Cinque Ministeri della Federacija BiH si trasferiranno a Mostar. In arrivo la terza capitale del Paese?

07/11/2002 -  Anonymous User

"Cinque ministeri federali dovranno spostarsi da Sarajevo a Mostar e su questo non ci piove: è scritto nella Costituzione ed è in armonia con gli accordi di Dayton." Lo ha dichiarato Avis Benes, portavoce dell'Ufficio dell'Alto Rappresentante (OHR) a Mostar, ribadendo allo stesso tempo che affinché Mostar possa diventare la capitale si deve prima cambiare la Costituzione, laddove statuisce che capitale della Federazione è Sarajevo. A seguito di questi cambiamenti, con Banja Luka capitale della Republika Srpska e Sarajevo di tutto il Paese, Mostar potrebbe diventare la terza capitale.
La comunità internazionale ha sempre sostenuto, come nella dichiarazione di Madrid del 1998, l'idea che Mostar potesse diventare capitale della Federazione. La realizzazione di questo progetto tuttavia, ha sottolineato Benes, dipenderà dalla evoluzione della situazione nell'ambito della stessa Mostar, che continua ad essere una città divisa.
Alla domanda se con Mostar capitale federale non si perpetuasse l'ennesima divisione sul modello Banja Luka ai Serbi, Sarajevo ai Musulmani e Mostar ai Croati, Avis Benes ha risposto che: "Mostar non è solo la città dei Croati, ma di tutti i suoi cittadini, ovvero la città più multietnica della Bosnia Erzegovina."


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!