Un'immagine di Novi Sad, capitale della Vojvodina.

Approvata una legge transitoria che amplia l'autonomia per la regione nel nord della Serbia. In attesa dell'approvazione della nuova Costituzione.

31/01/2002 -  Anonymous User

Il 23 gennaio il Parlamento serbo ha approvato di stretta misura una legge transitoria che restituisce alla Vojvodina parte delle autonomie tolte sotto il regime di Milosevic.
Il provvedimento, definito come "omnibus", amplia l'autonomia della regione nel campo della sanità, educazione, pensioni e finanze. E' stato approvato grazie a 119 voti favorevoli, 74 contrari (quelli dell'opposizione) e 42 astenuti (il Partito serbo democratico di Kostunica).
La legge durera' per un periodo transitorio, in attesa di una eventuale ridefinizione della Federazione jugoslava e di una nuova costituzione serba che ridefinisca i confini amministrativi interni.
Intanto in questi giorni continuano i lavori parlamentari sui molti emendamenti alla legge proposti dall'opposizione. La presidente del parlamento Natasa Micic ha dichiarato di sperare nell'approvazione definitiva della legge per oggi, nonostante restassero ancora 80 emendamenti sui quali votare.


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!