Si riunirà a Trento il 15 febbraio prossimo il Consiglio Direttivo dell'Associazione delle Agenzie per la Democrazia locale.

06/02/2002 -  Anonymous User

Sisak, Verteneglio/Brtonligla e Osijek/Vukovar in Croazia. Tuzla, Zavidovici, Prijedor in Bosnia Erzegovina. Subotica, Nis e Niksic in Federazione Jugoslava. Ohrid in Macedonia. Uno spaccato del variegato panorama costituito dall'Ex-Jugoslavia. Città che hanno vissuto in modo diverso e contemporaneamente simile questi ultimi tragici dieci anni. Un elemento le caratterizza tutte: sono sede di un'Agenzia della Democrazia locale.
Le Agenzie sono uno strumento promosso dal Consiglio d'Europa per sostenere la democrazia locale e la partecipazione dei cittadini per un'Europa fondata sul rispetto dei diritti umani e delle minoranze. Sono costituite da collettività locali e regionali di tutta Europa, da associazioni e gruppi che desiderano in questo spirito sviluppare una azione estera positiva nei Balcani e nei Paesi dell'est.
Il 15 febbraio prossimo si riunirà, per la prima volta a Trento, il consiglio direttivo dell' Associazione delle Agenzie per la Democrazia locale.
L'Associazione è stata creata nel dicembre del 1999 per iniziativa del Congresso dei Poteri Locali e Regionali, del Consiglio d'Europa e
dei partner delle ADL ed è costituita dai rappresentanti di tutti gli attori delle ADL: il Consiglio d'Europa, il Congresso dei Poteri Locali e Regionali d'Europa, le città e regioni partner, le città ospitanti le ADL, i Delegati delle Agenzie, partner delle ONG ed, in generale, da tutti gli individui e le istituzioni interessate nei progetti delle ADL.
Introdurranno l'incontro, che si terrà presso l' Università di Trento, Lorenzo Dellai, Presidente della Provincia Autonoma di Trento, Pietro Nervi, Presidente dell'Associazione Progetto Prijedor e Gianfranco Martini, Presidente dell'Associazione delle Agenzie per la Democrazia locale.


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!