RICUCITURE DI MEMORIE /SEŠIVALNICA SPOMINA
regia e sceneggiatura / ANJA MEDVED e NADJA VELUŠČEK
direttore della fotografia/ MIHA BITEŽNIK
musica / "ETNO PLOČ TRIO", ALEKSANDER IPAVEC, PIERO PURINI, MATEJ ŠPACAPAN
montaggio / ANJA MEDVED
ricerche d'archivio / MARTINA HUMAR
elaborazione sonora / FRANCESCO MOROSINI
segretaria della produzione/ SARA HOBAN
produttrice esecutiva / MATEJA ZORN
produttori / ALEŠ DOKTORIČ e MATEJA ZORN
produzione / ZAVOD KINOATELJE (SLO), KINOATELJE (I), 2006
video, 47'

28/02/2008 - 

ITA - Il documentario Sešivalnica spomina - Ricuciture di memorie racconta il territorio che lungo i secoli è stato segnato dal confine e che ha conservato il proprio carattere unico e unitario nonostante le alterne vicende della storia.

Il territorio su entrambe le parti del confine, ha maggiormente risentito delle conseguenze della cortina di ferro, scesa tra Italia e Jugoslavia dopo il 1947. Oggi questo territorio è uno spazio perlopiù svuotato dei suoi abitanti originari ma pur determinato ad avere la dignità di una propria esistenza.
I videocolloqui che le due autrici, Anja Medved e Nadja Velušek, hanno realizzato su entrambe le parti del confine, hanno ricercato la storia generale riflessa nelle piccole storie individuali degli abitanti rimasti nelle proprie case, o di quelli che ora stanno ritornando. La nuova congiuntura storica sta abbassando i confini e le aperture della storia favoriscono nuove forme di vivere in un territorio comune.

SLO - Dokumentarni film Sešivalnica spomina - Ricuciture di memorie raziskuje prostor, ki ga je meja skozi stoletja zaznamovala in je kljub grobim zgodovinskim pretresom uspel ohraniti svojo nezamenljivo skupno identiteto.
Obmejni prostor je po letu 1947 občutil nasilje železne zavese tako na eni kot na drugi strani meje. Danes je v obeh državah ta prostor bolj ali manj izpraznjen, vendar z neuničljivo željo po življenju.
V pogovorih z domačini sta avtorici Anja Medved in Nadja Velušček odkrivali zgodovino, kot se je odsevala v usodah ljudi, ki so na svojih domovih vztrajali ali pa se danes vanje ponovno vračajo.
Nov zgodovinski trenutek odpira meje in nakazuje nove oblike priseljevanja in življenja v skupnem prostoru.


Quest’anno OBCT festeggia 20 anni. Aiutaci a continuare il nostro cammino, rimani vicino alla nostra comunità di cui fanno parte corrispondenti, attivisti della società civile, ricercatori universitari, studenti, viaggiatori, curiosi e tutti i nostri lettori. Abbonati a OBCT!