Giovani giornalisti al lavoro presso la sede di OC Media - OC Media

Giovani giornalisti al lavoro presso la sede di OC Media - immagine: OC Media

I giovani provenienti dai paesi del Caucaso meridionale e settentrionale avranno la possibilità di partecipare a un laboratorio di giornalismo ideato da OC Media. L’OC Lab sarà un’importante occasione di crescita anche per i media indipendenti della regione

03/09/2020 -  Maria Francesca Rita

OC Media , un think tank georgiano che si occupa di Caucaso settentrionale e meridionale, ha ideato un laboratorio di formazione per ragazzi tra i 18 e i 24 anni che vogliano acquisire o migliorare le loro capacità giornalistiche. 

L’OC Lab ha l’obiettivo di costruire una rete di giornalisti freelance nella regione, con la quale OC Media e le altre organizzazioni nel Caucaso potranno collaborare. L’idea di formare una nuova generazione di giornalisti deriva dalle difficoltà riscontrate dall’organizzazione di interfacciarsi con realtà che condividessero i suoi stessi valori. 

Nel 2019 è stata condotta un’edizione di prova alla quale avrebbe dovuto fare seguito quest’anno, a partire da aprile, la prima edizione ufficiale. Tuttavia, a causa della complessa situazione sanitaria, l’OC Lab è stato sospeso. Sebbene siano stati già selezionati i partecipanti a questa prima edizione, OC Media ha scelto di non tenere il corso online. Essendo la costruzione e il rafforzamento di legami interpersonali un importante obiettivo del corso, è stato ritenuto essenziale che i partecipanti al laboratorio potessero incontrarsi di persona, anche in vista di collaborazioni future a livello regionale. 

La strutturazione del corso è complessa, e non si limita alla partecipazione a una singola sessione di formazione. Nel primo laboratorio vengono apprese le conoscenze di base attraverso un’introduzione al giornalismo, mentre nei corsi seguenti si acquisiscono competenze pratiche (ad esempio, come creare un articolo o un prodotto multimediale) e indicazioni su come affrontare tematiche particolarmente complesse (conflitti e questione di genere, tra le altre). I partecipanti che terminano il ciclo completo di formazione ricevono un piccolo sussidio finanziario utile per la produzione delle loro prime inchieste, che potranno anche essere pubblicate sul sito di OC Media. Inoltre, avranno la possibilità di collaborare con lo staff di OC Media.

Un argomento fondamentale trattato nel corso di formazione è quello della sicurezza. OC Media ritiene infatti importante che le questioni legate alla sicurezza informatica/digitale e fisica siano apprese sin da subito dai futuri giornalisti. 

OC Lab ha un valore enorme, soprattutto considerando la regione in cui si inserisce. In un contesto in cui è difficile svolgere il lavoro di giornalista, il laboratorio può contribuire a renderlo più sicuro. La scelta poi di offrire una formazione su più livelli allo stesso gruppo di partecipanti risponde alla logica del costruire legami e collaborazioni che possano durare nel tempo. Non si tratta quindi di un semplice corso di formazione, ma di un percorso che oltre a favorire la crescita professionale dei ragazzi favorirà anche la crescita dei media indipendenti nella regione.

 

Questa pubblicazione è stata prodotta nell'ambito del Media Freedom Rapid Response (MFRR), cofinanziato dalla Commissione europea. La responsabilità sui contenuti di questa pubblicazione è di Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa e non riflette in alcun modo l'opinione dell'Unione Europea.

Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!

I commenti, nel limite del possibile, vengono vagliati dal nostro staff prima di essere resi pubblici. Il tempo necessario per questa operazione può essere variabile. Vai alla nostra policy

blog comments powered by