice direttore dell’ufficio per l’Europa di Amnesty International

La condanna a Mladić e le memorie contrapposte

11/06/2021

L'ex comandante militare dei serbo-bosniaci Ratko Mladić è stato condannato definitivamente all'ergastolo per genocidio, crimini di guerra e crimini contro l'umanità. Il commento di Afredo Sasso, collaboratore di OBCT, sulla sentenza e sulle reazioni nella regione (9 giugno 20201)

Ratko Mladić: la lunga strada verso la sentenza definitiva

10/06/2021

Un intervento radio del collaboratore di OBCT Alfredo Sasso sul lungo percorso che ha portato alla sentenza definitiva a carico di Ratko Mladić emessa dal Meccanismo residuale del Tribunale penale internazionale dell'Aja, alla trasmissione "Cosmo" di Radio Colonia - WDR (9 giugno 2021)

Ratko Mladić: confermato in appello l'ergastolo

09/06/2021

Il Meccanismo residuale del Tribunale penale internazionale dell'Aja ha confermato in appello a carico di Ratko Mladić, comandante di stato maggiore dell'esercito serbo-bosniaco, a sentenza di primo grado al carcere a vita. Il commento di Alfredo Sasso, al GR di Radio Popolare (8 giugno 2021)

Ratko Mladić: confermato l'ergastolo

08/06/2021 -  Nicole Corritore

Oggi, 8 giugno, il Meccanismo residuale del Tribunale penale internazionale dell'Aja ha emesso il verdetto finale a carico di Ratko Mladić, comandante di stato maggiore dell'esercito serbo bosniaco (VRS), confermando la sentenza di primo grado al carcere a vita

Bosnia: Fata Orlović ha ottenuto giustizia

09/06/2021

Ci sono voluti vent’anni dal suo ritorno a casa, da cui era dovuta scappare nel 1992. Finalmente, venerdì scorso l’anziana signora Fata Orlović ha visto dalla finestra le ruspe che abbattevano la chiesa ortodossa costruita illegalmente nel suo giardino nel 1996. Grazie alla sentenza della CEDU che le ha dato ragione, dopo 25 anni di battaglie.

Il "giudice nel taschino" e le relazioni tra Moldavia e Ucraina

14/05/2021 -  Vladimir Thorik

La fuga in Moldavia e poi il presunto rapimento di un giudice ucraino sta mettendo a dura prova le relazioni diplomatiche tra Chisinau e Kiev