C'è bisogno di uscire dall'isolamento politico e culturale nel quale la Serbia è stata stretta in quest'ultimo decennio. Un occasione? Il festival del fumetto GRRR!

29/10/2002 -  Anonymous User

La prima edizione del festival del fumetto GRRR!, che avrà luogo nella città serba di Pancevo (vicino a Belgrado), è programmata dal 31 ottobre al 2 novembre 2002. La non-parola GRRR! esiste solo nel mondo dei fumetti; è stata creata per permettere ai personaggi delle strisce di esprimere rabbia. Anche se GRRR! non esiste in nessuna lingua attuale, è stata comunque comprensibile per decenni dai fan del fumetto in tutto il mondo.
In un certo senso il festival di Pancevo di per sé è nato da un senso di rabbia provocato dal fatto che raramente questa forma artistica raggiunge un qualche riconoscimento. Nella ex-Jugoslavia i fumetti hanno ricevuto storicamente vari livelli di attenzione in base ai periodi, si è passati dall'ignorarli a prestare loro un ragionevole apprezzamento.

Durante i tre giorni di festival, saranno dislocate mostre di fumetti nelle strade di Pancevo. Oltre alla presentazione di nuovi lavori, ci saranno retrospettive in grado di ricostruire la storia del fumetto nazionale e internazionale.
L'obiettivo di GRRR! è di creare un'atmosfera informale che attivi uno scambio di idee e di dibattito, che possa in modo modesto sviluppare il fumetto contemporaneo. Tra le pubblicazioni presentate le ultimissime edizioni del fumetto alternativo serbo (Striper, Kuhinja, Lavirint, Patagonija, Sardina) nonché alcune riviste internazionali di Stati Uniti, Italia, Francia ed altri Paesi.
Le porte del festival saranno aperte a tutti - dai ragazzi del posto che fanno fanzines ad importanti editori internazionali. Tutti coloro che esprimono un interesse saranno i benvenuti e potranno partecipare a discussioni, workshop e proiezioni. L'entrata a tutti gli eventi di GRRR! sarà gratuita; l'idea è di presentare il fumetto come forma espressiva e non commerciale. Malgrado ciò, i partecipanti al festival potranno offrire il loro lavoro in vendita negli stand.
Oltre ai lavori di vari artisti serbi (Sasa Mihajlovic, Wostok,
Aleksandar Zograf tra i tanti) che hanno ottenuto riconoscimenti sia nel loro paese che all'estero, il festival presenterà il lavoro di artisti emergenti della scena del fumetto locale. La lista finale dei partecipanti è ancora in via di definizione, ma alcuni hanno già dato conferma. Tra questi Charles Alverson, un autore americano che è stato assistant editor al leggendario Harvey Kurtzman, fondatore di of MAD e HELP! Alverson attraverso la proiezione di diapositive presenterà alcuni aspetti del suo lavoro su HELP!, una delle più importanti riviste satiriche che sono apparse negli USA negli anni '60. Alverson parlerà anche della sua esperienza con HarveyKurtzman, ed altri autori americani, tra i quali Terry Gilliam, che in seguito è diventato regista. Andrea Plazzi, editore e critico di Bologna, presenterà la scena contemporanea del fumetto in Italia. Per la Francia sarà presente Thierry Guitard, autore di silk-screen books e collaboratore fisso di Liberation. Infine, GRRR! ha l'onore di presentare Chris Lanier - autore, scrittore e animatore di San Francisco.
È importante puntualizzare che gli organizzatori del festival - il Centro Culturale e la Galleria di Arte Contemporanea di Pancevo - hanno già organizzato mostre ed eventi dedicati al fumetto nazionale ed internazionale per promuoverne le novità. Tra questi, una mostra dell'artista canadese Julie Doucet, la rivista slovena Stripburger e uno show di gruppo di artisti di San Francisco (Firehouse e Chris Shaw).
Il bisogno di scambiare idee in un Paese che è stato sottoposto ad un isolamento intenso, dovuto alle sanzioni internazionali,.è particolarmente sentito.
Pancevo è una città inoltre caratterizzata da una situazione emergente interessante per quanto riguarda il mondo dei fumetti. E spesso si dimentica che due "quasi celebrità" vissero in questa città: Jovan Jovanovic-Zmaj, che pubblicò proto fumetti autoprodotti, e Uros Predic, un pittore che ha creato, tra le altre cose, storie dipinte.
GRRR! è un festival che dovrebbe non solo preservare il contatto con il passato, ma anche nutrire lo sviluppo delle nuove tendenze in questo campo.
Associazione culturale Mirada


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!