Il progetto vede coinvolti 50 tra organizzazioni, Enti locali e istituzionali, sia italiani che dell'Unione Europea e del sud-est Europa

01/06/2003 -  Anonymous User

L'iniziativa "Danubio: l'Europa si incontra" è promossa dall'Osservatorio sui Balcani di Rovereto, progetto della Fondazione Opera Campana dei Caduti, sostenuto dal Forum Trentino per la Pace e supportato dalla Provincia Autonoma di Trento e dal Comune di Rovereto.

Assieme all'Osservatorio, fin dall'avvio della campagna "L'Europa dal basso, l'Europa oltre i confini" è presente ICS - Consorzio Italiano di Solidarietà, network di oltre cento gruppi ed associazioni italiani attivo ormai da dieci anni nel sud-est Europa.

L'evento beneficia del Patrocinio di:

- Segretario Generale del Consiglio d'Europa Walter Schwimmer
- Parlamento Europeo
- Regione Lombardia
- Provincia di Bologna
- Provincia di Lodi
- Comune di Milano
- Comune di Livorno
- Comune di Trento
- Comune di Rovereto

L'iniziativa è co-promossa da altre nove realtà:

- il Belgrade Centre for European Integration, giovane ONG belgradese che promuove il dibattito sull'integrazione della Serbia nel contesto europeo

- il network The Citizens' Pact for South East Europe, con sede a Novi Sad, che ha lanciato una campagna per l'abolizione dei visti interni ai Balcani e verso i paesi del sistema di Schengen

- Civic Initiative, ONG storica di Belgrado che curerà in particolare la promozione dell'evento nella città

- il Centro Antiguerra, altra associazione pacifista storica del panorama serbo fin dall'inizio delle guerre jugoslave

- lo European Movement Serbia, branca del movimento europeo internazionale di cui saranno presenti delegati locali anche nelle diverse tappe del viaggio

- la neonata associazione Fair Trade Slovakia, che si prefigge lo scopo di lanciare in Slovacchia il movimento del commercio equo e solidale

- l'Associazione delle Agenzie della Democrazia Locale, con sede a Strasburgo, che sosterrà in particolare l'iniziativa di Vukovar ospitata dalla locale ADL

- il portale web OneWorld - South East Europe, progetto coordinato dal sito italiano Unimondo, che cura i contenuti della giornata a Vukovar e seguirà giornalmente anche l'intero viaggio

- Legambiente, la principale associazione ambientalista italiana, che cura in particolare l'organizzazione della giornata di Budapest

- il Comitato Italiano per il Contratto Mondiale sull'Acqua, nato per lanciare la relativa campagna e coinvolto anch'esso nella realizzazione della giornata a Budapest

Ha il supporto di:

Ambasciata d'Italia in Belgrado

Commissione Europea, Programma Phare

UNOPS, Programma Città Città

Arbeitsgemeinschaft Donauländer

Corridoio Paneuropeo di Trasporto VII

Danube TINA Vienna

The Balkan Trust for Democracy

EUROCITIES East West Committee

Regione Emilia Romagna

Regione Autonoma Trentino - Alto Adige/Südtirol

Consiglio Regionale della Lombardia

Provincia Autonoma di Trento

Conferenza Permanente delle città e delle municipalità di Serbia

Città di Bratislava

Città di Vukovar

Città di Novi Sad

Città di Roma

Città di Venezia

Città di Firenze

Città di Modena

Città di Perugia

Tavola della Pace

Associazione per la Pace

Associazione Libera

Tavolo Trentino con il Kossovo

ARCI ARCS Cultura e Sviluppo

Bottega del Mondo Monimbò, Perugia

CEDEUM Centre for Drama in Education and Art, Belgrado

MIMART Theatre of Movement, Belgrado

European House, Vukovar

Institut für Volksmusikforschung und Ethnomusikologie Universität für Musik und darstellende Kunst Wien

REC Regional Environmental Center for Central and Eastern Europe, Szentendre

Consorzio Pluriverso


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!