Il Fondo Monetario Internazionale insiste con la Croazia per i tagli alla spesa pubblica. Il governo si allinea, i sindacati protestano.

21/11/2001 -  Anonymous User

I ministri croati Linic, ministro per l'economia, e Crkvenac, ministro delle finanze, assieme al governatore generale della Banca Nazionale croata, Zeljko Rohatinski, hanno assicurato al direttore generale del FMI Horst Kohler che il governo croato ha intenzione di intensificare la politica del risparmio, di diminuire di 5,3 punti percentuali il disavanzo di bilancio e di licenziare entro la primavera prossima 3615 impiegati statali.
Secondo Vecernji list (08.11) la vicedirettrice del Fondo Anne Krueger avrebbe dichiarato che in seguito ad un anno e mezzo di riforme estremamente dure la Croazia si trova oramai sulla via d'uscita dalla crisi economica.Gli attivisti del sindacato però non sono stati rassicurati da queste parole ed anzi nutrono timori sulle future scelte economiche: per questo hanno indetto, davanti alla sede del governo e del Sabor, manifestazioni e proteste contro
politiche sociali restrittive.


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!