Immagine del sito

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato stampa del Parco di Butrint, luogo di interesse naturalistico e archeologico, dal 1992 dichiarato Patrimonio dell'Umanità UNESCO

13/04/2004 -  Anonymous User

www.butrinti.org è l'indirizzo che da oggi gli appassionati di natura e archeologia possono visitare per scoprire una perla del Mediterraneo ancora poco conosciuta: il Parco archeologico e naturalistico di Butrint, un vero e proprio microcosmo di storia immerso in una natura incantata.
Il lancio del sito si inserisce all'interno di un progetto ideato e coordinato dalla Banca Mondiale in cooperazione con Cooperazione Italiana e il management del Parco per la promozione di un'offerta di turismo eco-sostenibile nell'area. Già da diversi anni, comunque, il Parco si è dotato di infrastrutture turistiche e di ricettività moderne ed è divenuto sede di molteplici eventi di intrattenimento come spettacoli di danza ( recentemente è stato ospitato il balletto del Bolscioi), teatro e musica, che allietano la stagione estiva nella suggestiva cornice del teatro greco.
Il Parco è anche centro di numerose attività culturali di studio e ricerca in ambito archeologico e naturalistico che coinvolgono Enti ed Università provenienti da tutto il mondo. La presenza inoltre alla B.I.T. di Milano consolida ulteriormente la volontà del Parco di farsi conoscere e di presentarsi come meta turistica eco-sostenibile, alternativa al turismo di massa e in grado di offrire calore, cultura e tradizioni in uno scenario di natura incontaminata a due passi dall'Italia.
Nulla di meglio quindi di un sito ricco e interattivo per far conoscere a tutti le molteplici attività di questo "giovane" Parco nato nel 2000.
Il sito www.butrinti.org è dunque una vera e propria guida virtuale ai tesori del Parco con diversi itinerari archeologici o naturalistici che possono essere percorsi grazie alle funzionali mappe interattive che consentono di scoprire i tesori archeologici e naturalistici custoditi e preservati negli anni dal Parco. Il tutto è corredato da splendide foto in versione download e da preziose notizie sulla storia e le attrattive del Parco, sulle bellezze inedite della zona di Saranda e da curiosità sull'Albania in generale. La comoda sezione "visiting Information" consente poi di ottenere notizie utili su come raggiungere il Parco nel modo più pratico e veloce.
Il Parco di Butrint vi aspetta dunque, per trasformarsi davanti ai vostri occhi da sito "virtuale" a una realtà incantata tutta da scoprire...

Dichiarato nel 1992 Patrimonio dell'Umanità UNESCO, Il Parco è un "concentrato" di storia del Mediterraneo che ha visto nel passato a partire dal IV secolo a.C. il passaggio di Greci, Romani, Bizantini, Turchi e Veneziani . Le testimonianze di un tale avvicendarsi di popoli e culture sono ancora vive all'interno del Parco, dove la presenza di resti di antiche ville, templi, palazzi ed edifici paleocristiani consente di fare un tuffo nel passato immersi in un'atmosfera magica.
Allo stesso tempo, la varietà del paesaggio naturale, dominato da laghi, montagne, foreste e lagune, il rispetto per l'ambiente e l'attenta preservazione della biodiversità fanno del Parco una meta preziosa per quanti desiderano un contatto con una natura incontaminata, ricca di piante rare e di specie in via di estinzione.
In tal senso, il Parco si sta impegnando anche con l'UNDP (United Nations Development Programme) per preservare le foreste del luogo e proteggere ancor meglio le specie rare in esso ospitate, divenendo così promotore del rispetto per l'ambiente con iniziative educative rivolte alle scuole.

Per ulteriori informazioni contattare:
Luca Danovaro -Carlotta Sapia

Weber Shandwick Roma
Tel.: + 39 068091211

Fax: + 39 0680693471
ldanovaro@webershandwick.com

csapia@webershandwick.com


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!