Ossezia del Sud - Articoli

Dieci anni dopo la guerra in Ossezia del Sud

06/08/2018 -  Giorgio Comai

Dieci anni dopo la guerra tra Georgia e Russia nell'Ossezia del Sud è tempo di adottare un approccio sfumato ai conflitti nello spazio post-sovietico. Le soluzioni pragmatiche e umane che riconoscono l'agire locale sono la via da seguire


Abkhazia e Ossezia del Sud: riconoscimento siriano

15/06/2018 -  Marilisa Lorusso

A dieci anni dalla guerra russo-georgiana, l’indipendenza delle due regioni secessioniste è stata formalmente riconosciuta dalla Siria. Plauso di Mosca, critiche dall'Unione europea


Stati de facto post-sovietici: il sostegno russo

30/04/2018 -  Giorgio Comai

Le autorità de facto di territori contesi quali Transnistria, Abkhazia e Ossezia del Sud offrono servizi alla popolazione in buona parte grazie all’aiuto economico di Mosca. Un contributo all’Atlante Geopolitico Treccani 2018


Georgia, Russia, Abkhazia e Ossezia del sud: 10 anni dopo

19/04/2018 -  Marilisa Lorusso

A dieci anni dalla guerra tra Georgia e Russia dell'agosto 2008 cosa ne è dei cosiddetti conflitti congelati di Abkhazia e Ossezia del sud?


2018: all'Italia la presidenza dell'Osce

22/01/2018 -  Marilisa Lorusso

L’11 gennaio si è inaugurato l’anno di presidenza italiana presso il Consiglio Permanente dell’Osce. Uno sguardo su attività e meccanismi in cui si troverà ad operare, nell'area post-sovietica, la presidenza italiana


Caucaso del sud: l'Ue e gli stati de facto

23/06/2017 -  Emanuele Cassano

In seguito alla guerra russo-georgiana del 2008 l’Ue ha avviato una serie di politiche mirate a sviluppare una collaborazione con Abkhazia e Ossezia del Sud, incontrando però l’opposizione della Georgia


Caucaso del Sud: elezioni de-facto

04/04/2017 -  Marilisa Lorusso

Tre sono i paesi non riconosciuti, o solo parzialmente riconosciuti, nel Caucaso del Sud: l’Abkhazia, l’Ossezia del Sud, il Nagorno-Karabakh. Per tutti, il 2017, è anno di elezioni. Una rassegna


Ossezia del Sud: un referendum verso l’annessione a Mosca?

27/02/2017 -  Emanuele Cassano

La piccola repubblica caucasica rivendicata dalla Georgia è pronta ad adottare il termine Alania, per rievocare i fasti del passato e uniformarsi agli osseti del nord


Georgia: il confine mobile

18/10/2016 -  Emanuele Cassano Khurvaleti

Viaggio alla frontiera tra Georgia e Ossezia del Sud, dove il confine si sposta come un essere vivente, e la gente non può che adeguarsi


Ossezia Sud: apre una rappresentanza a Roma

07/04/2016 -  Matteo Pugliese

L'Ossezia del Sud apre in Italia un ufficio di rappresentanza ma le politiche della regione separatista georgiana spingono verso l'unificazione con la Russia


Le lingue ossete sono in pericolo

15/07/2015 -  Liz Fuller

Ossezia del Nord e Ossezia del Sud sono due repubbliche confinanti. La prima fa parte della Federazione russa, la seconda è de facto annessa alla Russia dalla guerra del 2008. Con fatica si cerca di preservare le diverse lingue di queste regioni


L'Ossezia del Sud più vicina alla Russia

19/03/2015 -  Matteo Pugliese

La firma di un'ampia alleanza tra la Russia e la regione separatista georgiana dell'Ossezia del Sud consolida il controllo russo nella regione nonostante la condanna della Georgia e dell'UE


Galaev, sulle tracce dell'universo folk dell'Ossezia

08/09/2014 -  Gianluca Grossi

Per scoprire l'universo musicale dell'Ossezia, piccolo angolo di mondo incastonato fra le montagne che dividono le acque del Mar Nero da quelle del Mar Caspio, non si può non seguire le tracce di uno dei principali fautori del recupero della tradizione musicale osseta: Boris Galaev


Elva, crowd-sourcing per i conflitti del Caucaso

15/05/2013 -  Onnik Krikorian Tbilisi

Elva è una piattaforma sviluppata in Georgia che permette di ricevere facilmente informazioni da parte delle comunità locali tramite SMS. Usata con successo per mappare le esigenze lungo il confine de facto con l'Ossezia del Sud, potrebbe presto essere utilizzata anche altrove


Ossezia del sud, poche speranze per l'economia

24/04/2013 -  Irina Gordienko* Tskhinvali

A ormai cinque anni dal conflitto che ha visto contrapposte Russia e Georgia, le ingenti risorse destinate allo sviluppo economico dell'Ossezia del sud non hanno portato risultati tangibili. In molti se ne sono andati. Neppure gli scambi economici con la Russia sono pienamente regolamentati


Ossezia del Sud, elezioni pasticciate

08/03/2012 -  Marilisa Lorusso

Il prolungato processo elettorale in Ossezia del Sud assomiglia sempre più a un requiem all’autoproclamata sovranità dell’Ossezia meridionale. La colpa non è del mancato riconoscimento internazionale, della dipendenza dalla Russia o dalle accuse di Tbilisi, ma della stessa incapacità di Tskhinvali di portare a termine l’elezione del proprio presidente


Elezioni in Ossezia del Sud, tutti sconfitti

06/12/2011 -  Marilisa Lorusso

In Ossezia del Sud, alle recenti presidenziali, sconfitto il candidato sostenuto dal Cremlino. Ma è uscita di fatto sconfitta anche la vincitrice del ballottaggio, Alla Dzhioeva, che si è vista annullare il voto dalla locale Corte suprema. Dopo questa tornata elettorale l'Ossezia del Sud è ben lontana dall'essere uno Stato indipendente e democratico


Un voto e mezzo in Ossezia del Sud

10/11/2011 -  Marilisa Lorusso

Domenica 13 novembre è giorno di elezioni in Ossezia del Sud. Si vota un referendum sulla lingua russa e per le presidenziali. 17 i candidati in queste ultime, un numero elevato che fotografa - più che pluralismo politico – frammentazione di cricche e interessi. Nel frattempo, voci a favore dell’unificazione dell'Ossezia del Sud con Ossezia del Nord e Russia si fanno sempre più insistenti


Caucaso, le infrastrutture che dividono

22/09/2011 -  Marilisa Lorusso

Treni, ponti, strade, gasdotti, gallerie, acquedotti, antenne televisive... si sviluppano nuovi progetti per quanto riguarda le infrastrutture in Georgia e nei territori riconosciuti come indipendenti da Mosca in seguito al conflitto del 2008, Abkhazia e Ossezia del Sud. Infrastrutture realizzate per unire e per dividere. A livello regionale, rimane l'Armenia la grande esclusa


Vanuatu riconosce l'Abkhazia, forse

22/06/2011 -  Marilisa Lorusso

Un piccolo arcipelago al largo dell'Australia, la repubblica di Vanuatu, ha riconosciuto recentemente l'indipendenza dell'Abkhazia. O forse no, perché le voci che arrivano dall'Oceano Pacifico sono contraddittorie. Per il momento però, ben più pressante per l'Abkhazia è l'elezione di un nuovo presidente, in seguito alla recente morte di Sergej Bagapsh


Conflitti congelati, conflitti protratti

07/03/2011 -  Marilisa Lorusso

Il 4 marzo scorso si è tenuta la quindicesima sessione delle Discussioni di Ginevra, il difficile esercizio diplomatico che cerca di trovare risposta politica alla guerra dell’agosto 2008 in Georgia. Sul terreno non si registrano scontri, tutto sembra stabile. Ma la situazione nelle due entità secessioniste è in continua evoluzione


Wikileaks e la guerra in Ossezia

09/12/2010 -  Tengiz Ablotia Tbilisi

Wikileaks ha pubblicato una serie di documenti relativi al conflitto russo-georgiano in Ossezia del sud nell'agosto del 2008. Tutte le parti coinvolte dicono che il dossier conferma quanto avevano detto. Il nostro corrispondente da Tbilisi racconta come Wikileaks è stato letto in Georgia


Wikileaks, tocca al Caucaso

03/12/2010 -  Redazione OBC

La sfida energetica tra il gasdotto Ue Nabucco e quello italo-russo South Stream. Le aspirazioni Nato della Georgia e i retroscena della guerra di agosto 2008. Ma anche le relazioni di Armenia e Azerbaijan con il vicino Iran


Caucaso del nord: i quiz della convivenza

26/11/2010 -  Tamara Shanaeva Vladikavkaz

Da oltre dieci anni Al'bus, Ong di Vladikavkaz (Ossezia del Nord), organizza concorsi di quiz a squadre tra giovani di varie nazionalità. La sua popolarità si trasforma in show televisivo e in occasione di incontro ideale per superare gli stereotipi e creare un clima di convivenza


Ossezia del Sud, donne dopo la guerra

17/11/2010 -  Maria Elena Murdaca

Irina Janovskaja è direttrice di “Giornalisti per i diritti umani”, un'Ong che opera in Ossezia del Sud e dedica particolare attenzione ai diritti delle donne. OBC l'ha intervistata per parlare di libertà di stampa e di impegno sociale in quest'area gravemente colpita dal conflitto dell'agosto 2008


Georgia, meno poteri al presidente

12/11/2010 -  Maura Morandi* Tbilisi

Approvata in Georgia la riforma della costituzione che prevede un significativo passaggio di responsabilità dal presidente a governo e parlamento. Esperti giudicano favorevolmente la riforma, ma l'opposizione accusa Saakashvili di volersi preparare la strada per un futuro da primo ministro


Georgia, visti facili per il Caucaso del nord

21/10/2010 -  Tengiz Ablotia Tbilisi

Dal 13 ottobre i residenti delle repubbliche del Caucaso del nord godranno di un regime agevolato per entrare in Georgia. La mossa unilaterale del presidente georgiano Saakashvili che ancora una volta parla di un “Caucaso unito” ha suscitato malcontento a Mosca


Sguardo verso l'Europa

22/09/2010 -  Gegam Bagdasaryan Stepanakert

Esperti e giornalisti provenienti da varie parti del Caucaso del sud, inclusi territori de facto indipendenti come Abkhazia, Ossezia del Sud e Nagorno Karabakh, dicono la loro sulle prospettive di integrazione nell'Ue. Considerando l'ipotesi di un percorso comune caucasico


Sfida a Tbilisi

11/05/2010 -  Francisco Martinez

In Georgia, uno dei leader della nuova coalizione di opposizione, punta al municipio della capitale Tbilisi. Possibile primo passo verso l'alternativa a Saakashvili alle presidenziali del 2013. Alla vigilia del primo test elettorale dopo la guerra dell'agosto 2008, una nostra intervista a Irakli Alasania


La pace difficile

28/04/2010 -  Paolo Bergamaschi

Un viaggio in Georgia, seguendo simboli che cambiano nella forma ciò che non muta nella sostanza. Il reportage di Paolo Bergamaschi ci racconta il difficile percorso di pacificazione con Mosca. Riceviamo e volentieri pubblichiamo