Alcune informazioni sul costo dei libri di testo in Serbia, alla vigilia del nuovo anno scolastico.

29/08/2002 -  Anonymous User

L'inizio del nuovo anno scolastico si sta avvicinando e ciò che inizia a preoccuparegli animi dei bambini e soprattutto dei loro genitori riguarda l'acquisto dei nuovi libri di testo e di altro materiale scolastico necessario. Le scuole in Serbia, eccezion fatta per alcune poche nuove scuole, sono senza tasse. Comunque, a causa delle condizioni materiali piuttosto scarse che la maggior parte dei serbi sta subendo, un'alta percentuale di genitori teme le spese scolastiche del nuovo anno.
La scorsa settimana sono stati concessi dei crediti per l'acquisto dei libri di testo. Quindi è possibile comprare libri di testo e pagarli sei mesi dopo senza interessi ("Danas", 21 agosto). Purtroppo, questi crediti sono concessi solo per la scuola elementare ("Politika", 26 agosto).
Il salario medio in Serbia è di circa 100 euro. Il costo medio dei libri di testo per le scuole elementari ammonta a 126 dinari (1 euro circa 60 dinari), mentre i libri di testo della scuola secondaria sono un po' più costosi, quindi, il prezzo medio è di circa 154 dinari ("Danas", 21 agosto).Per esempio, l'insieme dei libri di testo per il primo anno della scuola elementare costa 1.260 dinari, mentre l'anno più costoso è il quinto della scuola elementare dove i genitori devono spendere circa 2.600 dinari.
Per quanto riguarda i libri di testo del primo anno della scuola superiore, il prezzo è di circa 50 euro, mentre nell'ultimo anno, il quarto, l'insieme dei libri di testo necessari costa circa la metà, 1.600 dinari ("Danas", 21 agosto).

Si possono comprare anche libri di seconda mano. C'è una specie di mercato nel cuore di Belgrado di fronte ad uno dei principali negozi di libri di testo e materiale didattico.Purtroppo, i genitori che hanno i bambini nel primo anno della scuola elementare non possono approfittare di questa opportunità, perché i libri sono del tipo da compilare, e quindi non riutilizzabili.
Per i bambini del quinto anno della scuola elementare i libri di testo usati costano circa 1.000 dinari, che è meno della metà del prezzo di copertina.Anche i genitori che hanno i figli nel primo o quarto anno della scuola superiore hanno la possibilità di risparmiare, dato che l'insieme dei libri usati per il primo anno costa circa 1.300 dinari mentre l'ultimo anno di scuola superiore costa circa 1.000 dinari.

Come si nota dai prezzi sopra indicati, questo è un periodo molto difficile per i genitori che hanno i figli a scuola. Ad esempio se il salario è di 100 euro, la metà se ne va per l'acquisto dei libri di testo, nel caso in cui il figlio cominci il primo anno della scuola superiore.

All'ente per i libri di testo e il materiale didattico dicono che i prezzi dei libri non sono lievitati rispetto all'anno scorso. L'incremento spiegano era necessario per l'aggiunta di alcune tasse.

Uno studente, Nenad Vukomanovic, nota comunque che quest'anno i libri sono molto più cari rispetto allo scorso anno, il che secondo lui sarebbe ingiustificato. Questo ragazzo non è certo l'unico a fare questo tipo di dichiarazioni, quasi tutti gli altri studenti intervistati sono dello stesso parere. Uno dei genitori ha detto, comunque, che i libri di testo in effetti non sono così cari, piuttosto il vero problema riguarda l'acquisto del guardaroba per i figli ("Danas", 24-25 agosto).

D'altro canto le scuole serbe stanno affrontando un enorme problema finanziario. Infatti i sindacati della scuola hanno minacciato di scendere in sciopero in tutte le scuole, elementari e superiori, se non aumenteranno i salari degli insegnanti (B-92, 20 agosto).
Il professor Gazo Knezevic, ministro serbo dell'educazione e dello sport, ha sottolineato che la Serbia deve trovare i soldi per il personale che lavora nell'educazione, poiché l'educazione coinvolge il futuro di ogni nazione.

Knezevic ha anche annunciato la campagna di rifornimento di 3.700 pacchi di libri di testo per i bambini Rom della scuola elementare."Al momento siamo in trattativa con una organizzazione internazionale per riuscire a fornire gratuitamente i libri di lettura della scuola elementare, per ogni studente del primo anno", ha spiegato Knezevic, aggiungendo che se ci riusciranno, tutti i genitori che già hanno acquistato quei libri verranno rimborsati ("Politika", 26 agosto).

Vedi anche:

E' on-line una nuova guida sul sistema scolastico nei Balcani

Serbia: scuole e libri di testo

I fantasmi di Belgrado


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!